blueice

Qualcosa si muove?

11 posts in this topic

Stamane su La Stampa ho potuto leggere di una serie di interventi per migliorare la vita di noi ciclisti a Torino. Potete leggerla qua.

Non so se sia la solita presa per il culo o meno, ma vale la pena buttarci un occhio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, speriamo non sia una bufala, come tutti i torinesi sanno muoversi sulle ciclabili è un terno al lotto e di automobilisti rincoglioniti è pieno il mondo..incrociamo le forcelle e "preghiamo" che le cose migliorino un po'...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamoci una domanda e diamoci una risposta:

soldi investiti 25.000 euro.

Con quelli non fai neanche le strisce pedonali su tutto corso Orbassano.

Ma chi vogliono prendere in giro?

Quante minchiate scrivono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamoci una domanda e diamoci una risposta:

soldi investiti 25.000 euro.

Con quelli non fai neanche le strisce pedonali su tutto corso Orbassano.

Ma chi vogliono prendere in giro?

Quante minchiate scrivono.

precisamente... precisamente...

oggi poi mi chiedevo: "a parte il sistema di trazione ed il non obbligo del casco, qual è la differenza tra me in bici ed uno scooter?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamoci una domanda e diamoci una risposta:

soldi investiti 25.000 euro.

Con quelli non fai neanche le strisce pedonali su tutto corso Orbassano.

Ma chi vogliono prendere in giro?

Quante minchiate scrivono.

precisamente... precisamente...

oggi poi mi chiedevo: "a parte il sistema di trazione ed il non obbligo del casco, qual è la differenza tra me in bici ed uno scooter?"

beh io ne vedo parecchie invece di differenze. ma dipende un pò dalll'ottica in cui la si voglia guardare...

ma non rirsco comunque a vederli così simili..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Considerati gli ultimi sviluppi su altri topic leggemdo il titolo ho pensato a tutt'altro... =))

Comunque concordo, troppo pochi 25mila per fare qualcosa di decente..

Share this post


Link to post
Share on other sites

imprecisioni o meno, propaganda o meno, se l'obiettivo è inculcare un pò di "cultura della bici" in un paese dove prendiamo l'auto anche per pisciare, per me benvenga.

p.s. piccolo OT. Rastrelliere: ed "inventarsi" un semplice sistema che permetta di fissare la bici, laddove la catena/lock risiede FISSO sulla rastrelliera stesso? O sistema "a ganascia" per intenderci? Tu arrivi, infili una chiave+PIN personalizzato, e chiudi. Poi stessa operazione e riapri. Sistema di allarme generale, chiunque "paciocchi" con qualsivoglia componente, suona e parte chiamata in centrale. Abbonamentino annuale per pagare il progetto/servizio e le spese di manutenzione, e via. ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

imprecisioni o meno, propaganda o meno, se l'obiettivo è inculcare un pò di "cultura della bici" in un paese dove prendiamo l'auto anche per pisciare, per me benvenga.

p.s. piccolo OT. Rastrelliere: ed "inventarsi" un semplice sistema che permetta di fissare la bici, laddove la catena/lock risiede FISSO sulla rastrelliera stesso? O sistema "a ganascia" per intenderci? Tu arrivi, infili una chiave+PIN personalizzato, e chiudi. Poi stessa operazione e riapri. Sistema di allarme generale, chiunque "paciocchi" con qualsivoglia componente, suona e parte chiamata in centrale. Abbonamentino annuale per pagare il progetto/servizio e le spese di manutenzione, e via. ;)

un po' fantascientifico, dato che siamo nel terzo mondo, a livello socio-ciclistico, però l'idea è bella..

Share this post


Link to post
Share on other sites

imprecisioni o meno, propaganda o meno, se l'obiettivo è inculcare un pò di "cultura della bici" in un paese dove prendiamo l'auto anche per pisciare, per me benvenga.

p.s. piccolo OT. Rastrelliere: ed "inventarsi" un semplice sistema che permetta di fissare la bici, laddove la catena/lock risiede FISSO sulla rastrelliera stesso? O sistema "a ganascia" per intenderci? Tu arrivi, infili una chiave+PIN personalizzato, e chiudi. Poi stessa operazione e riapri. Sistema di allarme generale, chiunque "paciocchi" con qualsivoglia componente, suona e parte chiamata in centrale. Abbonamentino annuale per pagare il progetto/servizio e le spese di manutenzione, e via. ;)

E se poi mi fregano lo stesso la bici? Chi se ne assume le responsabilità? Oppure sarebbe il modo più facile per farci vandalizzare i mezzi. Purtoppo bisogna partire da, come dici tu, far capire e rispettare questa cultura..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtoppo bisogna partire da, come dici tu, far capire e rispettare questa cultura..

no, bisogna partire levandoci dalla testa che sia una cultura. andare in bici a lavorare o a fare la spesa non è l'espressione di una cultura, un trend, un modo di vivere o mille altre cose. la bici è un mezzo di trasporto che chiunque può scegliere, in base alle proprie esigenze all'utilità e al sistema combinato di incentivi / disincentivi legati ad ogni scelta quotidiana.

quando noi "ciclisti" ci leveremo dalla testa di essere un'elite o la rappresentazione di qualcosa di più di una scelta personale, forse si riuscirà a vivere la bici in città come qualsiasi altro mezzo di trasporto. questo aiuterà ad aumentare la consapevolezza comune che scegliere la bici non significa fare un atto di eroismo, ma fare prima di tutto i comodi propri e leverà quell'aura da minoranza sparuta e un po' stramba dal gruppo di chi prende la bici per spostarsi in città

tutto quello che hanno fatto i gruppi, i movimenti di opinione e le grandi manifestazioni è servito, eccome, moltissimo, ma era (ed è) il frutto di un'anomalia e spero "sparisca" quanto prima. spero che la bici torni ad essere quello che era 40 anni fa, un mezzo per spostarsi da A a B, adatto alla casalinga come al calciatore, e la smetta di essere un distintivo o il prodotto di una sotto-cultura urbana.

aò, oggi mi girano di brutto. :D

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

ebbravo Apessio, me gusta.

non ti si vede mai per un cazzo, ma scrivi cose come questa, e quindi ti perdoniamo. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.