Nephasto

Fissato ZEN vs Fissato YO!

43 posts in this topic

Vabbeh... non sto a farla tanto lunga. Penso che bene o male tutti quelli che bazzicano questo forum abbiano un minimo di infarinatura storico/evoluzionistica sulla bici a scatto fisso. Com'è nata, com'è cresciuta, com'è sparita per poi ritornare.

E poi tutto questo fermento degli ultimi anni: dalla riscoperta della semplicità alla quasi paradossale maniacalità del fenomeno.

Se prima FISSA indicava genericamente una bici che non ha la ruota libera (anche una graziella), adesso diventa sinonimo di missile da pista da millemila euri, componentistica cromaticamente abbinata o sorella maggiore della BMX.

L'uomo che si fonde con la macchina alla ricerca della traiettoria perfetta e del controllo, il meditatore dinamico.

Il Ggiovane che si spacca i denti coi trick dalla mattina alla sera e cambia l'arrospok che non s'intona al cappellino.

La bicicletta come mezzo per una rivoluzione e la bicicletta come accessorio. La storia e la moda. Il fai da te e il fammelo tu. La pecora nera e il gregge.

E quelli della via di mezzo, la tribù del bikepolo, quello che la bici mi serve per stare fermo sul posto, l'integralista che brucia le auto di notte (ma lo fa in bici)...

Dopo aver scagliato la pietra, non tiro indietro la mano: io mi sento zen, per come l'ho scoperta e per come la vivo.

Poi di natura sono tollerante e curioso ma quel VS del titolo... ogni tanto lo sento.

Non me ne vogliate ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me quello che conta veramente YO e Zen che sia , è la PASSIONE che uno ha ....se poi uno la vive in maniera semplice e spensierata ben venga , ma anche chi cmq ne ha la possibilità e ci spende mille mila euri , ben venga sempre meglio spesi cosi che in altre stupide cose(vedi gente che pippa dalla mattina alla sera o/e passa le serate all hollywood a 5000 euro a botta)...l'importante è che ci sia rispetto !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo zen potrebbe insegnare un po di cose a Yo..... ma non lo fa.... perche in fondo

se la tira anche lo zen.... viceversa Yo potrebbe insegnare un po di stile a Zen, ma non lo fa perche cmq sa di essere incapace ma non vuole fare la figura del coglione.... volenti o no.... i coglioni sono sempre due.

pace e rispetto. ognuno la vive a modo proprio... io che dovrei dire che non mi sento ne uno ne l'altro....

so impennare..... vale qualcosa? o devo andare a vangare la terra? i trattori impennano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

so impennare..... vale qualcosa? o devo andare a vangare la terra? i trattori impennano?

Non hai idea delle brinne che si fanno con i trattori! Respect! Yo!

E' sempre questione di equilibrio, come tra zen e yo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me piacciono le bici, come mezzo meccanico, sia da donna da passeggio mtb da corsa etc etc... per adesso ho svariate mtb e una fissa in costruzione, vorrei provare una bici essenziale, che si muova (in tutti si sensi) solo con le gambe, niente freni cambio deragliatore etc etc....

di ZEN e YO non me ne frega molto, poi i poser sono da tutte le parti... anche se il mio avvicinamento alla fissa è dato più da un amore per l'oggetto in se che non per una reale necessità....

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma tra ZEN e YO ce posto per le PASSERE???

SEI SEMPRE IL SOLITO....io crdo di si...peccato che ce ne sono troppo poche

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma tra ZEN e YO ce posto per le PASSERE???

SEI SEMPRE IL SOLITO....io crdo di si...peccato che ce ne sono troppo poche

io ormai ho lasciato perdere le topa, una basta e avanza (anche perchè se ne volessi di più, rischierei la morte...), e mi do alle bici...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma tra ZEN e YO ce posto per le PASSERE???

