Albeg

prima fissa da città! acciao o alluminio?

17 posts in this topic

Avrei bisogno di un consiglio sulla mia prima fissa. è molto tempo che seguo questo forum, ma ho aspettato fino ad oggi per due motivi: il primo comprendere bene cosa significasse una bici fissa e la seconda scegliere di rinunciare o quasi ad utilizzare mezzi che non siano la bici (almeno per distanze medio brevi come casa lavoro). Sto utilizzando una bianchi spillo con cui mi trovo molto bene, ma vorrei passare ad una bici moolto più leggera ed appunto fissa.

Ho anche una rossignoli da passeggio abbastanza vecchiotta (presumo primi anni 90) che inizialmente volevo provare a convertire (dato che ha la forcella posteriore che me lo permetterebbe), ho visto che con il sistema di fizkin si potrebbe fare, ma non ho molta dimistichezza e quindi sono incerto se avventurarmi. diciamo che sarebbe propedeutico dato che non ho mai provato una fissa, ma è anche vero che sono abbastanza certo che mi piacerà molto e che quello essendo un telai da poco e pesantuccio sarei a punto da capo.

 

Quindi arrivando al titolo del topic. volevo chiedere un parere a riguardo se provare a convertire il vecchio telaio o prendere una bici nuova stando al max sui 800 cucuzze:

+l'utilizzo sarebbe prevalentemente urbano con pochi salti da marciapiedi e al massimo un pavè ogni tanto i km sono 20 al giorno o poco più in qualsiasi condizione anche neve ( come oggi).

Accaio o alluminio da quel che ho potuto capire anche più fragile e meno duraturo. Ho dato un occhiata ai telai in acciaio della dodicicli e sono davvero belli e leggeri anche se sinceramente per avere la completa supererei di un bel po' il mio tetto max .

ho visto anche il sito di ciclistica, e il suo acciacio ed anche le bici di lsdb cosa mi consigliate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

qua nel mercatino trovi un sacco di convertite pronte da pedalare a dei prezzi davvero bassi ;)

 

 grazie della risposta! potrebbe essere un idea, ma ho paura poi di ritrovarmi con una terza bici che abbandonerei subito per una migliore e quindi i soldi alla fine non ne risparmierei. preferirei investire qualcosa di più ma che poi mi duri nel tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

acciaio.

perlomeno al'inizio.

 

ho letto altre volte di partire dall'acciaio ma non ne ho mai compreso il senso. occorre più esperienza di manutenzione per usare un telaio in alluminio?  o questi sono semplicemente più adatti alla pista?

L'acciaio sarebbe la mia prima scelta specialmente se poi pesa poco di più che l'alluminio (come i telai della dodicicli), ma vorrei capire un po' meglio le differenze.

Edited by Albeg (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

qua nel mercatino trovi un sacco di convertite pronte da pedalare a dei prezzi davvero bassi ;)

 

 grazie della risposta! potrebbe essere un idea, ma ho paura poi di ritrovarmi con una terza bici che abbandonerei subito per una migliore e quindi i soldi alla fine non ne risparmierei. preferirei investire qualcosa di più ma che poi mi duri nel tempo.

 

i dodici sono belli da vedersi, sarebbe un buon investimento ma costano uno spatascio.

 

poi "lsdb" e  "che duri nel tempo" non stanno molto bene insieme nella stessa frase! la qualità dell'acciaio è bassina e boh, a questo punto fai molto prima a prenderti un bel telaio da corsa con tubi columbus nel mercatino e convertirlo! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi una convertita o un telaio pista?!?

Secondo il mio modestissimo parere per girare in città una convertita è la cosa migliore; conta che generalmente ha angoli un poco più aperti e ti evita i classici problemi di overlap, senza dimenticare che spesso c'è anche più luce tra ruote e telaio, cosa da non sottovalutare affatto se il maltempo ti perseguita!

