Artemius

Obiezione al metodo Pettenella

26 posts in this topic

Ciao ragazzi, vedendo spesso citato e propugnato il metodo Pettenella per il serraggio del pignone, ed essendo colto da profondo orrore per la cosa, mi permetto di elencare alcune ragioni per le quali lo ritengo un abominio:

 

  • il metodo in realtà non è altro che un modo artificioso per prolungare il braccio di leva con cui si effettua il serraggio
  • tale artificio usa il prezioso telaio della VOSTRA bicicletta, come se fosse un volgare piede di porco, con il rischio concreto di ammaccarlo, graffiarlo etc.
  • propagandato come metodo sicurissimo (il pignone non si sviterà mai, dicono), in realtà non implica nessuna sicurezza intrinseca, ma fa fede solo su una maggiore coppia di serraggio
  • tale maggiore coppia di serraggio è ottenibile semplicemente prolungando la leva della chiave a frusta con un banale tubo, eliminando tutti i rischi connessi al tirare con la catena sul telaio
  • una chiave a frusta costa pochi euro o si fabbrica con una vecchia catena
  • rimane concreto il rischio di sovraserraggio e distruzione della filettatura del mozzo
  • nel caso di pignone con controghiera (99% dei casi) non serve a nulla

 

 

Poi che il metodo fosse stato inventato per serrare i pignoni in fretta senza attrezzi a bordo pista, ci può anche stare,

ma dovendoli serrare con calma a casa od in officina per poi skiddare….

 

Qualcuno mi spiega perché va tanto di moda?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, vedendo spesso citato e propugnato il metodo Pettenella per il serraggio del pignone, ed essendo colto da profondo orrore per la cosa, mi permetto di elencare alcune ragioni per le quali lo ritengo un abominio:

 

  • il metodo in realtà non è altro che un modo artificioso per prolungare il braccio di leva con cui si effettua il serraggio
  • tale artificio usa il prezioso telaio della VOSTRA bicicletta, come se fosse un volgare piede di porco, con il rischio concreto di ammaccarlo, graffiarlo etc.
  • propagandato come metodo sicurissimo (il pignone non si sviterà mai, dicono), in realtà non implica nessuna sicurezza intrinseca, ma fa fede solo su una maggiore coppia di serraggio
  • tale maggiore coppia di serraggio è ottenibile semplicemente prolungando la leva della chiave a frusta con un banale tubo, eliminando tutti i rischi connessi al tirare con la catena sul telaio
  • una chiave a frusta costa pochi euro o si fabbrica con una vecchia catena
  • rimane concreto il rischio di sovraserraggio e distruzione della filettatura del mozzo
  • nel caso di pignone con controghiera (99% dei casi) non serve a nulla

 

 

Poi che il metodo fosse stato inventato per serrare i pignoni in fretta senza attrezzi a bordo pista, ci può anche stare,

ma dovendoli serrare con calma a casa od in officina per poi skiddare….

 

Qualcuno mi spiega perché va tanto di moda?

chi ti dice che va di moda.. io che girano cosi ne ho visti pochi. che dico di farlo invece tanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma noi si faceva il pettenella 5 anni fa perchè i mozzi pista erano fantascienza

ora non ha senso saldarsi una ruota libera e fissare alla pettenella

 

ci sono mozzi cinesi a iosa e fixkin per soluzioni limite

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sei arruvato qualche anno in ritardo..senza contare che il metodo sia sicuro non lo dice nessuno...il pignone alla lunga si svita, infatti era parte dei metodi suicide hub, che la parola stessa descrive come soluzione non definitiva..

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pettenella lo usava in pista mica in città per cui un senso lì poteva avercelo perchè i pistard erano grammomaniaci.

In città come dice shop lo facevano i pionieri dello scatto fisso perchè non c'era nulla....

