Heithel

Il senso civico.

47 posts in this topic

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

Edited by Heithel (see edit history)
  • Like 9

Share this post


Link to post
Share on other sites

da p?... e poi ? continua!

Scusa ho inviato il post per sbaglio senza aver finito, ora è completo comunque ahahah!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Dovrai ahimè anche rivedere il tuo concetto di senso civico Inglese a breve visto che questo sembra un caso più unico che raro. Ho visto molto più di qualche volta gente sbronza collassare a terra tra il più totale menefreghismo degli altri passeggeri in metro... Vedi foto per un esempio (non è tanto vecchia ed è una scena comune).

74453_464239803006_2496959_n.jpg

Stamattina mentre andavo al lavoro c'era una signora che si stava buttando dal cavalcavia sopra ai binari del treno. Ci sono voluti almeno 8-9 passanti prima che qualcuno si degnasse di chiederle che cazzo stava facendo. (true story)

Detto ciò, felice che ti sia andata bene al semaforo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Dovrai ahimè anche rivedere il tuo concetto di senso civico Inglese a breve visto che questo sembra un caso più unico che raro. Ho visto molto più di qualche volta gente sbronza collassare a terra tra il più totale menefreghismo degli altri passeggeri in metro... Vedi foto per un esempio (non è tanto vecchia ed è una scena comune).

74453_464239803006_2496959_n.jpg

Stamattina mentre andavo al lavoro c'era una signora che si stava buttando dal cavalcavia sopra ai binari del treno. Ci sono voluti almeno 8-9 passanti prima che qualcuno si degnasse di chiederle che cazzo stava facendo. (true story)

Detto ciò, felice che ti sia andata bene al semaforo :)

Eppure mi è capitato di vedere altri episodi simili di solidarietà cittadina prima di questo, ciò non toglie che di stronzi è pieno il mondo. Il punto è che rispetto all'Italia trovo una differenza enorme da sto punto di vista...magari è una mia impressione ma un paio di colleghi italiani trasferitisi anche prima di me son d'accordo sulla differenza, magari è questione di luogo e momento più o meno sbagliato, non so...io vedo differenza comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure mi è capitato di vedere altri episodi simili di solidarietà cittadina prima di questo, ciò non toglie che di stronzi è pieno il mondo. Il punto è che rispetto all'Italia trovo una differenza enorme da sto punto di vista...magari è una mia impressione ma un paio di colleghi italiani trasferitisi anche prima di me son d'accordo sulla differenza, magari è questione di luogo e momento più o meno sbagliato, non so...io vedo differenza comunque

O forse sono io che ho mantenuto le tradizioni Italiane di frequentare i peggio scarti della società e di conseguenza l'ambiente circostante mi si ritorce contro :)

No dai scherzi a parte su tante cose hai ragione e la differenza è notevole. Solo non così abissale, tutto qua.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure mi è capitato di vedere altri episodi simili di solidarietà cittadina prima di questo, ciò non toglie che di stronzi è pieno il mondo. Il punto è che rispetto all'Italia trovo una differenza enorme da sto punto di vista...magari è una mia impressione ma un paio di colleghi italiani trasferitisi anche prima di me son d'accordo sulla differenza, magari è questione di luogo e momento più o meno sbagliato, non so...io vedo differenza comunque

O forse sono io che ho mantenuto le tradizioni Italiane di frequentare i peggio scarti della società e di conseguenza l'ambiente circostante mi si ritorce contro :)

No dai scherzi a parte su tante cose hai ragione e la differenza è notevole. Solo non così abissale, tutto qua.

Convieni con me che comunque una differenza c'è e si nota, e che non sono io che mi stupisco di stronzate ahahah!

Ripeto col tipo in macchina in Italia sarebbe andata in modo MOLTO diverso secondo me come mi è capitato fra l'altro.

Esempio: anni fa in bmx a Cagliari sono entrato in una cabrio di forcella mentre usciva da un passo carrabile, io ero impegnato a guardare una buca che stavo evitando. La bici si è piantata là e io son volato oltre la macchina (fosse stato un SUV sarebbe andata molto peggio) facendo uno splendido frontflip involontario ricadendo sul culo (ero anche senza casco e non so come ho fatto a non sbattere la testa, dal giorno porto sempre il casco). Ho sbattuto lo stinco al pedale durante l'impatto procurandomi un taglio che incorniciava l'osso bianco. Il tipo ha continuato a blablare di assicurazione e graffi alla macchina finchè non ha visto il sangue che stavo perdendo per poi offrirmi un FAZZOLETTO. Sutura dopo un'attesa di sei ore al "pronto" soccorso. Non so io continuo a vedere differenze XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

In italia sarebbe successo che il tizio che ha inchiodato con la macchina ti avrebbe ricordato GIUSTAMENTE che esiste, nel codice della strada, una norma che regola la distanza di sicurezza dal mezzo che ci precede. Motivo per cui se fai danni o ti fai male, mi spiace tanto per te, ma sono cazzi tuoi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

In italia sarebbe successo che il tizio che ha inchiodato con la macchina ti avrebbe ricordato GIUSTAMENTE che esiste, nel codice della strada, una norma che regola la distanza di sicurezza dal mezzo che ci precede. Motivo per cui se fai danni o ti fai male, mi spiace tanto per te, ma sono cazzi tuoi.

