matteozolt

GIOS: wtf?

24 posts in this topic

Possibilità A: il sito italiano non è aggiornato... possibile

Possibilità B: prodotti diversificati per mercati diversi... gli ultimi tre link sono di un sito Jappo...

 

Cosa non ti torna?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Possibilità A: il sito italiano non è aggiornato... possibile

Possibilità B: prodotti diversificati per mercati diversi... gli ultimi tre link sono di un sito Jappo...

 

Cosa non ti torna?

 

il sito italiano è possibile che non venga aggiornato ogni 5 minuti, ma l'anno scorso avevano fatto la presentazione della nuova gamma 2013 e non c'era nessuno di questi modelli

 

prodotti diversi per i jappu: potrebbe essere, ma gios si è sempre presentato come l'ultimo paladino del made in italy, quello che usa i tubi dedacciai e columbus, i componenti deda e i cambi campagnolo.. e poi va a presentarmi un crono in carbonio cinese e montato tutto shimano ultegra.. è questo che non mi torna!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque, può essere che i paladini dell'italianità li faccian per chi è attento a ciò (italiani e feticisti dell'acciio di ogni dove) e che parallelamente (su altri circuiti, per non mischiare le due immagini) vendano prodotti più aggiornati ma anche meno raffinati (carbonio e shimano)

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque, può essere che i paladini dell'italianità li faccian per chi è attento a ciò (italiani e feticisti dell'acciio di ogni dove) e che parallelamente (su altri circuiti, per non mischiare le due immagini) vendano prodotti più aggiornati ma anche meno raffinati (carbonio e shimano)

 

bah io trovo che tutto ciò leda abbastanza alla figura della mitica azienda gios di volpiano, rinomata proprio per la sua qualità ineccepibile, la cura dei particolari e il rispetto della tradizione..

 

capisco le grandi aziende, tipo specialized, colnago e trek, che gestiscono un mercato mondiale e diversi modelli per i vari mercati, ma una piccola azienda come gios, non vedo perchè debba sputtanarsi così

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque, può essere che i paladini dell'italianità li faccian per chi è attento a ciò (italiani e feticisti dell'acciio di ogni dove) e che parallelamente (su altri circuiti, per non mischiare le due immagini) vendano prodotti più aggiornati ma anche meno raffinati (carbonio e shimano)

 

bah io trovo che tutto ciò leda abbastanza alla figura della mitica azienda gios di volpiano, rinomata proprio per la sua qualità ineccepibile, la cura dei particolari e il rispetto della tradizione..

 

capisco le grandi aziende, tipo specialized, colnago e trek, che gestiscono un mercato mondiale e diversi modelli per i vari mercati, ma una piccola azienda come gios, non vedo perchè debba sputtanarsi così

concordo abbastanzevomente. Son tempi duri, tendo io pure a sentirmi talebano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma a voi i soldi fanno schifo ??

domanda e offerta cazzo. son le basi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma a voi i soldi fanno schifo ??

domanda e offerta cazzo. son le basi.

no per nulla, sono tempi duri, e se da un lato mi sento talebano, dall'altra capisco - e non scherzo più - chi cerca di sopravvivere in una situazione difficilissima. Se fare delle bici meno interessanti ma che rendono consente al contempo di continuare a fare bici belle, a fare un lavoro gratificante, ben venga.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma a voi i soldi fanno schifo ??

domanda e offerta cazzo. son le basi.

 

Quoto assolutamente, va bene la tradizione ma oggi come oggi tante aziende non arrivano a fine mese e se per stare in piedi devono scendere a qualche compromesso non penso sia il caso di scandalizzarsi... Evidentemente i puristi del ,made in Italy non garantiscono loro la sopravvivenza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

OT

l'eridania ciclocross attrezzata da cicloturismo, triplosbav....

http://www.giostorino.it/component/content/article/6-novita/80-buon-viaggio-a-bordo-di-eridania

 

ma perchè ha il deragliatore a fascetta??

 

te lo dico io ;)

 

perchè se la monti da cx puro come corona grande metti anche una 44 e devi abbassare talmente il deragliatore he il classico attacco saldato non ti basterebbe.

