tommyshoe

società, economia, noi.

7 posts in this topic

Salve a tutti.

Premetto che NON è mio scopo fare pubblicità, promuovere qualsiasi tipo di politica, sputtanare qualsiasi fascia o classe sociale.

Stamane mi sono imbattuto casualmente in questo video (film) e, conclusa la visione, mi sono detto che era mio dovere di essere pensante consigliarne la visione a più persone possibili. la scelta di postarlo qua non è solo per diffonderlo il più possibile ma anche per rendere omaggio a tutta la comunità di ciclisti che mi ha insegnato che andare in bici è un piccolo contributo per migliorare la nostra vita. spero tanto che lo guardiate e commentiate sia positivamente che negativamente e soprattutto che prendiate coscienza e pensiate a come contribuire al miglioramento della vita di tutti.

ps: 2.40 ore sono tante ma ne valgono la pena, è un pò di tempo dedicato a voi stessi e al prossimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dicci in 2 parole almeno di che parla, così vien voglia di guardarlo...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dicci in 2 parole almeno di che parla, così vien voglia di guardarlo...

Parla principalmente dell'uomo, dalla sua biologia e psicologia quindi dall'individualismo per arrivare alla società in generale e all'economia, quindi cause, caratteristiche e conclusioni della crisi. Infine tratta del mondo e delle possibili risoluzioni del declino ambientale, sociale, economico, forse un po' utopisticamente ma da prendere nota. Personalmente oggi mi sono recato in un centro commerciale e mi sono sentito una merda, dopo aver visto quel film, nel vedere quanto spreco e quante cose inutili ci sono. Ti apre davvero gli occhi.

Edited by tommyshoe (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, due considerazioni sulla ennesima uscita targata zeitgeist, premettendo che l'uso della seconda persona singolare non significa che mi sto riferendo a Tommyshoe ma a chi sta leggendo il post:

un video su youtube che si intitola "CENSURATO DA TUTTE LE TV ITALIANE!" comincia gia male, oltre ad essere tutto maiuscolo e' un modo veramente becero di attirare la attenzione. Non voglio parlare del messaggio che porta perché non sono stato a guardarlo, ho visto il primo "film" di zeitgeist e mi basta.

Certe cose non sono "censurate", e' solo che non sono "interessanti" per la televisione, le informazioni ci sono e sono, oggi più che mai, alla portata di tutti. Chi titola così' un filmato su youtube crede davvero che una televisione veda come remunerativo mandare in onda 2 ore e 40 di farneticazioni complottiste? Non e' questione di censura, ma di economia di programmazione. Se ti fa fatica cercare le informazioni in internet o se, fino ad ora non te ne e' mai importato niente non e' che le banche e i media sono cattivoni, significa che forse ti devi dare un po più da fare. Personalmente mi gira le scatole quando si fanno dei filmati pieni di immagini di repertorio di bambini che muoiono di fame, di mani che si scambiano soldi, di bombe che esplodono ecc ecc, sono scelte veramente cheap e facilone per settare un mood del tipo "te lo spiego io che le cose vanno male". Non fraintendiamoci, sono il primo a dire che le cose vanno male ma c'e' davvero bisogno di fare sempre vedere le bombe e i bambini con le mosche sulla faccia? Non sto parlando di buon gusto ma di cinema. Seconda cosa, in questi filmati ci sono un sacco di persone che parlano ma non viene spesso spiegato chi sono, molto male. Certo, mentre parlano ci sono immagini di catastrofi e guerre e soldi e bambini-con-le-mosche-sugli-occhi quindi si ci credo e mi fa riflettere, perché "cazzo questa roba non me la aveva detta nessuno prima d'ora!".

Quella roba che ti dicono non se la sono inventata loro, la maggior parte delle cose sono veramente ovvie, come tutta la storia della religione cristiana nel primo filmato, ma loro te le presentano come la grande rivelazione di come ti hanno finora tenuto all'oscuro di tutto.

Il Venus Project e' un altro discorso, questa estate ho conosciuto tre tipi in svizzera che mi hanno fatto paura.

Una ultima cosa, citando un mio amico: "non dovrebbe volerci un film per farti pensare".

Tutto questo detto senza nessuna volontà polemica e tantomeno giudizio di nessun tipo su Tommyshoe, sia ben chiaro.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, due considerazioni sulla ennesima uscita targata zeitgeist, premettendo che l'uso della seconda persona singolare non significa che mi sto riferendo a Tommyshoe ma a chi sta leggendo il post:

un video su youtube che si intitola "CENSURATO DA TUTTE LE TV ITALIANE!" comincia gia male, oltre ad essere tutto maiuscolo e' un modo veramente becero di attirare la attenzione. Non voglio parlare del messaggio che porta perché non sono stato a guardarlo, ho visto il primo "film" di zeitgeist e mi basta.

