SimoMeña

Progetto: tour toscano in scatto fisso da Torino

5 posts in this topic

Ciao ragazzi, vi espongo, e chiedo consigli per la mia cazzata dell'anno.

Mi sono leggermente invaghito con il cicloturismo, e stavo pensado/ideando/ progettando un piccolo Tour delle varie città di'arte toscane ( Pisa - Firenze - Siena ). Partendo da Torino avevo pensato, ovviamente a suddividere il viaggio in tappe ovvero: 1 -> Torino - Genova. 2 -> Genova - La Spezia. 3 -> La Spezia - Pisa. 4 Pisa - Firenze. 5 Firenze - Siena.

Il ritorno non l'ho ancora ideato, ma pensavo di passare per la costa ( via Livorno).

Il punto della questione è: Mai fatto viaggi in bici, la mia preparazione è media-mediocre. Qualcuno saprebbe dirmi se secondo loro tale avventura è alla portata di un amatore o ci vuole una preparazione con i contro cazzi?

Ah dimenticavo! Volevo farla in scatto fisso (follia) quindi sapreste indicarmi un rapporto ideale? Per ora monto un 46-17 e mi trovo abbastanza bene in tutto, o quasi, le pendenze. Ovviamente sono bene accetti consigli e chiarimenti sul necessario da portare.

E se nel caso ci fosse un qualche pazzo torinese volenteroso e deciso ad intraprendere un viaggetto simile, magari mi decido io stesso a realizzarlo. Comunque pensavo di andar tra fine agosto, inizio settembre ;)

Grazie anticipatamente

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, vi espongo, e chiedo consigli per la mia cazzata dell'anno.

Mi sono leggermente invaghito con il cicloturismo, e stavo pensado/ideando/ progettando un piccolo Tour delle varie città di'arte toscane ( Pisa - Firenze - Siena ). Partendo da Torino avevo pensato, ovviamente a suddividere il viaggio in tappe ovvero: 1 -> Torino - Genova. 2 -> Genova - La Spezia. 3 -> La Spezia - Pisa. 4 Pisa - Firenze. 5 Firenze - Siena.

Il ritorno non l'ho ancora ideato, ma pensavo di passare per la costa ( via Livorno).

Il punto della questione è: Mai fatto viaggi in bici, la mia preparazione è media-mediocre. Qualcuno saprebbe dirmi se secondo loro tale avventura è alla portata di un amatore o ci vuole una preparazione con i contro cazzi?

Ah dimenticavo! Volevo farla in scatto fisso (follia) quindi sapreste indicarmi un rapporto ideale? Per ora monto un 46-17 e mi trovo abbastanza bene in tutto, o quasi, le pendenze. Ovviamente sono bene accetti consigli e chiarimenti sul necessario da portare.

E se nel caso ci fosse un qualche pazzo torinese volenteroso e deciso ad intraprendere un viaggetto simile, magari mi decido io stesso a realizzarlo. Comunque pensavo di andar tra fine agosto, inizio settembre ;)

Grazie anticipatamente

Anchio monto 46-17, fatti circa 40km in piana però con vari scatti, avendo avuto la pista ciclabile deserta ho voluto vedere i miei limiti. Risultato gambe K.O.per i giorni seguenti. Sarò una checca io, ma secondo me le tappe sono un po troppo distanti, se fatti con lo scattofisso. Poi boh io mica sono un PRO. Ho solamente detto il mio parere da amatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, vi espongo, e chiedo consigli per la mia cazzata dell'anno.

Mi sono leggermente invaghito con il cicloturismo, e stavo pensado/ideando/ progettando un piccolo Tour delle varie città di'arte toscane ( Pisa - Firenze - Siena ). Partendo da Torino avevo pensato, ovviamente a suddividere il viaggio in tappe ovvero: 1 -> Torino - Genova. 2 -> Genova - La Spezia. 3 -> La Spezia - Pisa. 4 Pisa - Firenze. 5 Firenze - Siena.

Il ritorno non l'ho ancora ideato, ma pensavo di passare per la costa ( via Livorno).

Il punto della questione è: Mai fatto viaggi in bici, la mia preparazione è media-mediocre. Qualcuno saprebbe dirmi se secondo loro tale avventura è alla portata di un amatore o ci vuole una preparazione con i contro cazzi?

Ah dimenticavo! Volevo farla in scatto fisso (follia) quindi sapreste indicarmi un rapporto ideale? Per ora monto un 46-17 e mi trovo abbastanza bene in tutto, o quasi, le pendenze. Ovviamente sono bene accetti consigli e chiarimenti sul necessario da portare.

E se nel caso ci fosse un qualche pazzo torinese volenteroso e deciso ad intraprendere un viaggetto simile, magari mi decido io stesso a realizzarlo. Comunque pensavo di andar tra fine agosto, inizio settembre ;)

Grazie anticipatamente

A me sinceramente sembrano lunghe le prime due tappe, mentre le altre sono di lunghezza accettabile. Con un carico discreto 100 km al giorno secondo me sono un buon compromesso per non sentirsi sempre fermi nello stesso posto e visitare i luoghi da cui si passa. Fare Torino-Genova in giornata carichi e con l'intenzione di fare altre tappe lunghe nei giorni successivi secondo me è eccessivo, anche se fattibile, considerando che c'è un passo di mezzo. Soprattutto se la preparazione non è elevatissima rischi di segarti le gambe all'inizio, mentre di solito avresti la possibilità di abituarti gradualmente allo sforzo prolungato. I giri più lunghi, anche carico, che ho fatto in fissa li ho portati a termine con un 40(poi 42)-14, levandomi anche la soddisfazione di far qualche salita (e relativa discesa) impegnativa, seppur salendo a zig-zag. Il 46-17 mi sembra corto; ti permette di non ammazzarti in salita ma in pianura dopo un po' potresti sentirti limitato. Se hai un flip-flop monta due pignoni e risolvi il problema.

Poi c'è il discorso equipaggiamento, ma la sto già facendo troppo lunga e taglierò dicendo che dipende molto da dove pensi di dormire e di mangiare. Secondo me fondamentali sono quantomeno:

- una selezione accurata di attrezzi per le riparazioni;

- un congruo ma non esagerato quantitativo di vestiti di ricambio;

- una cartina;

- un frontalino (riparazioni anche in notturna con due mani libere) e le luci;

- una camera d'aria vecchia, anche privata della valvola.

Troppa carne al fuoco?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, non scherzare con i rapporti o ti spacchi le gambe. Sono reduce dalla Trondheim Oslo con la fissa. Ti consiglio il 46 - 18 assolutamente. Con un minimo di preparazione e senza atti di presunzione puoi fare ciò che ti piace. Sono Toscano e le strade della mia regione le conosco a menadito. butta giù uno straccio di percorso e ti dico le difficoltà e i luoghi di interesse. se vuoi ti invio una specie di promemoria sulla attrezzatura e sui materiali essenziali per una breve gita in fissa. Io per i miei allenamenti mi faccio anche giri di 250-270 km tutti insieme e penso che un aiutino te lo potrei dare. Abito a Castelfiorentino e mi trovo in posizione equidistante tra Firenze, Pisa, Lucca e Siena. dimmi di preciso cosa vuoi sapere. Le tappe che indichi sono perfette e non serve una preparazione fisica eccezionale. E' più un fatto di testa che di gambe. comunque benvenuto in Toscana. Per domande o chiarimenti, manda un MP.

Buone pedalate,

M

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.