SEI SEMPRE IL SOLITO....io crdo di si...peccato che ce ne sono troppo poche

io ormai ho lasciato perdere le topa, una basta e avanza (anche perchè se ne volessi di più, rischierei la morte...), e mi do alle bici...

e se ti si rompe che fai senza quella di scorta?!?!?! =D

Share this post


Link to post
Share on other sites

concordo che le classificazioni non sono belle, io mi sento più "zen", però Mi piace la contaminazione , è questa che porta all'evoluzione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

"in medio stat virtus",bè, io almeno la vedo così.

Mi sono avvicinato alla fissa come ideale di essenzialità e di contrapposizione al componente piu' tecno-cool che ci sia, e chi come me pratica mtb e strada a livello amatoriale sà di cosa parlo!!!!! Vecchietti la domenica con bici al carbonio da 7000 euri!!!!!!

Ma la fissa mi fa sentire anche parte di un gruppo, che volente o nolente sta facendo tendenza(in un altro post si parlava appunto dell'approdo delle fixed anche nelle pubblicità!!!!).

Così io penso che la fissa, almeno per me è un pò l'uno e un pò l'altro...... mi sento Zen quando in magazzino smonto e rimonto tra grasso e ruggine e quando filo veloce con la mia signorina nel silenzio della mattina per andare a lavoro, ma a volte mi sento anche yo quando mi appassiono come molti di voi a cercare le scarpe piu' adatte o la borsa piu' trendy....

Io so solo che da quando pedalo su una fissa mi sento piu' rilassato, piu' felice. E' la mia cura, con lei non ho l'agonismo della bdc e della mtb, ho solo il suo silenzio e la sua armonia, pedalarla mi fa stare bene, cercare nuovi componenti mi fa stare bene e provare e riprovare a skiddare non appena ho un attimo di tempo mi fa stare bene.....e allora a cosa serve chiedersi di piu'????????

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono andato in botta per le biciclette con lo scatto fisso solo perchè mi ci passo il tempo. sto all'aria aperta, mi muovo un po', vado in cicloffa a pasticciare e a casa invece di guardare solo porno mi sparo porno e bike-porno (ogni tanto anche pop-porno). in tutto ciò non penso agli sbattimenti quotidiani e alle rotture di coglioni assortite.

tutto questo lo facevo benissimo anche con una biga normale, senza magri smerigliare le palle a chi mi sta intorno. il fatto è che una bici fissata è veramente divertente da guidare e un buon pretesto per farsi qualcosa di personalizzato da soli in modo relativamente semplice senza spendere cifre folli, con in più il ritorno in fatto di orgoglio di aver messo su qualcosa di funzionante.

non mi sento zen perchè alla fine dei conti non cerco nessuna filosofia trascendentale (seppur condivido i vari pensieri che vogliono in generale più semplicità, meno auto, ritorno ad un minimo di manualità etc.), nè tantomeno yo (anche se mi piace vedere e magari provare, se è possibile, bici strafighe e apprezzo molto il bikepornaggio estremo).

aborro invece ogni ghettizzazione (tipo tutta la ridicola storia del poseraggio) e appoggio in toto la filosofia che vuole la fissa come qualsiasi tipo di bici semplicemente con il pignone fisso.

per il resto se ci avete la graziella fissa per fare la spesa, l'aerospoke zebrato in tinta con il telaio muccato per spaccarvi i denti sugli scalini, il pista per correre brakeless come matti in mezzo alle auto, la scassona per il bike polo, beh, sono solo che cavoli vostri!

ognuno si fa ed usa quanto e come vuole la bici che più gli serve o con cui più si diverte. l'importante è non cadere nella solita tiritera del "lo tengo più lungo io".

per me tutto qui.

se posso mi inserirei nella categoria Fissato PIRLA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io mi sento piuttosto zen, per aver recuperato un telaio (anche se da strada) che è un pezzo di storia e a cuisono particolarmente legato, ed averne fatto un buon mezzo, veloce e stabile, con i componenti che piacciono a me. Poi il bello è che ogni pezzo ha una piccola storia da raccontare, percui la bici nel suo insieme è diventata come una persona vera, cioè un tuttuno, ma con tante storie da raccontare proprio come gonuno di noi.