Share this post


Link to post
Share on other sites

io l'ho provato una volta sola, non trovando la chiave a frusta.. con questo risultato:

 

e81114a861c211e29a4b22000a1fb593_7.jpg

 

ovviamente è un errore mio, non rendendomi conto di quanta leva si potesse fare con l'intera ruota

 

per me è un NO :)

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me è un si, se non si esagera con la violenza non si dorebbe scassare nulla (di sicuro non il telaio). lo usavo prima di farmi la chiave ma lo trovo ancora adesso piu comodo! però la foto di etoy mi inquieta abbastanza..

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io lo uso. Lo usavo e lo userò. Se moderi la forza, non scassi nulla, e non rischi di farti male perchè ti sfugge la chiave o cosa. Metto uno straccio sul MC e tiro "a sensazione", dopodichè smonto la riota e avvito la controghiera con chiave a settori e cacciavite col martello. Non mi si é mai svitato un pignone, e in più di 3 anni non ho rotto nulla.

Edit: ovvio che è un sistema "cinghiale", ma pure io che sono un precisino lo apprezzo :D

Edited by Fruttolo (see edit history)
4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sei arruvato qualche anno in ritardo..senza contare che il metodo sia sicuro non lo dice nessuno...il pignone alla lunga si svita, infatti era parte dei metodi suicide hub, che la parola stessa descrive come soluzione non definitiva..

Sì, in effetti sono entrato da poco nel mondo delle fisse. Ma lo vedo propagandare molto da guru autonominatisi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pettenella lo usava in pista mica in città per cui un senso lì poteva avercelo perchè i pistard erano grammomaniaci.

In città come dice shop lo facevano i pionieri dello scatto fisso perchè non c'era nulla....

Siamo perfettamente d'accordo allora.

Aveva senso nel contesto originale e non oltre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mio cugino una volta usando il metodo Pettenella è morto.

Gli è saltato un raggio che poi gli si è conficcato nel cervello?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, vedendo spesso citato e propugnato il metodo Pettenella per il serraggio del pignone, ed essendo colto da profondo orrore per la cosa, mi permetto di elencare alcune ragioni per le quali lo ritengo un abominio:

 

  • il metodo in realtà non è altro che un modo artificioso per prolungare il braccio di leva con cui si effettua il serraggio
  • tale artificio usa il prezioso telaio della VOSTRA bicicletta, come se fosse un volgare piede di porco, con il rischio concreto di ammaccarlo, graffiarlo etc.
  • propagandato come metodo sicurissimo (il pignone non si sviterà mai, dicono), in realtà non implica nessuna sicurezza intrinseca, ma fa fede solo su una maggiore coppia di serraggio
  • tale maggiore coppia di serraggio è ottenibile semplicemente prolungando la leva della chiave a frusta con un banale tubo, eliminando tutti i rischi connessi al tirare con la catena sul telaio
  • una chiave a frusta costa pochi euro o si fabbrica con una vecchia catena
  • rimane concreto il rischio di sovraserraggio e distruzione della filettatura del mozzo
  • nel caso di pignone con controghiera (99% dei casi) non serve a nulla

 

 

Poi che il metodo fosse stato inventato per serrare i pignoni in fretta senza attrezzi a bordo pista, ci può anche stare,

ma dovendoli serrare con calma a casa od in officina per poi skiddare….

 

Qualcuno mi spiega perché va tanto di moda?

chi ti dice che va di moda.. io che girano cosi ne ho visti pochi. che dico di farlo invece tanti

Diciamo che recentemente l'ho visto esibire davanti ad un pubblico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Funziona, se sei senza attrezzi ti salva il culo... Funziona, ma c'è ovviamente di meglio. Se poi usi un suicide hub, che il pignone sia stato avvitato col pettenella o con una chiave a frusta, cambia poco, resta sempe un suicide hub. Girateci voi.... :-)))

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pettenella lo usava in pista mica in città per cui un senso lì poteva avercelo perchè i pistard erano grammomaniaci.

In città come dice shop lo facevano i pionieri dello scatto fisso perchè non c'era nulla....

io sapevo che il motivo per non usare in controanello in pista non era il peso ma la comodità di cambiare velocemente pignone a seconda della specialità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.