TAD

Luci di giorno?

98 posts in this topic

Strano nn ti abbia detto di montare le gomme invernali :))

tu scherzi ma è l'annoso problema di girare in moto/scooter quando c'è l'obbligo di gomme invernali o catene...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti prego non imparare la lezione e continua a bruciare i rossi

Poi, il giorno che qualcuno ti stira incazzati anche perchè l'automobilista ti ha preso sotto...ma non diciamo cazzate!

Perchè tu se non c'è nessuno in macchina che attraversa l'incrocio aspetti il verde. Sicuro.

No, però, a prescindere dal fatto che non fosse specificato, non me ne vanto e non esordisco dicendo "dopo aver bruciato n rossi..." oppure "bravo, continua a passare col rosso"...Son cose che si possono tranquillamente tenere per se stessi...soprattutto visto che sul forum c'è gente che si affaccia per la prima volta alla fissa e cerca ispirazione, che poi si crede in un video tipo mash/macaframa ecc...e non vedono l'ora di emulare...poi succedono gli incidenti...i ciclisti passano dalla parte del torto perchè purtroppo vien fatta "di tutta l'erba un fascio"... e intnto fuori e dentro dal forum c'è gente che cerca di portare avanti e insegnare una mobilità ciclistica urbana...

Edited by Jombe (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perchè la gente deve sempre predicare???

Che poi magari le cazzate le fate pure voi....

DON'T PREACH-LEARN-TEACH

Pensate con il vostro cervello e non rompete le palle agli altri!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

volevo attaccarvi un pippone sul perché se si può è meglio passare con il rosso piuttosto che stare fermi al semaforo ma non lo farò. dico solo che le regole vanno rispettate ma se queste non mettono a repentaglio la tua vita

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai, attacca col pippone, se poi uno lo vuole leggere lo legga, se no basta scorrere in giù e saltarlo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai, attacca col pippone, se poi uno lo vuole leggere lo legga, se no basta scorrere in giù e saltarlo!

A volte, se si tratta di incroci pericolosi, può essere utile partire con il rosso, poco prima che scatti il verde, per evitare situazioni spiacevoli. Certo la via deve essere sicura e libera!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai, attacca col pippone, se poi uno lo vuole leggere lo legga, se no basta scorrere in giù e saltarlo!

A volte, se si tratta di incroci pericolosi, può essere utile partire con il rosso, poco prima che scatti il verde, per evitare situazioni spiacevoli. Certo la via deve essere sicura e libera!

è quello che intendo io, se la via è libera e si può andare tranquillamente è meglio farlo, altrimenti se è rosso uno si ferma e aspetta ma appena può è meglio che parte per non ritrovarsi nella bolgia quando scatta il verde

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai, attacca col pippone, se poi uno lo vuole leggere lo legga, se no basta scorrere in giù e saltarlo!

A volte, se si tratta di incroci pericolosi, può essere utile partire con il rosso, poco prima che scatti il verde, per evitare situazioni spiacevoli. Certo la via deve essere sicura e libera!

è quello che intendo io, se la via è libera e si può andare tranquillamente è meglio farlo, altrimenti se è rosso uno si ferma e aspetta ma appena può è meglio che parte per non ritrovarsi nella bolgia quando scatta il verde

Certo che a Roma dev'essere proprio difficile, non v'invidio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è da dire però che bruciare i rossi PER ME (e penso per un po' tutti quelli con un dito di testa), non vuol dire passare a cannone anche se è rosso.

Vuol dire arrivare al rosso, quasi fermarsi, guardare che non arrivi nessuno e ripartire..

Io penso che dovevano darti i 3 verbali per i rossi che ti sei fatto.

Così impari a rispettare il codice della strada come tutti.

Tutti chi?!

Non so, tipo io e quelli che girano con me tutto l'anno, che stiamo ancora sulle nostre gambe nonostante gli automobilisti che cercano di farci secchi ad ogni uscita.Per non parlare dello stato delle strade in Italia.

Se però il trend è breaking the laws, fuck the system, nessuno rispetta le regole in italia quindi è bello così, come sono figo che scavallo alla grande i semafori, eccetera, allora non siamo e non saremo mai sulla stessa frequenza io e te/voi.

Poi del resto, ognuno è responsabile del proprio culo/salute, quindi, swaggate esattamente come vi pare e piace, e tranquilli che non cambierò idea in merito.

Per citare Forrest Gump: "non ho altro da dire sull'argomento".

Visione troppo stretta. La notte mi capita spesso di passare ai semafori rossi, perché non c'è un cane in giro, ma non mi sento né un figo né un delinquente.

Si ma fondamentalmente ha ragione.

In una Societa' utopica senza macchine, o cmq con una viabilita' prettamente pedonale e ciclabile

i semafori neanche servirebbero. rosso, giallo, verde, sticazzi.

marciapiedi per i pedoni, strade con corsie per tram elettrici, per le bici, e mezzi di soccorso ben delimitate. stop.

