Wozzeck

banca etica, esperienze?

10 posts in this topic

Sono curioso, dove depositate i vostri soldi?

Mi trovo per la prima volta in vita a mia a dover affrontare questo problema e devo ammettere che il panorama nazionale e non mi crea una sensazione di disagio misto a sfiducia.

Poi mi sono imbattutto in questa opzione http://www.bancaetica.it/, che ne pensate? avete esperienze in merito o info utili?

 

c ya

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Banca etica? Mah!? Non ti saprei dire... Sono tutte brave all'inizio e poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mha dipende da quanti soldi sono.

quando ho iniziato a lavorare mi sono studiato un po i conti correnti on line e non e secondo me se non si tratta di somme elevate cerca una banca comoda in termini di servizi che utilizzi di +

 

io alla fine avevo scelto una bcc perché mi era più comoda in termini di servizi

 

le on line erano cmq + convenienti ma non so dirti perché a me serviva una con la filiale vera

 

di questa banca etica mi preoccupa solo la parola etica perché, senza alcuna polemica, non vedo che etica particolare dovrebbe avere una banca

Edited by PIZ (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono curioso, dove depositate i vostri soldi?

Mi trovo per la prima volta in vita a mia a dover affrontare questo problema e devo ammettere che il panorama nazionale e non mi crea una sensazione di disagio misto a sfiducia.

Poi mi sono imbattutto in questa opzione http://www.bancaetica.it/, che ne pensate? avete esperienze in merito o info utili?

 

c ya

la cosa positiva è senza dubbio l'aspetto etico.

la cosa negativa - che peraltro non sono in grado di quantificare e credo che sia bassa - è una maggiore rischiosità della banca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

banca etica: attvo 2011: 859 mln di euro

banca sella (una a caso): 12.9 mld di euro

 

non è un indicatore della solidità perché poi dipende da come investi però piccoli sono piccoli per essere una banca

Share this post


Link to post
Share on other sites

tassi bassi, interessi bassi, rischio basso

 

nacque una ventina di anni fa (o poco meno) in veneto raccogliendo finanziamenti per l'avvio (allora per aprire una banca serviva un capitale socialedi, se non erro, 2miliardi di lire) anche attraverso le reti parrocchiali.

A padova (città notoriamente "bigotta") la rete dell'associazionismo è molto molto densa, e c'è una vastissima realtà di no-profit. Questo fu il substrato in cui attecchì la banca, che comunque non nasce dal nulla, bensì coagula precedenti esperienze di finanza mutualistica.

 

Inizialmente solo con pochissime sedi in città e nelle citta del veneto. nel 2000/2001 anche i bancomat convenzionati si contavano sulla punta delle dita.

Ora la rete è certamente più estesa.

 

Li conobbi perchè in quegli anni ero studente a Padova, "militavo" e facevo volontariato in città; con le botteghe del commercio equo e solidale organizzammo una serata in cui si presentavano esperienze di commercio etico e finanza etica.

 

Al mio paese non c'è BE, e ho sempre lasciato il mio infimo gruzzolo nella locale banca popolare (che negli anni si è ammanicata ai criminali delle peggiori specie).

Vorrei poter tenere i miei averi sotto il materasso, ma ultimamente sembra non sia più possibile non appoggiarsi ad una banca; anche perchè mi ha prestato dei soldi e fino a quando non glieli torno tutti indietro mi staranno col fiato sul collo.

 

sul sito bancaetica.it ci sono molte info e anche i bilanci sociali.

 

EDIT: credo che la banca sia piccola per scelta, si riesce ad avere più controllo, anche sulle relazioni che l'istituto intrattiene. In quel campo, come in altri, più ti ingrandisci più hai la possibilità di sporcarti. Il tizio che conobbi, uno dei fondatori, era a suo modo un rampante poco simpatico, tuttavia era pulito.

Edited by ciqz (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se scegli una banca in base al costo scordati subito Banca Etica, non ha conti ha costo zero o altro, se invece lo fai invece perchè ci credi benvenuto

ciao

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mio zio è cliente da più di 10 anni. Certo, non hai molti vantaggi che potresti avere essendo cliente dei grandi colossi, ma non l'ho mai sentito lamentarsi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se scegli una banca in base al costo scordati subito Banca Etica, non ha conti ha costo zero o altro, se invece lo fai invece perchè ci credi benvenuto

ciao

vabbè i costi dei conti correnti mi sembrano in linea con san paolo and co, i costi a zero non ho più diritto ad averli cmq da nessuna parte ergo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io i pochi che ho, più che altro per avere bancomat e farmi versare quei due soldi che guadagno, li ho in Unicredit. Ma solo perché ho il conto a zero spese fino a 27 anni. Dopo i 27, vedrò xD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.