Stella, la lucchese

ragazzocampagnolo
By ragazzocampagnolo in Caffetteria,
Finalmente posso presentare la mia bici da corsa, con la quale mi alleno ogni volta che posso, comprata tempo fa da un compaesano che non la usava mai. Si tratta di una Fanini taglia 56 in origine montata misto anni 80-90, con leve ergopower, sella antiprostata e ruote da copertoncino, non era male ma secondo me aveva bisogno di una bella boccata d'aria fresca anni 80, e così piano piano, un pezzo alla volta, ripulita e lubrificata con tanto olio di gomito e tanta passione l'ho rimontata come si deve e il risultato finale mi ha lasciato senza parole. Il telaio è un Vetta in tubazioni Columbus Aelle assemblato fra gli ultimi anni 80 e i primissimi anni 90, o almeno così mi è stato detto di persona dal figlio di Fanini. Il montaggio attuale della bici si orienta tra pezzi campagnolo triomphe, victory (della quale la guarnitura bellissima panto Fanini) e super record, reggisella gipiemme sprint, sella san marco concor supercorsa della nuova serie vintage, cerchi fiamme g8, pipa 3ttt super record nera panto Fanini e piega 3ttt gimondi da 42. Le pecche di questa bici sono il carro posteriore torto verso destra e qualche punto di ruggine intorno al carro. Insomma alla fine della montatura dovevo battezzarla e il nome mi è venuto dalle stelline di Vetta sul telaio e dai suoi colori che mi ricordavano proprio una Stella. Mi piace un casino e ci sono troppo affezionato e se qualcuno me la vorrà portare via dovrà sudare parecchio!     tutte le altre foto qui: http://www.flickr.com/photos/[email protected]/
  • 10 replies