Etaleim

Domanda agli utenti: Lavoro/Studi?!

65 posts in this topic

Secondo voi nobili e fissati utenti del fixedforum, conviene mantenere un lavoro che ti paga e ti rende abbastanza indipendente o piantare il lavoro e andare in università per non si sa quanti anni e non si sa con quale futuro?

 

Conosco parecchia gente che dice di rimpiangere il non aver studiato ed altrettanta gente che dice l'opposto.. visto come sta vivendo la crisi l'Italia io terrei un lavoro anche se non fosse la mia massima aspirazione.. voi che ne pensate?

 

Spero di avere qualche risposta perchè sto parecchio in para sulla cosa e yahoo risposte non mi aggrada :dry:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me dipende molto dalla situazione della tua famiglia. se puoi permettertelo studia...qualcosa di serio però, altrimenti rischiano di essere anni e soldi buttati

Share this post


Link to post
Share on other sites

IO LAVORO A TEMPO PIENO E STUDIO A TORNARE INDIETRO AVREI STUDIATO E BASTA CI AVREI MESSO MOLTO MENO CMQ ANDRO' AVANTI A STUDIARE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di tutto sarebbe da capire quanti anni hai.

 

Comunque credo che sia meglio un lavoro, perché le attuali tendenze economiche non prevedono un futuro roseo, ma non certo per le previsioni allucinanti di qualche personaggio buffo-politico, ma per il semplice fatto che chi ha una professionalità acclarata, magari specializzata, ha molte più probabilità di lavorare che non uno studente appena laureato che deve essere formato.

 

Io ho iniziato a lavorare presto, appena dopo la maturità e poi successivamente sono andato all'Università. Molti miei coetanei ancora sono in giro alla ricerca di qualcosa di sicuro pur avendo la laurea in tasca da molto tempo prima di me.

L'Italia purtroppo ha una concezione errata del mondo del lavoro - si pretende lavoro e basta - per cui molte persone restano fuori. Se riesci a crearti il tuo lavoro - start up, nuove tecnologie, nuove professioni, alta specializzazione - sei sicuramente in vantaggio rispetto ad un neolaureato che si affaccia per la prima volta nel mondo del lavoro.

Edited by Romafix (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di tutto sarebbe da capire quanti anni hai.

 

Comunque credo che sia meglio un lavoro, perché le attuali tendenze economiche non prevedono un futuro roseo, ma non certo per le previsioni allucinanti di qualche personaggio buffo-politico, ma per il semplice fatto che chi ha una professionalità acclarata, magari specializzata, ha molte più probabilità di lavorare che non uno studente appena laureato che deve essere formato.

 

Io ho iniziato a lavorare presto, appena dopo la maturità e poi successivamente sono andato all'Università. Molti miei coetanei ancora sono in giro alla ricerca di qualcosa di sicuro pur avendo la laurea in tasca da molto tempo prima di me.

L'Italia purtroppo ha una concezione errata del mondo del lavoro - si pretende lavoro e basta - per cui molte persone restano fuori. Se riesci a crearti il tuo lavoro - start up, nuove tecnologie, nuove professioni, alta specializzazione - sei sicuramente in vantaggio rispetto ad un neolaureato che si affaccia per la prima volta nel mondo del lavoro.

QUANTI ANNI HAI NON CONTA NULLA MIA MAMMA SI E' LAUREATA RIPRENDENDO GLI STUDI ALL'ETA' DI 52 ANNI PERCHE' DA GIOVANE HA AVUTO ME IO NE HO QUASI 30 E GIA' GUARDO ALLA SECONDA LAUREA CONTA QUANTO CULO TI VUOI FARE

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da quali sono i tuoi sogni... se per fare il lavoro futuro che vorresti fare ti serve frequentare l'università e sei insoddisfatto di quello attuale e puoi permettertelo ti sei già risposto..

io ho varie lauree in economia e faccio il grafico e web designer (autodidatta)... lavoro da casa e sono felicissimo..

cmq farsi il culo come un panaro è l'unica via...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già una persona che farebbe una domanda del genere su yahoo mi lascia perplesso. 

 

Ti sei mai chiesto TU che cosa vorresti fare nella vita???  

Se vuoi studiare, pensa bene prima a che cosa... e valuta i vari campi (fare filosofia o scienze politiche nn so quanto paghi in questo momento) se invece vuoi lavorare perchè ti piace la tua indipendenza (che poi indipendenza, nn è avere i soldi per le cazzate tipo erba e serata con gli amici... ma si parla di affitti/mutui bollette,assicurazione macchina, spesa, cazzi e mazzi) allora cerca un bel lavoro che ti piace...e fallo nella maniera migliore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stima a tutti per tutte le risposte, non gradisco molto il Caps Lock ma ok comunque..