Se dubiti solo perchè credi di perdere il lato "estetico" per me sbagli di grosso; ci sono una miriade di telai corsa acciaio fantastici, nel mercatino ce ne sono sembre a bizzeffe e nulla vieta di cercarne anche fuori da questo forum

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimenticavo: a mio avviso in città non è così fondamentale la differenza alluminio o acciaio; molto più importante il tipo di ruote la raggiatura e i copertoni

Share this post


Link to post
Share on other sites

acciaio.

perlomeno al'inizio.

 

ho letto altre volte di partire dall'acciaio ma non ne ho mai compreso il senso. occorre più esperienza di manutenzione per usare un telaio in alluminio?  o questi sono semplicemente più adatti alla pista?

L'acciaio sarebbe la mia prima scelta specialmente se poi pesa poco di più che l'alluminio (come i telai della dodicicli), ma vorrei capire un po' meglio le differenze.

quoto andygroove.

 

io ho due fisse. una convertita che uso per pioggia e neve  - come oggi a Torino - e un'altra, un po' più pistaiola (solo un po').

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi una convertita o un telaio pista?!?

Secondo il mio modestissimo parere per girare in città una convertita è la cosa migliore; conta che generalmente ha angoli un poco più aperti e ti evita i classici problemi di overlap, senza dimenticare che spesso c'è anche più luce tra ruote e telaio, cosa da non sottovalutare affatto se il maltempo ti perseguita!

Se dubiti solo perchè credi di perdere il lato "estetico" per me sbagli di grosso; ci sono una miriade di telai corsa acciaio fantastici, nel mercatino ce ne sono sembre a bizzeffe e nulla vieta di cercarne anche fuori da questo forum

 

cosa sarebbe l'overlap? se c'è più luce tra ruote e telaio in che modo mi potrebbe aiutare? montando dei parafanghi? posso sempre usare la vecchia bici se proprio c'è una bufera di neve (magari sto bestemmiando per questo forum :D). il lato estetico è importante ma son d'accordo con te nel mercatino si trovano sempre dei bellissimi telai, ciò che mi frena un po' è la mia ignoranza in fatto di misure e taglie (sono alto 1 .80 quindi mi pare che debba stare sul 56-58) e qualità nonché per la maggior parte di essi trovandosi in luoghi lontani da milano mi sarebbe impossibile provarli. inoltre come già detto non sono un mago dell'officina seppur il montaggio componenti sia molto semplice la paura di fare qualche cacchiata è elevata. mentre se vado da dodici o ciclistica per dire posso "rompergli le balle" chiedergli consigli in diretta e non stare ad impazzire. poi magari quando avrò un po' più esperienza posso pensare a un nuovo progetto partendo da un telaio che vedo qua sul mercatino. ti ringrazio per la disponibilità a starmi appresso. maaa come mai siete tutti di torino a rispondermi? :D

Edited by Albeg (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

acciaio.

perlomeno al'inizio.

 

ho letto altre volte di partire dall'acciaio ma non ne ho mai compreso il senso. occorre più esperienza di manutenzione per usare un telaio in alluminio?  o questi sono semplicemente più adatti alla pista?

L'acciaio sarebbe la mia prima scelta specialmente se poi pesa poco di più che l'alluminio (come i telai della dodicicli), ma vorrei capire un po' meglio le differenze.

quoto andygroove.

 

io ho due fisse. una convertita che uso per pioggia e neve  - come oggi a Torino - e un'altra, un po' più pistaiola (solo un po').

 

entrambe in acciaio quindi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

acciaio.

perlomeno al'inizio.

 

ho letto altre volte di partire dall'acciaio ma non ne ho mai compreso il senso. occorre più esperienza di manutenzione per usare un telaio in alluminio?  o questi sono semplicemente più adatti alla pista?

L'acciaio sarebbe la mia prima scelta specialmente se poi pesa poco di più che l'alluminio (come i telai della dodicicli), ma vorrei capire un po' meglio le differenze.

quoto andygroove.

 

io ho due fisse. una convertita che uso per pioggia e neve  - come oggi a Torino - e un'altra, un po' più pistaiola (solo un po').

