Sign in to follow this  
Followers 0
nico

Viaggiare in treno

15 posts in this topic

Cari amici fissati,

avete esperienza di viaggi in treno con bici "smontata"? Sul sito di trenitalia ho letto che è possibile portare al proprio seguito la bici, su TUTTI i treni e gratuitamente, a patto che la si smonti e la si riponga in una sacca.

Qualcuno ha già approfittato di questa possibilità? Avete consigli in merito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

pure io ero assai curioso della cosa,ma non ho mai appurato del tutto se è vero o no o se ti fanno pagare un minimo di sovrapprezzo..ma a regola non dovrebbero.

io mi feci il tratto roma pisa con una tavola da surf di 3metri nella sua sacca...e il controllore pensava fosse la bici smontata...(non chiedermi perchè) e non mi hanno detto nulla, nè fatto pagare niente in più e si parla di quasi 10anni fa.

quando ha saputo che era una tavola ha bugnato un po'..

di gente in treno con le bici ne ho vista tanta..ma smontate mai. penso che per comodità si preferisca pagare i 3,5euro in più che non smontare tutto.

se pero' bisogna prendere l'intercity o eurostar mi sa che non ci sono alternative.smonti e metti in sacca.

lo faranno apposta per farti invogliare a prendere l'eurostar costoso invece che il regionale scacio..econimico e con 3,5euro per la bici intera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono andato e tornato da torino con 3,5€.....si può spendere...ma in unviaggio di 2 ore non ho appeso la bici per non deformare il cerchio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

se vuoi prendere il treno con la bici montata, allora puoi prendere solo ed esclusivamente dei regionali (e per me che faccio Pd-Mi vuol dire quattro ore di calvario).

per fare ciò, oltre al biglietto di viaggio personale bisogna comprare anche un biglietto per la bici che costa 3,5 euri che però vale tipo 24 ore e puoi usarlo su vari treni.

di solito i regionali che fanno tragitti lunghi hanno alla cabina di testa (80% delle volte) o a quella di coda (20%) l'apposito spazio per le bici: vuol dire carrozza alta e scomoda da salire-scendere con ganci alle pareti che se ci sono due bici vicine si massacrano tutte e rischi di piegare i cerchi.

ma mi è capitato anche di prendere dei regionali longobardi sprovvisti di appositi spazi preposti al parcheggio di bici, parlando con i controllori del caso mi dicevano che comunque trenitalia garantisce ai passeggeri il trasporto del mezzo in tutti i regionali e quindi bisogna adeguarsi.

se invece vuoi prendere un altro tipo di treno tipo eurostar city (i miei preferiti) o cisalpini (che fanno più merda di tutti), allora devi prendere la bici e: smontare le ruote, il manubrio, i pedali, sbassare la sella e impachettare tutto e chiuderlo in una sacca.

cioè.

vabbè.

fanculo a trenitalia.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

se invece vuoi prendere un altro tipo di treno tipo eurostar city (i miei preferiti) o cisalpini (che fanno più merda di tutti), allora devi prendere la bici e: smontare le ruote, il manubrio, i pedali, sbassare la sella e impachettare tutto e chiuderlo in una sacca.

Io ci ho proprio questa intenzione, visto che mi devo portare la bici da milano a lecce e farlo con un espresso è proibitivo (non arriva mai).

Mi son fatto anche una sacca seguendo delle interessanti istruzioni trovate in rete ed il risultato non è malaccio, solo che oltre al regolamento di trenitalia, mi piacerebbe sentire anche qualche esperienza diretta di questo tipo di trasporto: siamo sempre il paese dove regole e leggi hanno valore relativo ed il loro significato si può curvare più dello spazio-tempo nei pressi di un buco nero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se invece vuoi prendere un altro tipo di treno tipo eurostar city (i miei preferiti) o cisalpini (che fanno più merda di tutti), allora devi prendere la bici e: smontare le ruote, il manubrio, i pedali, sbassare la sella e impachettare tutto e chiuderlo in una sacca.

Io ci ho proprio questa intenzione, visto che mi devo portare la bici da milano a lecce e farlo con un espresso è proibitivo (non arriva mai).

Mi son fatto anche una sacca seguendo delle interessanti istruzioni trovate in rete ed il risultato non è malaccio, solo che oltre al regolamento di trenitalia, mi piacerebbe sentire anche qualche esperienza diretta di questo tipo di trasporto: siamo sempre il paese dove regole e leggi hanno valore relativo ed il loro significato si può curvare più dello spazio-tempo nei pressi di un buco nero.

azz nico'...prendi la freccia del levante???

ho eseperienza decennale su quella tratta.

confermo quanto detto su queste pagine per il trasporto: se smonti e impacchetti la puoi portare su qualsiasi treno.

nel caso specifico del viaggio milano puglia-unite ti consiglio di evitare i gg a cavallo di pasqua perchè trovi treni super-affollati ed infilarci la sacca con la bici è uno sbattimento mai visto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz nico'...prendi la freccia del levante???

ho eseperienza decennale su quella tratta.

confermo quanto detto su queste pagine per il trasporto: se smonti e impacchetti la puoi portare su qualsiasi treno.

nel caso specifico del viaggio milano puglia-unite ti consiglio di evitare i gg a cavallo di pasqua perchè trovi treni super-affollati ed infilarci la sacca con la bici è uno sbattimento mai visto.

Ciao ruggero, vorrei proprio evitare i treni come ic ed espresso, in favore di un eurostar, perché altrimenti non si arriva proprio mai! La mia idea è di fare questa sfacchinata in uno dei primi week-end di maggio e vedrò di fare prenotazione e sistemazione di bagagli con largo anticipo.

Sei pugliese anche tu, quindi! Perché non vieni a scriver qualcosa nel forum puglia? Vediamo di fare una piccola combriccola :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

oi, vecchio, se prenoti online dal sito di trenitalia, puoi anche decidere il numero della poltrona.

ti consiglio tipo di prendere l'ultima del vagone che così hai un botto di spazio dove mettere valigie o cose così.

non mi ricordo che numero è.

tipo 115.

fa' un po' di prove.

parti tipo dal 125 e vai a ritroso.

o sennò prova a sentire in biglietteria cosa ti dicono.

comunque "in fondo is better".

Ciao ruggero, vorrei proprio evitare i treni come ic ed espresso, in favore di un eurostar, perché altrimenti non si arriva proprio mai! La mia idea è di fare questa sfacchinata in uno dei primi week-end di maggio e vedrò di fare prenotazione e sistemazione di bagagli con largo anticipo.

Sei pugliese anche tu, quindi! Perché non vieni a scriver qualcosa nel forum puglia? Vediamo di fare una piccola combriccola :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

oi, vecchio, se prenoti online dal sito di trenitalia, puoi anche decidere il numero della poltrona.

ti consiglio tipo di prendere l'ultima del vagone che così hai un botto di spazio dove mettere valigie o cose così.

non mi ricordo che numero è.

tipo 115.

Grazie compa'!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Togli le ruote,abbassi sella e gira il manubrio in modo che sia parallelo al tubo orrizontale.

2 sacchi dell immondizia di quelli neri, scotchi il tutto e vai tranquillo!.

Uno dei motivi "base" per cui scegliere una bici senza freni, cambi ecc...e' proprio questo!

Se vuoi qualcosa di piu elegante trovi sacche per bici attorno ai 35 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.