Certe cose non sono "censurate", e' solo che non sono "interessanti" per la televisione, le informazioni ci sono e sono, oggi più che mai, alla portata di tutti. Chi titola così' un filmato su youtube crede davvero che una televisione veda come remunerativo mandare in onda 2 ore e 40 di farneticazioni complottiste? Non e' questione di censura, ma di economia di programmazione. Se ti fa fatica cercare le informazioni in internet o se, fino ad ora non te ne e' mai importato niente non e' che le banche e i media sono cattivoni, significa che forse ti devi dare un po più da fare. Personalmente mi gira le scatole quando si fanno dei filmati pieni di immagini di repertorio di bambini che muoiono di fame, di mani che si scambiano soldi, di bombe che esplodono ecc ecc, sono scelte veramente cheap e facilone per settare un mood del tipo "te lo spiego io che le cose vanno male". Non fraintendiamoci, sono il primo a dire che le cose vanno male ma c'e' davvero bisogno di fare sempre vedere le bombe e i bambini con le mosche sulla faccia? Non sto parlando di buon gusto ma di cinema. Seconda cosa, in questi filmati ci sono un sacco di persone che parlano ma non viene spesso spiegato chi sono, molto male. Certo, mentre parlano ci sono immagini di catastrofi e guerre e soldi e bambini-con-le-mosche-sugli-occhi quindi si ci credo e mi fa riflettere, perché "cazzo questa roba non me la aveva detta nessuno prima d'ora!".

Quella roba che ti dicono non se la sono inventata loro, la maggior parte delle cose sono veramente ovvie, come tutta la storia della religione cristiana nel primo filmato, ma loro te le presentano come la grande rivelazione di come ti hanno finora tenuto all'oscuro di tutto.

Il Venus Project e' un altro discorso, questa estate ho conosciuto tre tipi in svizzera che mi hanno fatto paura.

Una ultima cosa, citando un mio amico: "non dovrebbe volerci un film per farti pensare".

Tutto questo detto senza nessuna volontà polemica e tantomeno giudizio di nessun tipo su Tommyshoe, sia ben chiaro.

concordo con te sul titolo del filmato che è palesemente propagandistico. concordo con te anche sul fatto che non è un film a farti pensare, infatti tutti sanno più o meno queste cose, personalmente io mi informo e ragiono riguardo la mia società. non concordo con te sul fatto che per le tv queste cose non dovrebbero essere interessanti quindi non mandate in onda: secondo me (ma non solo) i media servono ormai solo a far pubblicità ai potenti e non dovrebbe essere così, essendo noi una democrazia almeno in teoria. per quanto detto prima, non è che le informazioni siano per tutti a portata di mano e se per le tv sia antieconomico mandare in onda non dico questo filmato ma un qualcosa di simile, anche se per 10 minuti, è la prova che i media ormai non ci servono più. non mi sono sembrate 2 ore e 40 di farneticazioni complottiste anzi mi è sembrato che abbiano usato un metodo razionale per spiegare ogni cosa intervistando anche scienziati. le immagini dei bambini con le mosche, catastrofi ecc al massimo saranno 3-4 e di certo non sono là per commuovere. onestamente non ho visto altri video di zeitgeist. non so nemmeno chi siano e non posso dirti se il video che hai visto te sia simile o meno a questo, posso dirti che personalmente non sono uno condizionabile e che prima di ascoltare e parlare a sua volta si informa e ragiona.

non l'ho preso come una polemica contro di me, era solo per chiarire il mio punto di vista e se può risultare troppo personale o polemico a sua volta per qualcuno, non mi faccio problemi a cancellare il topic, ognuno è libero di pensiero, non voglio condizionare nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io mi rompo il culo tutta la settimana per le rate della (anzi, DEL) golf tdci coi vetri neri e voi peditempo a pedali è meglio che vi togliate dalla mia traiettoria, perchè io valgo! (cit.) mi lamento degli stipendi dei politici in realtà facendo di tutto per imitarli (per sentirmi meno oppresso) assieme a calciatori e zoccolette, giacca e cravatta, tatuaggetto dietro l'orecchio con l'iniziale di mio nipote, ma io non sono loro per cui il paragone come risultato mi fa solo odiare la mia vita, sono cresciuto a pane e marlboro rosse e me ne vanto, mi dispiace tnt tnt per i negretti ma con le risorse che li potrebbero sfamare preferisco ingozzare bestie che macinate soddisfino il mio palato sopraffino. w la figa, dopo di me: il nulla.

1273101345309_f.jpg

"Tutto questo per andare avanti e non stonare con la sintonia urbana,

Tutto questo per non attirare sguardi e giudizi"

Edited by EXTRA (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

non l'ho preso come una polemica contro di me, era solo per chiarire il mio punto di vista e se può risultare troppo personale o polemico a sua volta per qualcuno, non mi faccio problemi a cancellare il topic, ognuno è libero di pensiero, non voglio condizionare nessuno.

Non mi sembra per niente polemica la tua posizione, e manco propagandistica..

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.