Si circola e si rispettano le precedenze date dal buon senso di ognuno e qualche regola del c.d.s.

Basterebbbe mettere dei segnali e bande di rallentamento sull' asfalto.

Ma trattasi di utopia, tutto cio' non esiste se non in qualche rara e piccola realtà

Qui ognuno fa il cazzo che gli pare, "non c è speranza per il genere umano" diceva qualcuno

e dobbiamo convivere con le macchine e i coglioni (pure in sella a bici) nostro malgrado

Quindi i rossi si rispettano a nostro rischio e pericolo.

Io ne rispetto pochi, valuto, osservo, ma io vivo nel mio mondo utopico e so di "sbagliare".

Ne sono consapevole come sono consapevole del fatto che il carabiniere è un cojone perchè ho le luci nello zaino e le monto appena fa buio.

Per me bruciare un rosso significa dire agli automobilisti e a carabinieri come questo che un mondo migliore esiste

e se mi fermano pago, se mi acciaccano muoio, pero' io so di stare nel giusto, xchè è una Società di merda

e io quando sono in bici la miglioro

SNOB!

mi piaceva il tuo discorso sino a metà... poi lasciamo perdere.

ma per piacere, non puoi dire che migliori la società per il fatto che in città fai il fichetto con la bici e men che meno perchè passi col rosso, a volte lo faccio anche io, ma sono convinto del fatto che sia una cazzata, rischiso per me e per gli altri

sti discorsi radical chic sono di un triste...

se usi la bici in città è un bene, ma da qui ad elevarti a supersayan che migiora il mondo ce ne passa... e tanta

Share this post


Link to post
Share on other sites

i dispositivi di illuminazione devono essere utilizzati da mezz'ora dopo il tramonto del sole a mezz'ora prima del suo sorgere ed anche di giorno nelle gallerie, in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità, i velocipedi devono essere dotati di:


  1. Luce anteriore: un fanale a luce bianca o gialla, ad alimentazione elettrica, posto ad una altezza compresa tra un minimo di 30 cm ed un massimo di 100 cm da terra ed orientato in modo che l'asse ottico incontri il terreno antistante il velocipede a non oltre 20 m.

  2. Luce di posizione posteriore: deve essere rossa, ad alimentazione elettrica e deve trovarsi sul piano di simmetria del velocipede, ad altezza da terra non superiore a 1 m, comunque non al di sotto del dispositivo a luce riflessa, ed avere il fascio luminoso diretto verso l'indietro, con l'asse orizzontale contenuto nel suddetto piano di simmetria.

  3. Dispositivi catadiottrici: a luce riflessa gialla, da applicare sui due fianchetti di ciascun pedale e gli analoghi dispositivi da applicare sui due lati di ciascuna ruota.

Tali dispositivi non sono richiesti quando i velocipedi sono usati durante competizioni sportive. I dispositivi devono essere presenti e funzionanti (riferito all'efficienza) nelle ore e nei casi previsti dall'art. 152, comma 1 (il richiamo all'articolo 152, comma 1, deve essere letto oggi alla luce delle modifiche apportate dal DL n.151/03 e confermate in sede di conversione dalla L. n. 214/03, per cui si farà riferimento ai medesimi casi adesso previsti dall'articolo 153, comma 1 del Codice della strada

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai, attacca col pippone, se poi uno lo vuole leggere lo legga, se no basta scorrere in giù e saltarlo!

A volte, se si tratta di incroci pericolosi, può essere utile partire con il rosso, poco prima che scatti il verde, per evitare situazioni spiacevoli. Certo la via deve essere sicura e libera!

è quello che intendo io, se la via è libera e si può andare tranquillamente è meglio farlo, altrimenti se è rosso uno si ferma e aspetta ma appena può è meglio che parte per non ritrovarsi nella bolgia quando scatta il verde

Certo che a Roma dev'essere proprio difficile, non v'invidio.

se ti abitui è anche divertente

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che fighi che siete a bruciare tutti sti rossi!

Oh domani pomeriggio andiamo a sparare qualche micetta?

:dry:

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

SNOB!

mi piaceva il tuo discorso sino a metà... poi lasciamo perdere.

ma per piacere, non puoi dire che migliori la società per il fatto che in città fai il fichetto con la bici e men che meno perchè passi col rosso, a volte lo faccio anche io, ma sono convinto del fatto che sia una cazzata, rischiso per me e per gli altri

sti discorsi radical chic sono di un triste...

se usi la bici in città è un bene, ma da qui ad elevarti a supersayan che migiora il mondo ce ne passa... e tanta

"fichetto

radical chic

supersayan"

scusa, ci conosciamo?

Edited by frabike (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.