TheNathan

Books

188 posts in this topic

Dopo Film, musica, pornate, giochi e bici quali sono i libri che vi hanno lasciato una traccia i vostri preferiti quelli che consigliereste.

 

I miei 3 preferiti sono 

- Il vecchio e il mare

- Il barone rampante

- Il piccolo principe

 

e i vostri?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo aprirla io ma pensavo ci fosse già :D

Elenco?

Il signore degli anelli (trilogia completa)

Sherlock Holmes, li ho in una raccolta, tutti in un solo tomo da 1800 pagine...

I Pilastri della Terra & Mondo Senza Fine di Ken Follett

Il conte di Montecristo (forse il mio preferito, se così si può dire)

Stephen King, mio autore preferito, in particolare IT, La bambina che amava Tom Gordon, Duma Key, Insomnia e una raccolta di racconti, "A volte ritornano", la cui prima novella è da rizzare i capelli a ogni riga...

Dalla terra alla luna, quello che ha segnato la mia infanzia

Poi "David Copperfield", i classici Tre Moschettieri e il divertentissimo "Il barone di Münchausen", assieme a "Tre uomini in barca (per non parlare del cane)"

Un libro per ragazzi, di tal Mino Milani, titolo "In fondo al pozzo", scritto veramente da dio, ai livelli di King quasi

Hemingway pure a me piace, soprattutto "per chi suona la campana" e "il vecchio e il mare" :)

Edit, vedi, dimenticavo il grande Orwell. 1984 e La fattoria degli animali, due capolavori sia presi come storia, che interpretati per il loro significato storico-politico...

E poi boh, ce ne sono troppi, molti mi tornano in mente solo ogni tanto...considera che nei miei 19 anni di vita, da 13 che leggo libri, ne ho letti circa 350 di cui alcuni più di tre volte, quindi è dura xD

Il mio problema è che leggo tutto, ma poco mi colpisce. Ad esempio la delusione più grande è "La solitudine dei numeri primi", libro che doveva essere la rivelazione dell'anno qualche tempo fa, ma a mio avviso è a dir poco dozzinale e mal articolato...poi i classici pessimi, tipo E.A. Poe, che sembra scriva filastrocche pensando di scrivere storie dell'orrore, e i vari Harry Potter che se fino al terzo potevano essere una lettura leggera tanto per distrarsi, da quello in poi sono diventati una lagna mostruosa...

Edited by Fruttolo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

- La donna di sabbia, Kōbō Abe

- Cattedrale, Raymond Carver

- Meridiano di sangue, Cormac McCarthy

- Il libro dell'inquietudine di Bernando Soares, Fernando Pessoa

- Sommario di decomposizione, Emil Cioran

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

cosi di primo acchito:

 

Tutto di Raymond Chandler

 

Tutto di H.P. Lovecraft

 

Tutto di Borges

 

Tutto di Charles Willeford

 

Tutto, o quasi di Cormac McCarthy

 

Tutto o quasi di Don Winslow

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah, dimenticavo:

 

il catalogo postalmarchet per le seghe.

6 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
ah, dimenticavo:   il catalogo postalmarchet per le seghe.
WIN Ma le letture stimolanti non valgono, sennò sforiamo le 800 pagine in minuti tre xD

Share this post


Link to post
Share on other sites

-Avere e non avere, hemmingway (ma hemmingway tutto, per forza)

-lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta, Robert pirsig

-L'amore è un cane che viene dall'inferno; Last night on earth poema, bukowski

-viaggio al termine della notte, Celine

-tropico del cancro, miller

-norwegian wood; la fine del mondo e il paese delle meraviglie, murakami

-non lasciarmi, ishiguro

Poi è ovvio, a 16 anni mi facevo di follet, smith, clancy, forsyth, ludlum, cussler.

Ma la letteratura è una cosa diversa.

Edited by stez (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

F. Herbert - Dune

 

Asimov - Great Foundation (tutte le serie)

 

P. k Dick - A Scanner Darkly - Scorrete Larcrime, disseil polizziotto - La svastica sul Sole

 

Douglas Adams - Guida Galattica per autostoppisti

 

Primo Levi - Se questo e' un uomo

 

Niccolo Ammaniti _ti prendo e ti porto via

 

Tutto di H.P. Lovecraft

 

George Orwell - La fattoria degli animali

 

(tra le poche cose che mi mancano vivendo all'estero i miei libri e il poterne acquistare compulsivamente di nuovi stanno di diritto ai prmi posti)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Primo Levi - Se questo è un uomo (ho perso il conto delle volte che l'ho letto)

Bram Stoker - Dracula 

Ken Follet - il terzo gemello e pilastri della terra

Italo Svevo - La coscienza di Zeno

London Jack - Zanna bianca (il mio primo vero libro da piccolo, che ricordi)

Gino Strada - Pappagalli Verdi

Wilbur Smith - Sulla rotta degli squali

Jeffrey Deaver - Profondo Blu

Dostoevskij - Il Giocatore

 

Ci sarebbe da contiunare ma direi basta altrimenti è finita e non lavoro più..

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Troppi, davvero troppi.

 

Dei recenti, però:

 

- Cristo si è fermato ad Eboli - Carlo Levi

 

- With the old Breed at Peleliu and Okinawa - E.B. Sledge  (quanto di più antibellico ed antimilitare esista)

 

- La città della Gioia - Dominique Lapierre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.