NA.PO.LI.FIX

Bicycle and Heavy Rain

47 posts in this topic

Wuagliù, allora, vediamo di farne uscire un bel topic interessante. Se il tempaccio di questi giorni a molti fa venire voglia di starsene a casa al calduccio, a me fa venire voglia di osare. Il mio obiettivo è quello di fare un'ampia preparazione in vista delle alleycat e macinare qualche chilometro con condizioni climatiche avverse. Non parliamo di pioggerelline o di andare a scuola o a lavoro nelle giornate umidicce, bensì di marciare sotto la pioggia battente. Ora a voi la parola: pareri, opinioni, consigli e delucidazioni sia dal punto di vista tecnico (messa a punto, allestimento, manutenzione aggiuntiva, abbigliamento ecc.) e tattico (comportamento e prestazioni).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se devi allenarti e macinare km non puoi fare a meno dell'abbigliamento tecnico. Quindi una buona mantellina antipioggia (50€ circa) e soprattutto dovresti proteggere le parti terminali, mani - piedi - testa, che dovrebbero restare asciutte e calde.

Per la bici, se fissa, il consiglio è montare entrambi i freni, vanno però saputi usare! I copertoncini dovrebbero essere di buona qualità, puoi montare i parafanghi, ne esistono per bici da corsa.

La sera luci e tutto il necessario per essere ben visibile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte il solito armamentario, io uso un vecchio paio di occhiali di plastica "a mascherina" trasparenti (non da sole insomma) o anche gialli. Non aver più le gocce negli occhi toglie molto del disagio della pioggia (o della neve! :-)

(io la mantellina la evito, alla fine svolazza, da fastidio, e mi frena soltanto (eh, sì) meglio una giacca di goretex)

Edited by teomalchio (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

come ti hanno detto l'abbigliamento tecnico è importantissimo soprattutto se devi fare lunghi giri. se giri in città non fa cazzate e vai più piano, con la pioggia molti automobilisti diventano davvero incapaci. evita le pozzanghere nascondono sempre insidie le rotaie del tram non ne parliamo, il ghiaccio è meno scivoloso a confronto.

per i copertoncini se hai da spendere ce ne sono di appositi, e soprattutto non devono essere per forza tassellati, la mescola è quella che conta io con gli schwalbe durano mi ci son trovato molto bene

se usi un freno ricordati che non frena come al solito ma vai un po' più lungo del solito, skiddare è inutile piuttosto cerca di controllare bene la pedalata che è molto più efficace a volte anche del freno stesso in questi casi.

per la manutenzione asgiugata e grasso subito dopo in tutte le parti dove esserci.

ovviamente luci accese anche di giorno caso in testa sempre ben allacciato e prudenza sempre (cit)

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte il solito armamentario, io uso un vecchio paio di occhiali di plastica "a mascherina" trasparenti (non da sole insomma) o anche gialli. Non aver più le gocce negli occhi toglie molto del disagio della pioggia (o della neve! :-)

(io la mantellina la evito, alla fine svolazza, da fastidio, e mi frena soltanto (eh, sì) meglio una giacca di goretex)

Marò eureka!!! Le lenti gialle! Come ho fatto a non pensarci stamattina! Mo le vado a cercà nell'armadio!!

come ti hanno detto l'abbigliamento tecnico è importantissimo soprattutto se devi fare lunghi giri. se giri in città non fa cazzate e vai più piano, con la pioggia molti automobilisti diventano davvero incapaci. evita le pozzanghere nascondono sempre insidie le rotaie del tram non ne parliamo, il ghiaccio è meno scivoloso a confronto.

per i copertoncini se hai da spendere ce ne sono di appositi, e soprattutto non devono essere per forza tassellati, la mescola è quella che conta io con gli schwalbe durano mi ci son trovato molto bene

se usi un freno ricordati che non frena come al solito ma vai un po' più lungo del solito, skiddare è inutile piuttosto cerca di controllare bene la pedalata che è molto più efficace a volte anche del freno stesso in questi casi.

per la manutenzione asgiugata e grasso subito dopo in tutte le parti dove esserci.

ovviamente luci accese anche di giorno caso in testa sempre ben allacciato e prudenza sempre (cit)