Ho 22 comunque e sinceramente sono molto più propenso al lavoro che allo studio, appunto per come va il "nostro" "Paese".

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAGAZZI L'UNIVERSITA' NON NECESSARIAMENTE SERVE PER LAVORARE PUO' SERVIRE ANCHE PER UNA PROPRIA CULTURA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già una persona che farebbe una domanda del genere su yahoo mi lascia perplesso. 

 

Ti sei mai chiesto TU che cosa vorresti fare nella vita???  

Se vuoi studiare, pensa bene prima a che cosa... e valuta i vari campi (fare filosofia o scienze politiche nn so quanto paghi in questo momento) se invece vuoi lavorare perchè ti piace la tua indipendenza (che poi indipendenza, nn è avere i soldi per le cazzate tipo erba e serata con gli amici... ma si parla di affitti/mutui bollette,assicurazione macchina, spesa, cazzi e mazzi) allora cerca un bel lavoro che ti piace...e fallo nella maniera migliore. 

Scusa se ti rispondo ora, stavo scrivendo durante la tua risposta probabilmente.

 

Comunque ho una concezione della vita piuttosto antica se così può essere definita, famiglia > lavoro > punto.

Sembrerà strano detto da un ragazzo di 22 anni, ma realisticamente parlando non vedo l'Italia come un paese adatto agli studi in questo momento quanto più un paese alla ricerca di manovalanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Già una persona che farebbe una domanda del genere su yahoo mi lascia perplesso. 

 

Ti sei mai chiesto TU che cosa vorresti fare nella vita???  

Se vuoi studiare, pensa bene prima a che cosa... e valuta i vari campi (fare filosofia o scienze politiche nn so quanto paghi in questo momento) se invece vuoi lavorare perchè ti piace la tua indipendenza (che poi indipendenza, nn è avere i soldi per le cazzate tipo erba e serata con gli amici... ma si parla di affitti/mutui bollette,assicurazione macchina, spesa, cazzi e mazzi) allora cerca un bel lavoro che ti piace...e fallo nella maniera migliore. 

Scusa se ti rispondo ora, stavo scrivendo durante la tua risposta probabilmente.

 

Comunque ho una concezione della vita piuttosto antica se così può essere definita, famiglia > lavoro > punto.

Sembrerà strano detto da un ragazzo di 22 anni, ma realisticamente parlando non vedo l'Italia come un paese adatto agli studi in questo momento quanto più un paese alla ricerca di manovalanza.

 

HAI UNA VISIONE UN PO LIMITATA ANZI CHE ANTICA DELLA VITA E CMQ OGNI PAESE VA BENE SE HAI VOGLIA DI STUDIARE NEL CASO VAI ALL'ESTERA FAI ESPERIENZA E MAGARI TROVI ANCHE UNA FIDANZATA  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho studiato senza lavorare e mi sono laureato presto. Faccio un lavoro che mi piace ma non l ho ottenuto facilmente e vorrei essere pagato molto di piu. Studiare non ti assicura un futuro ne un lavoro pero quando ho preso la mia prima laurea ricordo di essermi sentito diverso. Il tema non e studio o lavoro e solo avere un percorso chiaro in testa da perseguire prendendosi pure il rischio

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

22 anni.
A settembre dovrei prendere la triennale (dovrei stare scrivendo la tesi, tipo ora).
Mi sono trovato a dover decidere anche io se andare avanti a studiare o se iniziare a lavorare.
Ben conscio che qualsiasi cosa avessi scelto me ne sarei pentito successivamente.

 

Io andrò avanti a studiare, prendendo la laurea magistrale e sperando che tra due annetti la situazione mi possa portare ad ambire a qualcosa di più di 800 euro al mese o cose così.

Inserirsi nel mondo del lavoro odierno, con una laurea triennale ed un diploma di liceo è secondo me praticamente impossibile; si è meno competenti e più "ambiziosi" del nostro amico che magari ha fatto l'istituto tecnico e lavora come perito da già 4 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) Studia solo se ti appassiona ciò che studi. Non studiare per sperare di ottenere un lavoro derivante dal tuo "pezzo di carta". Oggi non funziona più così

2) La laurea triennale, a mio avviso, vale poco più del vecchio diploma. Serve unicamente a mantenere l 'occupazione per il personale docente

3) se vuoi lavorare e studiare, prova a imitare (per conto tuo perché qui non esiste) il sistema tedesco: lavoro-studio per specializzarmi nel mio lavoro-proseguo nel mio lavoro con posizioni e stipendi migliori

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

lavora lavora lavora,quello si che è un problema se non lo hai!!!!

per lo studio se si ha la passione il tempo lo si riesce SEMPRE a trovare!!!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.