thegryphon

Scatto fisso "antico" -- critiche e suggerimenti

39 posts in this topic

Ho trovato, quasi per caso, un vecchio telaio che ho intenzione di convertire in fissa: a giudicare dalle geometrie rilassate (stile touring anni 50, o giù di lì -- farò qualche foto domani), sospetto che la mia idea originale di uno schema di colori piuttosto "creativo" (viola+forcella blu e cerchi bianchi ad alto profilo) non sia del tutto adatto all'antica eleganza dei telai sportivi.

A questo punto propenderei per un viola più scuro, simile a questa foto ma più bluastro. In effetti penso che diventerà abbastanza simile, se non per la sella (marrone) e il telaio senza alcun tocco di bianco e la forcella sempre viola.

post-4919-0-24206900-1328288144.jpg

Ora, sparate a zero su:

* colori -- faccio bene a scegliere uno schema (colori+cerchi) più tradizionale o me ne frego?

* Dove trovo dei cerchi a basso profilo (e basso costo possibilmente)? Finora mi sono imbattuto in una varietà di coloratissime ruote da 30mm...

Edited by thegryphon (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai sull'antico, altrimenti sembra l'ennesima conversione per moda. Cerchi a basso profilo vintage li trovi nel mercatino o da qualsiasi ciclista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Punta sulla semplicità, mono-colore dalla tinta chiara non troppo flash, basso profilo, pipa/manubrio/mozzi/reggisella silver, nastro/sella marrone o neri e forcella cromata ( se ne hai la possibilità se no dello stesso colore del telaio)!

Mik.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il telaio che hai trovato è grezzo? O ha la vernice completamente andata?

Perché sarebbe da vedere per magari evitare di rovinare una bella bici.

Foto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai sull'antico, altrimenti sembra l'ennesima conversione per moda. Cerchi a basso profilo vintage li trovi nel mercatino o da qualsiasi ciclista.

Ahaha non avevo pensato al risvolto modaiolo! Ottimo punto.

Ho dato un'occhiata al mercatino e ci sono effettivamente diverse ruote complete che possono fare al caso mio... grazie per il suggerimento.

Punta sulla semplicità, mono-colore dalla tinta chiara non troppo flash, basso profilo, pipa/manubrio/mozzi/reggisella silver, nastro/sella marrone o neri e forcella cromata ( se ne hai la possibilità se no dello stesso colore del telaio)!

Mik.

Hai colto esattamente il mio proposito in quanto a componentistica, ma non so perchè sono più orientato su una vernice scura... cosa consiglieresti come colore chiaro?

Ma il telaio che hai trovato è grezzo? O ha la vernice completamente andata?

Perché sarebbe da vedere per magari evitare di rovinare una bella bici.

Foto!

Il telaio non era grezzo ma la vernice saltava via... così ho iniziato a grattare. Ho sospeso causa neve :P

post-4919-0-11084600-1328365069_thumb.jp

Sono tutto meno ce un esperto in biciclette, quindi ogni parere è ben accetto: sarei in effetti curioso di scoprire l'età del telaio e il suo uso originale (ho ipotizzato touring anni 50 perchè è abbastanza simile ai telai sportivi di quell'epoca , a giudicare da alcune immagini che ho trovato in internet, ma chissa).

Non avevo neanche mai visto il tio di saldatura(?) tra il tubo della sella e i foderi verticali (scusate ma non conosco i termini specifici). C'è anche punzonata una serie di numeri, ed è l'unica scritta in tutto il telaio.

post-4919-0-31205200-1328365084_thumb.jp

La forcella mi sembra abbastanza anonima, forse più recente?

post-4919-0-70263700-1328365033_thumb.jp

post-4919-0-87416000-1328365136_thumb.jp

C'è anche il dispositivo per il contropedale -- possibile che sia stato saldato in seguito? Sui forcellini non c'è nessun nome e non hanno i dentini.

post-4919-0-67136000-1328365100_thumb.jp

Altre foto:

post-4919-0-44016500-1328365112_thumb.jp

post-4919-0-64363300-1328365123_thumb.jp

post-4919-0-38046800-1328365150_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai sull'antico, altrimenti sembra l'ennesima conversione per moda. Cerchi a basso profilo vintage li trovi nel mercatino o da qualsiasi ciclista.

Ahaha non avevo pensato al risvolto modaiolo! Ottimo punto.

Ho dato un'occhiata al mercatino e ci sono effettivamente diverse ruote complete che possono fare al caso mio... grazie per il suggerimento.

Punta sulla semplicità, mono-colore dalla tinta chiara non troppo flash, basso profilo, pipa/manubrio/mozzi/reggisella silver, nastro/sella marrone o neri e forcella cromata ( se ne hai la possibilità se no dello stesso colore del telaio)!

