GerrardRivett

telaio costoso e accessori economici vs accessori costosi e telaio economico

24 posts in this topic

Innanzitutto un saluto a tutti.

Mi chiamo Gabriele ho 25 anni e mi sono trasferito da qualche mese a milano (dove in precedenza ho già vissuto per 3 anni per l'università).

Da diverso tempo ho in mente di creare (perchè comprarla bella e pronta non mi alletta) la mia bici per il trasporto cittadino ed ora, dopo aver messo da parte qualche soldino, sono finalmente pronto.

In precedenza ho avuto modo di lavorare sulla mia mtb imparando a mie spese che malgrado gli upgrade con pezzi di alta qualità, un telaio scrauso rimane sempre un telaio scrauso, e quindi alla fine di tutti i lavori ho dovuto acquistare un altro telaio di un certo valore per poter effettivamente godere delle migliorie apportate.

Chiuso questo preambolo, essendo un supernovello delle fixed vorrei chiedervi un consiglio generale su come indirizzare le mie spese.

In molti qui partono da telai economici (spesso vecchie bdc "ereditate" o usate da mercatino, addirittura una graziella!) su cui si montano invece parti di un certo livello; io mi sono fatto un' idea diversa: acquistare un telaio di qualità su cui montare dei accessori molto economici fondamentalmente perché così gli upgrade hanno più senso. E poi parliamoci chiaro: ruote sella e pedali hanno vita piuttosto breve quando si parcheggia la bici in giro, quindi con l'Ulock al telaio proteggerei facilmente l'unica cosa di valore della bici.

Cosa ne pensate?

Edited by GerrardRivett (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

a milano inculano tutto quindi fatti 2 bici

una economica che leghi al palo

una bella con cui fai il fighetto

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

a milano inculano tutto quindi fatti 2 bici

una economica che leghi al palo

una bella con cui fai il fighetto

Una bici comprata al mercatino ce l'ho già. comunque le volte in cui si può uscire solo per andare in bici a "fare il fighetto" sono davvero poche. Quindi non spenderei mai tutti sti soldi per avere una bici da guardarmi quando sono in casa... piuttosto la assicuro. La domanda principale comunque non era sui furti :) era su come gestire al meglio il primo investimento.

Edited by GerrardRivett (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

fare il fighetto era in senso buono.. io se lego al palo una bici su cui ho speso un po di soldi ho l ansia ecco perchè ti davo questo consiglio

Edited by PIZ (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me per usarla in città meglio investire sui componenti piuttosto che sul telaio, ovvio magari non uno che pesa 2000kg

Share this post


Link to post
Share on other sites

fare il fighetto era in senso buono.. io se lego al palo una bici su cui ho speso un po di soldi ho l ansia ecco perchè ti davo questo consiglio

Avevo capito che dicevi in senso buono, forse sono sembrato polemico ma non era mia intenzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me per usarla in città meglio investire sui componenti piuttosto che sul telaio, ovvio magari non uno che pesa 2000kg

Il discorso dell'investimento maggiore sul telaio mi è venuto in mente perchè così la bici ha un potenziale di miglioramento molto più alto. Inoltre io non ho un telaio di nessun tipo e dovrei comunque spendere qualche soldino per acquistarlo: ho trovato qualche vecchia bdc in buono stato ma o pesano un sacco oppure i prezzi sono abbastanza alti. Il ragionamento era che se ho un budget di circa 650 euro, anche tramite il mio rivenditore di mtb, potrei farmi procurare un buon telaio in alluminio + trasmissione (che mi monterebbe lui quindi non sono più vincolato ai forcellini posteriori orizzontali) ad una cifra ragionevole. e poi roba usata o poco costosa. In seguito, pian pianino, gli upgrades

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parti da un buon telaio montato a cazzo, non lasciarlo MAI da nessuna parte e vedrai che difficilmente ti puntano il cannone per fottertelo visto che non vivi a caracas. Per fare upgrade o scambiare pezzi c'è sempre tempo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me per usarla in città meglio investire sui componenti piuttosto che sul telaio, ovvio magari non uno che pesa 2000kg

Il discorso dell'investimento maggiore sul telaio mi è venuto in mente perchè così la bici ha un potenziale di miglioramento molto più alto. Inoltre io non ho un telaio di nessun tipo e dovrei comunque spendere qualche soldino per acquistarlo: ho trovato qualche vecchia bdc in buono stato ma o pesano un sacco oppure i prezzi sono abbastanza alti. Il ragionamento era che se ho un budget di circa 650 euro, anche tramite il mio rivenditore di mtb, potrei farmi procurare un buon telaio in alluminio + trasmissione (che mi monterebbe lui quindi non sono più vincolato ai forcellini posteriori orizzontali) ad una cifra ragionevole. e poi roba usata o poco costosa. In seguito, pian pianino, gli upgrades

Lascia perdere i telai con i forcellini verticali, su ebay te li tirano dietro senza andare dal tuo ciclista a farti pelare 650 euro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè pensi che se te lo monta il ciclista puoi non usare forcellini orizzontali? LOL mica cambia...

Io ti consiglio di montartela, spendi 50€ di attrezzi base dal decathlon (tanto ti serviranno per la manutenzione) e la soddisfazione di essersela fatta è impagabile :) da quando mi pago e monto le mie bici, le sento "parte di me"...molto piu di quelle già fatte...

Il ciclista lascialo perdere, la fissa è facile da montare :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclista lascialo perdere, la fissa è facile da montare :)

Ma anche per quelle col cambio, non c'è niente di molto più complesso a parte qualche metodo per le regolazioni.

I ciclisti ci devono magnare, ecco, quindi si credono portatori di scienze oscure.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi anche un super affare con un telaio da bdc non compensa il lavoro per adattarlo?

Dipende da cosa intende il ciclista per "adattarlo"...ma non penso si metta a costruire e saldare forcellini orizzontali a un telaio da strada, quindi no, non vale la pena.

Il ciclista lascialo perdere, la fissa è facile da montare :)

Ma anche per quelle col cambio, non c'è niente di molto più complesso a parte qualche metodo per le regolazioni.

I ciclisti ci devono magnare, ecco, quindi si credono portatori di scienze oscure.

Si, è facile pure quella col cambio, ma un newbie può magari trovarsi in difficoltà con le regolazioni...la fissa è l'apoteosi della semplicità, più facile di così non ce n'è :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

se spendi la maggior parte dei tuoi averi in un telaio in alluminio tempo 5 anni che fai il centro città in pavè in bici e ti spunta una voragine sotto il tubo "diagonale".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.