Pablohoney

Danilo Di Luca detto EPO

124 posts in this topic

Oh, questa ci mancava... a 37 anni continua col doping... il killer di spoltore, si killer di farmaci... che schifo!!!

 

doparsi a 37 anni per cosa? per finire il giro? per non arrivare ultimo? per prendere valangate di minuti dal primo?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stavo per postare io ma ho aspettato a vedere chi mi sostituiva xD

Indovina indovinello, chi han pescato dopatello?

Ora andrebbe che tutti questi soggetti, quando un appassionato li vede, ricevessero sputi e insulti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli hanno già voluto fin troppo bene nel 2007... anno in cui vinse parecchio... oil for drugs... 3 mesi di squalifica... peccato che nei primi mesi dell'anno vinse Liegi-Bastogne-Liegi, due tappe al giro e la classifica finale...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne stiamo parlando anche sul topic del Giro d'Italia.

 

Comunque, come ho detto di là, la maggior parte dei ciclisti di quella generazione deve sparire.

 

E poi ci vorrebbe la radiazione.

 

Io sono si per lo sport, ma sarei anche di più per uno sport credibile.

Edited by Rockarollas (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli hanno già voluto fin troppo bene nel 2007... anno in cui vinse parecchio... oil for drugs... 3 mesi di squalifica... peccato che nei primi mesi dell'anno vinse Liegi-Bastogne-Liegi, due tappe al giro e la classifica finale...

quello che mi chiedo io è: veramente sta gente pensa di non venire beccata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ricordo a tutti le parole di Bode Miller che è uno dei pochi atleti che ha infranto il muro dell'omertà tra sportivi

"...Se è questo il problema, credo che tocchi ai responsabili dei tracciati capire quando una pista supera le possibilità di un atleta allenato.." sostiute pista con percorso ,tappa, giro e vale nello sci come nel ciclismo

Edited by Tommy the Pariah (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai su prendete un corridore del giro a caso, vi fate pisciare nel bicchiere e ci aggiungete la vodka e vi mettete le ali per un weekend intero, di luca paga perchè è un bollito sputtanato e non ha sponsor e supporto per potersi permettere roba di nuova generazione, quella roba che casualmente è sempre avanti un anno o due all'anti doping, se volete un giro più pulito prendete i designer delle tappe e chiedetegli di fare roba più umana, eliminate gli sponsor, i diritti TV e forse nemmeno così riuscirete ad avere qualcosa di non falsato

e pensare che a me il livello delle tappe sembra addirittura sceso..

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

dai su prendete un corridore del giro a caso, vi fate pisciare nel bicchiere e ci aggiungete la vodka e vi mettete le ali per un weekend intero, di luca paga perchè è un bollito sputtanato e non ha sponsor e supporto per potersi permettere roba di nuova generazione, quella roba che casualmente è sempre avanti un anno o due all'anti doping, se volete un giro più pulito prendete i designer delle tappe e chiedetegli di fare roba più umana, eliminate gli sponsor, i diritti TV e forse nemmeno così riuscirete ad avere qualcosa di non falsato

e pensare che a me il livello delle tappe sembra addirittura sceso..

 

è sceso perchè i capocchia la su non volevano troppi pantani e armstrong perchè ormai il danno d'immagine era gigante(pena ciclismo via dagli sport olimpici), ma sono intervenuti troppo tardi, ormai la spirale del doping, della diffidenza nei confronti degli altri, degli sponsor, di sky che vuole roba sempre più spettacolare per avere più share è partita e si ferma con difficoltà, nel mentre questi capivano che era meglio dare un freno centinaia di migliaia di nuovi ciclisti avevano già assimilato il messaggio che negli anni è passato, ci vogliono anni di lavoro per cambiare la mentalità di 3 decenni di follie medico agonistiche, una volta che si sarà sconfitto berlusconi ci vorrà ancora di più per levarsi dal cazzo i suoi proseliti emuli e nostalgici ;)

Edited by Tommy the Pariah (see edit history)
  • Like 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che vergogna... Ma penso che sia "normale": gli sportivi di un certo livello DEVONO vincere (la modalità con cui questo avviene passa in secondo piano) per gli sponsor, ma penso soprattutto per se stessi... Se vinci non puoi non pensare di vincere ancora di più, e la sconfitta non viene più accettata!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi fermi tutti! si sono sbagliati, gli hanno trovato solo delle quantità di viagra nel sangue fuori dalla norma. 

 

Ha affermato: dopo il 2007 non mi si rizzava più! 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

bè caro danilo...ti conosco,sono venuto al tuo negozio,siamo compaesani..ma ora è meglio che cambi proprio mestiere e vai fuori dale palle

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Amarezza amarezza amarezza e tanta amarezza!
Di Luca senza pudore proprio..una vergogna per il ciclismo!

E non per fare il qualunquista e puntare il dito su corridori a caso..ma anche questo Franco Pellizzotti a.k.a "Delfino di Bibione" con alle spalle una squalifica di due anni che sta disputando un ottimo giro per avere 35 anni...mah...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio il solito discorso trito e ritrito con tanto di generalizzazione: ...il ciclismo è uno sport malato!!

 

...nel giro d'Italia ben pochi (~0%) penso siano sempre puliti al 100% per 365 giorni all'anno.

Conosco un solo ex ciclista professionista; lui mi ha sempre affermato che nessuno dei pro è "vergine".

C'è chi ha "la roba buona" e i bravi dottori che lo preparano in maniera tale da non farlo trovare positivo al test e chi fa da se : dopato fai da te, no Fuentes?....ai ai ai ai !!  (non dico d'arrivare ai livelli di demenza di Riccò)

 

Eventi sportivi così grandi non si preparano più solo con il percorrere km e km su strada:

- alimentazione;

- medicinali leciti/illeciti;

- bici sempre più leggere e studiate per il percorso da effettuare;

- preparatori atletici e motivatori psicologici.

Dove finisce la preparazione e dove comincia il doping??

 

Per citare @Tommy : "ci vogliono anni di lavoro per cambiare la mentalità di 3 decenni (e più) di follie medico agonistiche"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.