Mik.

Hai colto esattamente il mio proposito in quanto a componentistica, ma non so perchè sono più orientato su una vernice scura... cosa consiglieresti come colore chiaro?

Ma il telaio che hai trovato è grezzo? O ha la vernice completamente andata?

Perché sarebbe da vedere per magari evitare di rovinare una bella bici.

Foto!

Il telaio non era grezzo ma la vernice saltava via... così ho iniziato a grattare. Ho sospeso causa neve :P

post-4919-0-11084600-1328365069_thumb.jp

Sono tutto meno ce un esperto in biciclette, quindi ogni parere è ben accetto: sarei in effetti curioso di scoprire l'età del telaio e il suo uso originale (ho ipotizzato touring anni 50 perchè è abbastanza simile ai telai sportivi di quell'epoca , a giudicare da alcune immagini che ho trovato in internet, ma chissa).

Non avevo neanche mai visto il tio di saldatura(?) tra il tubo della sella e i foderi verticali (scusate ma non conosco i termini specifici). C'è anche punzonata una serie di numeri, ed è l'unica scritta in tutto il telaio.

post-4919-0-31205200-1328365084_thumb.jp

La forcella mi sembra abbastanza anonima, forse più recente?

post-4919-0-70263700-1328365033_thumb.jp

post-4919-0-87416000-1328365136_thumb.jp

C'è anche il dispositivo per il contropedale -- possibile che sia stato saldato in seguito? Sui forcellini non c'è nessun nome e non hanno i dentini.

post-4919-0-67136000-1328365100_thumb.jp

Altre foto:

Dunque: le congiunzioni sono Nervex, così a occhio. Il numero di serie fa pensare a qualcosa che non sia proprio uno scassone, se si prendevano pure la briga di punzonarli. Gli occhielli per i parafanghi potrebbero far pensare a una touring anni 40 50, però dovrebbe avere anche i dentini sui forcellini. Controlla che non siano stati limati: potrebbero averlo fatto per montare il mozzo a contropedale.

Le congiunzioni francesi, e la presenza dell'attacco contropedale (che pare originale) fanno per contro pensare a una bici da passeggio francese/belga/olandese, seppur di buona fattura (guarda che meravioglia l'attacco dei pendini)

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ipotesi di una bici Sport anni '50 di buona gamma ci sta; gli occhielli per i parafanghi comunque in quegli anni venivano montati anche sui telai Corsa. I foderi della forcella hanno il rinforzo interno ?

L'attacco per un eventuale contropedale penso sia originale. Ho una Melani a bacchetta con lo stesso attacco, e non è stato aggiunto in seguito.

Fixedalvuz, per forcellini dentati intendi i Campagnolo per Cambiocorsa ? Non mi pare questi siano marcati Campagnolo. Comunque gli ultimi Cambicorsa li hanno montati su bici della fine '40.

Sei certo possano essere Nervex? Non ne ho mai visti di così 'sobri': di solito negli anni '50/'60 hanno questo aspetto:

post-992-0-44624000-1328367955.jpg

post-992-0-26536900-1328367970.jpg

post-992-0-69522800-1328367982.jpg

post-992-0-70827200-1328367994.jpg

post-992-0-39062300-1328368008.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque: le congiunzioni sono Nervex, così a occhio. Il numero di serie fa pensare a qualcosa che non sia proprio uno scassone, se si prendevano pure la briga di punzonarli. Gli occhielli per i parafanghi potrebbero far pensare a una touring anni 40 50, però dovrebbe avere anche i dentini sui forcellini. Controlla che non siano stati limati: potrebbero averlo fatto per montare il mozzo a contropedale.

Le congiunzioni francesi, e la presenza dell'attacco contropedale (che pare originale) fanno per contro pensare a una bici da passeggio francese/belga/olandese, seppur di buona fattura (guarda che meravioglia l'attacco dei pendini)

I forcellini non hanno, né hanno mai avuto, a mio parere, alcun dentino.

Ma cosa intendi per "attacco dei pendini"?

Ah, una domanda (forse stupida): in base alla dimensione/filettatura del movimento centrale si risale univocamente al paese di produzione del telaio, o ogni telaista -- ad es. italiano -- libero, come credo, di fare quello che ritiene più adatto, poteva fare il mc di altro tipo -- quindi telaista italiano con mc francese e cosi via?

L'ipotesi di una bici Sport anni '50 di buona gamma ci sta; gli occhielli per i parafanghi comunque in quegli anni venivano montati anche sui telai Corsa. I foderi della forcella hanno il rinforzo interno ?

