Beibal

Elogio alla Bici Da Palo

6 posts in this topic

Le mie fisse sono da sempre innumerevoli, in un continuo rimescolarsi di pezzi e progetti pensati e abbandonati in un lampo, solo 2 fisse sono... fisse. Quella " e quella sulla prima c'è poco da dire; la volevo veloce e robusta, ed è un buon compromesso... si raggiungono discrete velocità, si può streettare, e andare off-road; una bici da misto stretto, ottima per la mia città, con un traffico non troppo indiavolato, abbastanza ricca di ciclabili mal assortite con marciapiedi e scalinate che si possono affrontare senza indugio... una bici che mi piace maltrattare per il mio divertimento... è la mia bici, per me guidarla è più naturale che camminare, ed ogni pezzo è scelto con cura...

Ben altra cosa è la mia BDP (bici da palo); costruita al riaparmio, per essere robusta e di poco valore in caso di furti o incidenti, sverniciata, rovinata con la mola a disco, costruita con dei componenti di fondo magazzino quasi tutti in acciaio, pensata per una città con un traffico non ingente ma piuttosto aggressivo e con poche ciclabili inefficienti (Trento); e quel che non era acciaio, infatti ha ceduto. Il manubrio si è troncato saltando un marciapiedi; colpa mia, era un crono flip'n'chop in alluminio di 30 anni fa, c'era da aspettarselo. Sostituito con riser in acciaio. La guarnitura, inizialmente una corsa in alluminio ha dato gli ultimi salendo una piccola scalinata. Sostituita con una passeggio pezzo unico in acciaio. Infine il cerchio posteriore (suicide hub) ha dato 2 raggi sul paraurti di una macchina che ha invaso la mia corsia. La ruota è ancora storta. La differenza tra le 2 bici? Una è "studiata", i componenti sono selezionati per divertirsi uno ad uno, mentre la seconda è darwiniana; la selezione naturale dei pezzi l'ha resa così. Tutto questo discorso per dire che spesso le nostre amate bici diventano troppo giocattoli o soprammobili (basti vedere certi abbinamenti cromatici in gallery; belle, ma poco vere e poco pratiche) e troppo poco veicoli.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido quanto hai scritto, la bici da palo deve costare il meno possibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido quanto hai scritto, la bici da palo deve costare il meno possibile.

condivido ma senza esagerare troppo, economica si, ma deve filare.

Io credo che senza fretta e le dovute botte di culo si assembla una ottima fissa "da palo con 150 euro"

Poi perchè rovinare il telaio con la mola? non si può lucidare a specchio?

Ricordo che la verniciatura a pennello è di granlunga più efficace per noi che facciamo le cose a casa.

Con un po' di prove, i giusti materiali e tanta pazienza si fa una ottima verniciatura, poi per le imperfezioni giù di orbitale e polish...

Edited by SilentWing (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione non mi sono espresso al meglio economica però non a scapito della sicurezza. In quanto alla verniciatura è vero che copre di più quella a pennello di quella a bomboletta. Alle volte a voler essere troppo sintetici si finisce con il non esprimersi.

Sorry.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione non mi sono espresso al meglio economica però non a scapito della sicurezza. In quanto alla verniciatura è vero che copre di più quella a pennello di quella a bomboletta. Alle volte a voler essere troppo sintetici si finisce con il non esprimersi.

Sorry.

tranquillo;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido quanto hai scritto, la bici da palo deve costare il meno possibile.

condivido ma senza esagerare troppo, economica si, ma deve filare.

Io credo che senza fretta e le dovute botte di culo si assembla una ottima fissa "da palo con 150 euro"

Poi perchè rovinare il telaio con la mola? non si può lucidare a specchio?

Ricordo che la verniciatura a pennello è di granlunga più efficace per noi che facciamo le cose a casa.

Con un po' di prove, i giusti materiali e tanta pazienza si fa una ottima verniciatura, poi per le imperfezioni giù di orbitale e polish...

La mia fissa da palo è costata 28€; 17 di pignone, 3 di camera d'aria e 8 di puntapiedi... il resto recuperato da una bici da passeggio... il telaio è sverniciato con lo sverniciatore, ma gli ho amputato i fronzoli con la mola, lasciandolo segnato... da vedere è talmente brutte che sembra bello...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.