Ottimi consigli, comunque giro senza freni, su extraurbane con molto ma molto spazio e, in casi estremi, invece di farmi ammazzare devio verso destra e mi butto nei campi. Mi sto allenando sulla durata e la resistenza, quindi lontano dai centri urbani e dalle macchine, che con la pioggia diventano una cosa spaventosa, cioè sembra come se fossero loro a girare brakeless, degli inetti attaccati al volante, con un controllo del mezzo decisamente agli sgoccioli. E, come hai detto, quando rientro WD40 a volontà ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungo a tutte le cose giustissime dette sopra un paio di sovrascarpe, salvano i piedi dagli schizzi della ruota anteriore. Io uso quelle della Vaude, che quest'estate in Slovenia sotto la pioggia continua che mi ha accompagnato per i primi quattro giorni di viaggio hanno svolto benissimo il loro lavoro: sotto portavo le Superga (tela!!) ed ero asciutto.

1328728371.jpg

così è stato per i primi quattro giorni:

post-4419-0-06433600-1334683108_thumb.jp

post-4419-0-65397500-1334683171_thumb.jp

post-4419-0-34033500-1334683231_thumb.jp

Edited by uri (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte il solito armamentario, io uso un vecchio paio di occhiali di plastica "a mascherina" trasparenti (non da sole insomma) o anche gialli. Non aver più le gocce negli occhi toglie molto del disagio della pioggia (o della neve! :-)

(io la mantellina la evito, alla fine svolazza, da fastidio, e mi frena soltanto (eh, sì) meglio una giacca di goretex)

Marò eureka!!! Le lenti gialle! Come ho fatto a non pensarci stamattina! Mo le vado a cercà nell'armadio!!

come ti hanno detto l'abbigliamento tecnico è importantissimo soprattutto se devi fare lunghi giri. se giri in città non fa cazzate e vai più piano, con la pioggia molti automobilisti diventano davvero incapaci. evita le pozzanghere nascondono sempre insidie le rotaie del tram non ne parliamo, il ghiaccio è meno scivoloso a confronto.

per i copertoncini se hai da spendere ce ne sono di appositi, e soprattutto non devono essere per forza tassellati, la mescola è quella che conta io con gli schwalbe durano mi ci son trovato molto bene

se usi un freno ricordati che non frena come al solito ma vai un po' più lungo del solito, skiddare è inutile piuttosto cerca di controllare bene la pedalata che è molto più efficace a volte anche del freno stesso in questi casi.

per la manutenzione asgiugata e grasso subito dopo in tutte le parti dove esserci.

ovviamente luci accese anche di giorno caso in testa sempre ben allacciato e prudenza sempre (cit)

Ottimi consigli, comunque giro senza freni, su extraurbane con molto ma molto spazio e, in casi estremi, invece di farmi ammazzare devio verso destra e mi butto nei campi. Mi sto allenando sulla durata e la resistenza, quindi lontano dai centri urbani e dalle macchine, che con la pioggia diventano una cosa spaventosa, cioè sembra come se fossero loro a girare brakeless, degli inetti attaccati al volante, con un controllo del mezzo decisamente agli sgoccioli. E, come hai detto, quando rientro WD40 a volontà ^^

metti il grasso dura di più e costa di meno

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma il wd40 non era la cosa meno adatta per ingrassare la bici?

Io sapevo che è da usarsi solo per dadi che non si vogliono svitare e canotti sella incastrati.

Per il resto: occhiali gialli FTW! Come dice il mio compagno vikingo di pedalate: proteggono gli occhi e fanno sembrare tutto più allegro :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai tutti con gli occhiali gialli!!!!! Pure per andà al cesso XD

Comunque il wd l'ho sempre usato, pensa che lo usavamo sulle catene dei kart, quindi anche se mi date la prova scientifica che non sia adatto non vi darò retta mai e poi mai, all' epoca quei motori TM li tiravamo a 15.000 giri e mai una rottura alla trasmissione, mentre il grasso spray faceva solo fili, sporco e unto in ogni dove.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma il wd40 non era la cosa meno adatta per ingrassare la bici?

Io sapevo che è da usarsi solo per dadi che non si vogliono svitare e canotti sella incastrati.

Per il resto: occhiali gialli FTW! Come dice il mio compagno vikingo di pedalate: proteggono gli occhi e fanno sembrare tutto più allegro :)

ecco cosa ho lasciato a casa... gli occhiali gialli... porc...

anche io uso il WD40 per pulire "S"grassare e varie amenità ma non per ingrassare la catena!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.