L'attacco per un eventuale contropedale penso sia originale. Ho una Melani a bacchetta con lo stesso attacco, e non è stato aggiunto in seguito.

Fixedalvuz, per forcellini dentati intendi i Campagnolo per Cambiocorsa ? Non mi pare questi siano marcati Campagnolo. Comunque gli ultimi Cambicorsa li hanno montati su bici della fine '40.

Sei certo possano essere Nervex? Non ne ho mai visti di così 'sobri': di solito negli anni '50/'60 hanno questo aspetto:

post-992-0-44624000-1328367955.jpg

post-992-0-26536900-1328367970.jpg

post-992-0-69522800-1328367982.jpg

post-992-0-70827200-1328367994.jpg

post-992-0-39062300-1328368008.jpg

Avevo notato anch'io gli occhielli, così come si trovano alcune immagini di bici da corsa di quell'epoca con addirittura i parafanghi montati(!)

I forcellini non sono marcati campagnolo.

Dalle immagini sembra anche a me che i Nevrex siano leggermente diversi, più ricercati diciamo.

Inoltre, è necessaria una fascetta a parte per stringere la sella, mentre questi sembrano avere la vite che si posiziona neglia lloggiamenti già integrati -- correggetemi se sbaglio.

Ultima precisazione, per saldature intendevo quella parte di fodero che viene attaccato al tubo verticale: nella mia seconda immagine è "appiattito" mentre in alcuni telai (anni 70 mi pare) sono semplicemente sovrapposti o, in quelli piu recenti, fusi direttamente.

edit: cosa si intende per rinforzo interno? qualcosa tipo una staffa che "rinforza" i foderi?

scusate l'ignoranza...

Edited by thegryphon (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se la bici è francese e degli anni '50, tanti auguri a rimontarla !

Purtroppo le bici francesi non rientrano in nessuno standard quindi avresti bisogno di MC francese (1.378 x 25.4 tpi invece che 1.370x 24 tpi passo BSA oppure 1.375 x 24 passo ISO), serie sterzo (25 x 1 mm invece che 25,4 x 1,05 mm) e pipa (22 mm invece che 22,2 mm) e manubrio francesi, etc. Per toglierti il dubbio (ma non è una prova certissima) prendi una pipa sicuramente italiana e prova ad infilarla nel tubo sterzo, se ci entra per bene NON è francese.

Comunque per me è un telaio italiano.

I rinforzi della forcella sono dei fazzoletti in metallo nel lato interno dei foderi, che partono dalla testa della forcella.

Edited by jan (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La forcella non ha nessun tipo di rinforzo.

Ho provato con un manubrio italiano ed entra normalmente, quindi probabilmente hai ragione a dire che è italiano.

Anche il movimento centrale si avvita come uno italiano (o francese XD)... devo trovare il calibro così posso stabilirne la dimensione.

Questa è una foto della guarnitura, 42 denti (era montata, cos' come la serie sterzo). Scusate e foto ma adesso c'è buio...

post-4919-0-75612200-1328377036_thumb.jp

Sulla pedivella (da 170) si legge "Wa"... credo...

post-4919-0-24334000-1328377043_thumb.jp

Ma secondo voi faccio una cazzata a fare una fissa con questo telaio? Ben inteso che non ho intenzione di eliminare niente (attacco per contropedale e pompetta rimangono)...

Altra cosa: ho provato a montare due ruote che avevo su un'altra bicicletta (mozzi campagnolo credo anni 70) e ho notato che sia la forcella che i foderi sono più stretti! Quindi non entra... Nella mia ignoranzacredevo che fossero misure "standard"... suppongo che non sia così

Edited by thegryphon (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La pedivella è prodotta dalla Way-Assauto, ditta nata a Torino nel 1906 ed attiva (mi pare) fino agli anni '70.

La tua è una ottima componentistica degli anni '50.

Dal tipo di pedivella direi che la tua bici era montata singlespeed con carter a pistola e parafanghi.

Per l' MC : misura la larghezza del tubo di telaio che lo accoglie. Se è 68 mm e la calotta destra si avvita in senso orario il movimento è francese. Se è 70mm e la calotta destra si avvita in senso orario è italiano. Se è 68mm e la calotta destra si avvita in senso antiorario è BSA. Se è di 70mm e la calotta destra avvita in senso antiorario è una Raleigh ! Comunque vedrai è italiano :)

Dato che il colore originale ed i marchi sono ormai scomparsi credo tu possa sbizzarrirti senza rimorso :)

Se la vuoi fissare però cambia la guarnitura; quella lì, a chiavella, non digerisce le skiddate.....