Non amo particoalrmente i trick (se, vabbè, siamo onesti, non son capace!!!!) ma preferisco la velocità ed il silenzio che mi sa offrire.

E se tutto va bene dalla prossima settimana le faccio anche assaggiare le paraboliche...sperem

Share this post


Link to post
Share on other sites

esiste il sottoinsieme "fissato fashion-victim che però in bici he trust"?

no perché, in caso, vorrei tesserarmi.

io sono andato in botta per le biciclette con lo scatto fisso solo perchè mi ci passo il tempo. sto all'aria aperta, mi muovo un po', vado in cicloffa a pasticciare e a casa invece di guardare solo porno mi sparo porno e bike-porno (ogni tanto anche pop-porno). in tutto ciò non penso agli sbattimenti quotidiani e alle rotture di coglioni assortite.

tutto questo lo facevo benissimo anche con una biga normale, senza magri smerigliare le palle a chi mi sta intorno. il fatto è che una bici fissata è veramente divertente da guidare e un buon pretesto per farsi qualcosa di personalizzato da soli in modo relativamente semplice senza spendere cifre folli, con in più il ritorno in fatto di orgoglio di aver messo su qualcosa di funzionante.

non mi sento zen perchè alla fine dei conti non cerco nessuna filosofia trascendentale (seppur condivido i vari pensieri che vogliono in generale più semplicità, meno auto, ritorno ad un minimo di manualità etc.), nè tantomeno yo (anche se mi piace vedere e magari provare, se è possibile, bici strafighe e apprezzo molto il bikepornaggio estremo).

aborro invece ogni ghettizzazione (tipo tutta la ridicola storia del poseraggio) e appoggio in toto la filosofia che vuole la fissa come qualsiasi tipo di bici semplicemente con il pignone fisso.

per il resto se ci avete la graziella fissa per fare la spesa, l'aerospoke zebrato in tinta con il telaio muccato per spaccarvi i denti sugli scalini, il pista per correre brakeless come matti in mezzo alle auto, la scassona per il bike polo, beh, sono solo che cavoli vostri!

ognuno si fa ed usa quanto e come vuole la bici che più gli serve o con cui più si diverte. l'importante è non cadere nella solita tiritera del "lo tengo più lungo io".

per me tutto qui.

se posso mi inserirei nella categoria Fissato PIRLA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partendo dal presupposto che meglio pazzo per la bici (qualunque sia) che altro, io credo che le categorie siano solo due e siano trasversali: ci sono i ciclofissati e i neo-paninari. All'interno dei vari grupi (Bike-polo, yo-yo boys, etc...) si ritrovano tutte e due le situazioni, che dipendono più che altro da il come e il perchè uno viva la bici in generale e la fissa in particolare: uno può essere uno yo-yo boys apassionato di bike-polo ma esserci arrivato comunque attarverso la bici, mentre uno può essere uno strafighissimo pistard con Corima in carbonio da 3000 euro ma che fino a due mesi prima viveva solo per il Suv del papi.

Io appartengo alla prima categoria (quella dei ciclofissati) e non me la tiro, sono solo un po' snob. Ma ne ho i motivi, visto che ad un certo punto girano le palle a sentir cose del tipo "sono stato il primo a girare con la fissa nel mio paese" (dove magari quello è l'unico Under 70, e grazie al cazzo!...) oppure "ti spiego io come fissare il pignone" da gente che una settimana prima lo chiedeva a te via mail (e maagri non l'ha ancora capito, viste le bestilaitò schr scrive "insegnando" ad altri...). Per non parlare di quelli che si atteggiano a vate della materia perchè trovano 5 ragazzini (giustamente) curiosi che pendono dalle loro labbra e vedono nella bici un'appendice fallica....

L'importante è andare in bici, ma è altresì importante lo spirito con cui si pedala. E non è questione di curriculum...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.