Sign in to follow this  
Followers 0
mariazzo

Rispetto prima di tutto

6 posts in this topic

Prendo spunto dalla discussione nata sull'obbligatorietà del caschetto...

Credo che ci sia un problema di fondo a tutta la questione tra ciclisti e resto del mondo. Il Rispetto.

Credo che in Italia stiamo perdendo poco alla volta il rispetto e senso civico nei confronti degli altri.

Questo non vuol dire che i ciclisti siano dei santi, anzi.

Dico questo perchè sono ormai svariati anni che uso la bici per andare al lavoro.

Ne ho viste di cotte e di crude su "terreni misti".

Dalle macchine che ti superano sulla destra in una rotonda e pretendono di avere ragione, ai gruppi di ciclisti che occupano mezza carreggiata per chiacchierare in gruppo, ai pedoni che pensano che le piste ciclabili siano lo spazio dove ciondolare come degli zombie.

dico questo perchè non sia possibile che quasi tutti i santi giorni debba discutere con qualcuno.

Oggi non ultimo sulla ciclabile della martesana, ho davanti a me 3 runner che stavano affiancati su un tratto di strada molto stretto.

Un uomo attempato arrivando da dietro ha dovuto passare in mezzo all'erba per superarli.

Io arrivato dietro a loro ho solo potuto dire sarcasticamente "occupiamola tutta la ciclabile eh" sentendomi dire "hei rilassati".

Non mi sembra difficile capire che si possa convivere tutti insieme mantenendo ognuno il proprio spazio.

basterebbe solo del buon senso... ma probabilmente in Italia il buon senso è emigrato...

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempo fa, sorpassando in malo modo una signora in bicicletta all'imbocco di una ciclabile, mi sono sentito urlare contro "la prossima volta non mi sorpassi da destra così, eh!!!".

Ho rallentato e ho aspettato che la signora mi raggiungesse fino ad affiancarmi quando ancora incazzata ha continuato "no perchè se ci comportiamo così tra di NOI è la fine"!

Non potevo che risponderle "mi scusi, ha ragione"!

E' vero, è questione di rispetto e di buon senso. Quello che manca alla maggior parte delle persone, noi ciclisti compresi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' agosto, fa caldo e la gente comune sta aspettando d'andare in ferie, anche se rimarrà in città a sudare.

Siamo tutti un po' stanchi .

.

..

...peccato questo discorso valga ~360giorni l'anno e non solo in questo periodo :-) .

Due settimane fa un autista con la sua macchina mi ha strombazzato ed insultato dietro per ~5sec. perchè a suo dire stavo intralciando il traffico pedalando lentamente in centro corsia...Peccato che 10mt davanti a me e a lui ci fosse un bel semaforo già rosso (ci si ferma al rosso :-) ) che tale è rimasto per altri 60sec. buoni.

Quando l'ho raggiunto mi sono avvicinato al finestrino del passeggero aperto, dov'era seduta la vetusta consorte (avevano entrambi sui 60/70 anni), e gli ho chiesto +/- educatamente (vista l'età) dove avesse tanta fretta d'andare visto che era comunque li fermo al semaforo; ho concluso consigliandoli di ripassarsi il codice stradale...non mi ha neanche badato tronfio d'esser lui nel giusto.

Prima o poi uno in macchina mi prenderà sotto.

Edited by lelegab (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

purtroppo ce ne sarebbero troppi di aneddoti personali, e non, da raccontare e ci si potrebbe aprire un forum a parte.

dico solo che a ragionarci ci prendi solo insulti se non peggio.

il rispetto inanzitutto delle regole non esiste più, non parlo di regole complicate..ma semplicemente che se ci sta una ciclabile e una pedonale affianco..se sei in bici stai da una parte..se sei a piedi stai dall'altra..tant'è che di solito ci stanno le figurine disegnate per terra...ma purtroppo ti ritrovi gente che nonostante ti abbiano visto arrivare rimangono fesse lungo la tua strada quasi a farlo apposta..

da lì capisci gia che non ci ragioni con ste persone..è fiato sprecato che devi utilizzare per scansarti tu al posto loro..

come i cafoni in auto che suonano sgommano o passano a destra...che fai!?..ti ci vuoi fermare a ragionare?!..

secondo me non serve, un mattone o gatto morto forse capirebbero di più quello che dici o sicuramente non partono convinti di aver ragione loro a tutti i costi..figurine o no dipinte per terra, segnali stradali o semafori colorati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io guido auto, moto e furgone.. più ovviamente la bici.

Non mi sono mai incazzato tanto come usando la bici. Siamo invisibili. Più di una volta ho avuto la tentazione di estrarre il Krypto dalla cintura e sfondare il cofano a qualcuno. Soprattutto quando vedi la morte in faccia per colpa di uno stronzo e poi ti senti pure ricoprire di insulti.

Non l'ho mai fatto per non essere una bestia come certa gente. Ma che voglia!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bene ok.

Anche a me ieri è capitato di essere quasi investito, mancava veramente poco e come se non bastasse mi sono sentito strombazzare contro. Ho proseguito con l'adrenalina a palla ma avrei fatto bene a fermarmi e tornare indietro per confrontarmi con l'automobilista in questione? Dobbiamo quindi cercare il confronto, per quanto possa essere nella maggior parte dei casi fiato sprecato, o dobbiamo davvero considerarci dei militanti delle due ruote?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.