Edited by jan (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho misurato e il telaio è italiano!

Grazie per l'aiuto, adesso sarebbe fantastico riuscire ad individuare il costruttore (per colorarla con uno schema simile) ma è un po' come il classico ago nel pagliaio...

I mozzi di dimensioni più piccole sono qualcosa di difficile da trovare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho misurato e il telaio è italiano!

Grazie per l'aiuto, adesso sarebbe fantastico riuscire ad individuare il costruttore (per colorarla con uno schema simile) ma è un po' come il classico ago nel pagliaio...

I mozzi di dimensioni più piccole sono qualcosa di difficile da trovare?

Credo che individuare il costruttore sia impresa ardua, quelle congiunzioni erano molto comuni all'epoca.

Se studi una qualunque colorazione in 'stile retrò' non ti sbagli, considerando che una mano di vernice non potrà cambiare radicalmente l'aspetto generale (vintage) di questo telaio. Per cui non è che se lo vernici nero opaco o fluo poi sembrerà un telaio moderno :) Prova a vedere se le parti cromate, sotto la vernice, fossero ancora buone. Sarebbe un tocco in più.

Per i mozzi: dipende da quanto spazio ti serve. A volte può bastare giocare con gli spessori dell'asse dei mozzi.

Anche se grosso modo è una cosa praticabile, io non ti consiglio di allargare a forza i foderi per farci entrare i mozzi. Poi fai tu :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho misurato e il telaio è italiano!

Grazie per l'aiuto, adesso sarebbe fantastico riuscire ad individuare il costruttore (per colorarla con uno schema simile) ma è un po' come il classico ago nel pagliaio...

I mozzi di dimensioni più piccole sono qualcosa di difficile da trovare?

Credo che individuare il costruttore sia impresa ardua, quelle congiunzioni erano molto comuni all'epoca.

Se studi una qualunque colorazione in 'stile retrò' non ti sbagli, considerando che una mano di vernice non potrà cambiare radicalmente l'aspetto generale (vintage) di questo telaio. Per cui non è che se lo vernici nero opaco o fluo poi sembrerà un telaio moderno :) Prova a vedere se le parti cromate, sotto la vernice, fossero ancora buone. Sarebbe un tocco in più.

Per i mozzi: dipende da quanto spazio ti serve. A volte può bastare giocare con gli spessori dell'asse dei mozzi.

Anche se grosso modo è una cosa praticabile, io non ti consiglio di allargare a forza i foderi per farci entrare i mozzi. Poi fai tu :)

Ciao hai ragione, una volta quando ci fu il passaggio da 6 - 7 a 8 pignoni, infilavo la ruota un pò a forza perchè non mi volevo rifare il telaio nuovo. Dopo alcuni mesi mi si ruppe uno dei foderi bassi vicino alla scatola del movimento centrale.

Buone pedalate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho misurato e il telaio è italiano!

Grazie per l'aiuto, adesso sarebbe fantastico riuscire ad individuare il costruttore (per colorarla con uno schema simile) ma è un po' come il classico ago nel pagliaio...

I mozzi di dimensioni più piccole sono qualcosa di difficile da trovare?

Credo che individuare il costruttore sia impresa ardua, quelle congiunzioni erano molto comuni all'epoca.

Se studi una qualunque colorazione in 'stile retrò' non ti sbagli, considerando che una mano di vernice non potrà cambiare radicalmente l'aspetto generale (vintage) di questo telaio. Per cui non è che se lo vernici nero opaco o fluo poi sembrerà un telaio moderno :) Prova a vedere se le parti cromate, sotto la vernice, fossero ancora buone. Sarebbe un tocco in più.

Per i mozzi: dipende da quanto spazio ti serve. A volte può bastare giocare con gli spessori dell'asse dei mozzi.

Anche se grosso modo è una cosa praticabile, io non ti consiglio di allargare a forza i foderi per farci entrare i mozzi. Poi fai tu :)

Ciao hai ragione, una volta quando ci fu il passaggio da 6 - 7 a 8 pignoni, infilavo la ruota un pò a forza perchè non mi volevo rifare il telaio nuovo. Dopo alcuni mesi mi si ruppe uno dei foderi bassi vicino alla scatola del movimento centrale.

Buone pedalate

Oops lo terrò presente, grazie!

Per il momento infatti ho proprio considerato il problema risolto forzando "un po'", ma ho tolto subito tutto dato che devo ancora verniciare ecc.

Credo ceh sia difficile trovare ruote già assemblate con la dimensione dei mozzi che serve a me -- se effettivamente diversa da quella più comune --, quindi forse l'unica soluzione sarebbe (far) costruire le ruote con un mozzo adattto ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.