si... e vorrei vedere se il tizio (o qualsiasi altro) l'abbia mai rispettata la distanza di sicurezza, soprattutto nei pressi di un semaforo quando stai rallentando

Edited by Fresh420 (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

In italia sarebbe successo che il tizio che ha inchiodato con la macchina ti avrebbe ricordato GIUSTAMENTE che esiste, nel codice della strada, una norma che regola la distanza di sicurezza dal mezzo che ci precede. Motivo per cui se fai danni o ti fai male, mi spiace tanto per te, ma sono cazzi tuoi.

si... e vorrei vedere se il tizio (o qualsiasi altro) l'abbia mai rispettata la distanza di sicurezza, soprattutto nei pressi di un semaforo quando stai rallentando

eccheccazzo centra se il tizio l'abbia mai rispettata o no? se non l'ha rispettata saranno cazzi suoi andare a pagare gli eventuali danni da tamponamento o il tempo che ha perso per andare a farsi medicare al PS e non tuoi...idem saranno cazzi suoi se vorrà frignare perchè il piccione gli ha parato la vista mentre guidava e non tuoi...per cui non vedo come le sue mancanze possano discolpare gli altri!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

In italia sarebbe successo che il tizio che ha inchiodato con la macchina ti avrebbe ricordato GIUSTAMENTE che esiste, nel codice della strada, una norma che regola la distanza di sicurezza dal mezzo che ci precede. Motivo per cui se fai danni o ti fai male, mi spiace tanto per te, ma sono cazzi tuoi.

cazzata

E' una cazzata perchè ti sei svegliato stamattina e hai deciso cosi, o perchè hai un codice della strada homemade?

http://www.aci.it/sezione-istituzionale/al-servizio-del-cittadino/codice-della-strada/titolo-v-norme-di-comportamento/art-149-distanza-di-sicurezza-tra-veicoli.html

Edited by ato (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina andando al lavoro ho inculato una macchina.

Sono iscritto al forum da pochissimo, ma forse alcuni hanno letto nella mia presentazione che mi sono trasferito a Londra lo scorso ottobre e da più o meno due mesi mi sto spostando in fissa nel tragitto casa-lavoro (titolo col quale ho presentato la bici in gallery)

Stamani andando al lavoro in zona Hyde Park Corner una macchina in ripartenza dal semaforo mi ha inchiodato davanti dibbrutto perché il semaforo si era fatto rosso. Io gli stavo ripartendo dietro e avevo appena dato due belle pompate sui pedali in piedi, quando questo mi ha inchiodato davanti. Mi sono aggrappato con tutta la forza che avevo alla leva del freno, ero in piedi e il peso era tutto scaricato sul bullhorn quindi la bici ha anche staccato con la ruota posteriore sollevata da terra. La bici dopo qualche metro ormai era praticamente ferma, ma le distanze eran troppo strette e la ruota anteriore è arrivata a toccare il paraurti mentre staccavo, sono anche sceso dalla bici al volo per appoggiarmi sul cofano son una mano, tenendo la biga con l'altra. Insomma si è conclusa bene con me, bici e auto tutti completamente illesi.

Subito dopo "l'incidente" mi sono accostato alla macchina non so bene con che intenzione, avrei deciso al momento, in conseguenza alla reazione dell'automobilista. Il tipo mi guarda dal finestrino che ha abbassato, con uno sguardo che piuttosto che incazzato, come mi sarei aspettato, era preoccupato. Il tipo subito mi chiede: "Are you ok? Did you hurt yourself?" Gli ho detto che ero apposto e lui mi fa "Sorry I stopped suddenly because of the traffic light..." al che, visto che era mortificato e che ne ero uscito indenne, ho deciso di rispondere che stavo bene di non preoccuparsi e mi sono perfino scusato di essergli andato addosso, mi ha chiesto se la macchina aveva qualche danno e gli ho detto di no e che l'avevo solo toccato col copertoncino questo mi ha creduto così e non è neanche sceso a controllare la macchina. Mi ha salutato con un "alright then, I'm sorry...take care!" e poi siam ripartiti.

Ora, nel Belpaese con un itagliano medio come si sarebbe evoluta la situazione? (un'ideuzza ce l'avrei ma vorrei sapere la vostra)

Un altro piccolo episodio: ieri in metro è entrato un tipo di mezza età sbronzo fradicio, due tipi che non si son mai visti in vita loro si son semplicemente guardati e l'hanno aiutato a sedersi, a capire dove fosse diretto e a aiutarlo a trovare la sua fermata, affidandolo poi ad un altro tizio, che scendeva alla sua stessa stazione.

Devo rivedere la mia concezione di senso civico, non sono più in Itaglia.

In italia sarebbe successo che il tizio che ha inchiodato con la macchina ti avrebbe ricordato GIUSTAMENTE che esiste, nel codice della strada, una norma che regola la distanza di sicurezza dal mezzo che ci precede. Motivo per cui se fai danni o ti fai male, mi spiace tanto per te, ma sono cazzi tuoi.

cazzata

E' una cazzata perchè ti sei svegliato stamattina e hai deciso cosi, o perchè hai un codice della strada homemade?

Scusa, non volevo bollare come cazzata ciò che hai detto ho subito cancellato accorgendomi che in teoria il tuo ragionemanto è corretto...in teoria però.

Anche io cerco di rispettarla la distanza da quello davanti, però poi finisce che ti trovi attaccato a quello dietro che invece di rispettarla non gliene frega niente e siamo punto e a capo...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.