 

entrambe in acciaio quindi?

sì. 

mia moglie ha una cinelli mystic in alluminio molto molto leggera ma - a me sembra - più fragile. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi una convertita o un telaio pista?!?

Secondo il mio modestissimo parere per girare in città una convertita è la cosa migliore; conta che generalmente ha angoli un poco più aperti e ti evita i classici problemi di overlap, senza dimenticare che spesso c'è anche più luce tra ruote e telaio, cosa da non sottovalutare affatto se il maltempo ti perseguita!

Se dubiti solo perchè credi di perdere il lato "estetico" per me sbagli di grosso; ci sono una miriade di telai corsa acciaio fantastici, nel mercatino ce ne sono sembre a bizzeffe e nulla vieta di cercarne anche fuori da questo forum

cosa sarebbe l'overlap? se c'è più luce tra ruote e telaio in che modo mi potrebbe aiutare? montando dei parafanghi? posso sempre usare la vecchia bici se proprio c'è una bufera di neve (magari sto bestemmiando per questo forum :D). il lato estetico è importante ma son d'accordo con te nel mercatino si trovano sempre dei bellissimi telai, ciò che mi frena un po' è la mia ignoranza in fatto di misure e taglie (sono alto 1 .80 quindi mi pare che debba stare sul 56-58) e qualità nonché per la maggior parte di essi trovandosi in luoghi lontani da milano mi sarebbe impossibile provarli. inoltre come già detto non sono un mago dell'officina seppur il montaggio componenti sia molto semplice la paura di fare qualche cacchiata è elevata. mentre se vado da dodici o ciclistica per dire posso "rompergli le balle" chiedergli consigli in diretta e non stare ad impazzire. poi magari quando avrò un po' più esperienza posso pensare a un nuovo progetto partendo da un telaio che vedo qua sul mercatino. ti ringrazio per la disponibilità a starmi appresso. maaa come mai siete tutti di torino a rispondermi? :D

Perchè i torinesi vanno poco in bici e chiacchierano volentieri!!!?! Lol

L'overlap è quello splendido fenomeno per cui su telai pista con geometrie incazzate la ruota anteriore in curva ti tocca il piede che in quel momento hai più avanti!!! Ci si convive abbastanza e non è molto marcato sui classici mystic, 12, sei giorni, dolan, vigorelli, (credo) lsdb, ecc...

Se vuoi scongiurarlo ti fai una convertita oppure, dato che non sei un nano e quindi il tuo telaio non sarà piccolissimo evita di prenderlo incazzato (cerca nella gallery pellizzoli) chiedi un po in giro sul forum cosí ti fai un idea;

Io

Ho un faggin 52 e overlappa abbastanza, un dolan pre cursa 52 e overlappa poco/nulla

la luce tra copertone e telaio è fondamentale qualora tu volessi montare copertoncini non proprio "ini" e arrivare a misure comode quando nevica/piove o fa reddo tipo 32'

Io so che oltre il 25 sul faggin non riesco a mettere, e sul dolan mi pare 28 (attenzione parlo di larghezza del pneumatico e non della dimensione della ruota che è sempre e per il 95% delle bici da pista e corsa diametro 28)

I Copertoncini più larghi li monti dove c'è una buona luce e quindi in genere su tutte le convertite o i telai da trick per fissa

Io spassionatamente ti consiglio di costruirtela la bici, che tanto grosse cazzate non puoi farne, e poi ci siamo noi del forum ad aiutarti: questo è l'unico modo per capire i problemi in questo mondo al meglio;

Per il resto se vuoi accattarla già fatta le possibilità sono mille mila...non farti pijá puuu culo peró :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Vuoi una convertita o un telaio pista?!?

Secondo il mio modestissimo parere per girare in città una convertita è la cosa migliore; conta che generalmente ha angoli un poco più aperti e ti evita i classici problemi di overlap, senza dimenticare che spesso c'è anche più luce tra ruote e telaio, cosa da non sottovalutare affatto se il maltempo ti perseguita!