 

 

(ziofanale quante ne so...) :-)

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, cercando in giro la situazione mi pare essere diversa da quel che descrivevamo qui sopra

ci sono DUE GIOS

1 www.gios.it è di Alfredo Gios. Producono a Taiwan, hanno sede a Hongkong, fanno tutte quelle bici che non ci sono piaciute, più un po' di classici (riedizioni della compact, etc). Nulla su misura, molti modelli di bassissima lega, in fondo al catalogo. Usano ilo stemma classico, se ho capito bene.

2 www.giostorino.it di Tolmino Aldo e Marco producono in Italia. Hanno ovviamente anche modelli in alluminio e carbonio, ma apparentemente tutto è fatto qui a mano. Il nome dell'azienda non è Gios, ma Gios Torino. Molti modelli fatti a mano. Usano lo stemma classico con scritti su i tre nomi (Tolmino, Aldo e Marco), ancora, se ho capito bene.

Da quel che capisco, si tratta di aziende completamente indipendenti. Detto ciò, non ho prove che i modelli Gios di alta gamma taiwanesi siano di cattiva qualità.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

OT

l'eridania ciclocross attrezzata da cicloturismo, triplosbav....

http://www.giostorino.it/component/content/article/6-novita/80-buon-viaggio-a-bordo-di-eridania

 

ma perchè ha il deragliatore a fascetta??

 

te lo dico io ;)

 

perchè se la monti da cx puro come corona grande metti anche una 44 e devi abbassare talmente il deragliatore he il classico attacco saldato non ti basterebbe.

 

 

(ziofanale quante ne so...) :-)

grazie, sospettavo fosse qualcosa cosi.

Comunque io ho una passione per le VERE bici da cicloturismo come questa; sono rarerrime

Edited by oromisso (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque, può essere che i paladini dell'italianità li faccian per chi è attento a ciò (italiani e feticisti dell'acciio di ogni dove) e che parallelamente (su altri circuiti, per non mischiare le due immagini) vendano prodotti più aggiornati ma anche meno raffinati (carbonio e shimano)

 

bah io trovo che tutto ciò leda abbastanza alla figura della mitica azienda gios di volpiano, rinomata proprio per la sua qualità ineccepibile, la cura dei particolari e il rispetto della tradizione..

 

capisco le grandi aziende, tipo specialized, colnago e trek, che gestiscono un mercato mondiale e diversi modelli per i vari mercati, ma una piccola azienda come gios, non vedo perchè debba sputtanarsi così

 

 

allora, cercando in giro la situazione mi pare essere diversa da quel che descrivevamo qui sopra

ci sono DUE GIOS

1 www.gios.it è di Alfredo Gios. Producono a Taiwan, hanno sede a Hongkong, fanno tutte quelle bici che non ci sono piaciute, più un po' di classici (riedizioni della compact, etc). Nulla su misura, molti modelli di bassissima lega, in fondo al catalogo. Usano ilo stemma classico, se ho capito bene.

2 www.giostorino.it di Tolmino Aldo e Marco producono in Italia. Hanno ovviamente anche modelli in alluminio e carbonio, ma apparentemente tutto è fatto qui a mano. Il nome dell'azienda non è Gios, ma Gios Torino. Molti modelli fatti a mano. Usano lo stemma classico con scritti su i tre nomi (Tolmino, Aldo e Marco), ancora, se ho capito bene.

Da quel che capisco, si tratta di aziende completamente indipendenti. Detto ciò, non ho prove che i modelli Gios di alta gamma taiwanesi siano di cattiva qualità.

 

 

ma a voi i soldi fanno schifo ??

domanda e offerta cazzo. son le basi.

 

Quoto assolutamente, va bene la tradizione ma oggi come oggi tante aziende non arrivano a fine mese e se per stare in piedi devono scendere a qualche compromesso non penso sia il caso di scandalizzarsi... Evidentemente i puristi del ,made in Italy non garantiscono loro la sopravvivenza...

 

faccio che chiedere a Marco (gios) e vi dico va ;)

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho letto una cosa "l telaio Blue Shark è costruito con carbonio italiano finitura 3k, con cavi interni, e disponibile in versione per cambio elettromeccanico."

 

 

ma da quando esiste ta cosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.