Se dubiti solo perchè credi di perdere il lato "estetico" per me sbagli di grosso; ci sono una miriade di telai corsa acciaio fantastici, nel mercatino ce ne sono sembre a bizzeffe e nulla vieta di cercarne anche fuori da questo forum

cosa sarebbe l'overlap? se c'è più luce tra ruote e telaio in che modo mi potrebbe aiutare? montando dei parafanghi? posso sempre usare la vecchia bici se proprio c'è una bufera di neve (magari sto bestemmiando per questo forum :D). il lato estetico è importante ma son d'accordo con te nel mercatino si trovano sempre dei bellissimi telai, ciò che mi frena un po' è la mia ignoranza in fatto di misure e taglie (sono alto 1 .80 quindi mi pare che debba stare sul 56-58) e qualità nonché per la maggior parte di essi trovandosi in luoghi lontani da milano mi sarebbe impossibile provarli. inoltre come già detto non sono un mago dell'officina seppur il montaggio componenti sia molto semplice la paura di fare qualche cacchiata è elevata. mentre se vado da dodici o ciclistica per dire posso "rompergli le balle" chiedergli consigli in diretta e non stare ad impazzire. poi magari quando avrò un po' più esperienza posso pensare a un nuovo progetto partendo da un telaio che vedo qua sul mercatino. ti ringrazio per la disponibilità a starmi appresso. maaa come mai siete tutti di torino a rispondermi? :D

Perchè i torinesi vanno poco in bici e chiacchierano volentieri!!!?! Lol

L'overlap è quello splendido fenomeno per cui su telai pista con geometrie incazzate la ruota anteriore in curva ti tocca il piede che in quel momento hai più avanti!!! Ci si convive abbastanza e non è molto marcato sui classici mystic, 12, sei giorni, dolan, vigorelli, (credo) lsdb, ecc...

Se vuoi scongiurarlo ti fai una convertita oppure, dato che non sei un nano e quindi il tuo telaio non sarà piccolissimo evita di prenderlo incazzato (cerca nella gallery pellizzoli) chiedi un po in giro sul forum cosí ti fai un idea;

Io

Ho un faggin 52 e overlappa abbastanza, un dolan pre cursa 52 e overlappa poco/nulla

la luce tra copertone e telaio è fondamentale qualora tu volessi montare copertoncini non proprio "ini" e arrivare a misure comode quando nevica/piove o fa reddo tipo 32'

Io so che oltre il 25 sul faggin non riesco a mettere, e sul dolan mi pare 28 (attenzione parlo di larghezza del pneumatico e non della dimensione della ruota che è sempre e per il 95% delle bici da pista e corsa diametro 28)

I Copertoncini più larghi li monti dove c'è una buona luce e quindi in genere su tutte le convertite o i telai da trick per fissa

Io spassionatamente ti consiglio di costruirtela la bici, che tanto grosse cazzate non puoi farne, e poi ci siamo noi del forum ad aiutarti: questo è l'unico modo per capire i problemi in questo mondo al meglio;

Per il resto se vuoi accattarla già fatta le possibilità sono mille mila...non farti pijá puuu culo peró :)

 

grazie mille andrygroove per i consigli. quindi se prendo un telaio devo stare attento alla distanza che si creerebbe tra ruota posteriore e telaio perché per l'uso che mi occorre sarebbe meglio montare copertoncini più larghi. questa è un info utile.  per quanto riguarda l'acciaio quelli di 12 fanno fare il bagnetto ai telai un po' d'appertutto per non farli arrugginire o comunque rovinare. credo sia anche per questo che costano parecchio.

 

penserò bene al consiglio di costruirmi personalmente la mia prima fissa, seppur i dubbi che ti ho illustrato precedentemente un po' mi rimangono e aggiungo pure che non possiedo ahimè molto tempo libero da dedicarci (se fossi esperto farei velocemente ma data la mia ignoranza ci impiegherei parecchio).  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.