Sign in to follow this  
Followers 0
uanlov

cromatura self made

20 posts in this topic

su un blog ho letto di una cromatura fatta con una pallina di alluminio (cuki) strofinata sui pezzi da cromare precedentemente ben oliati. C'erano anche fotografie.. sembra interessante qualcuno ne sa qualcosa o ha provato? non mi ricordo quale fosse il blog, ma proverò a rintracciarlo. intanto a tempo perso proverò a farlo su una vecchia gurnitura, posterò i risultati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' stata scoperta la pietra filosofale?!....

Share this post


Link to post
Share on other sites

???

io stavo citando art attack!

la colla vinilica non lubriFICA!

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa!

non si voleva prendere per in giro nessuno..io non so nulla di questo processo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

va bbe ragazzi.. grazie delle info.

Dacci il link del blog, sarei curioso di vedere ste fotografie.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

su un blog ho letto di una cromatura fatta con una pallina di alluminio (cuki) strofinata sui pezzi da cromare precedentemente ben oliati. C'erano anche fotografie.. sembra interessante qualcuno ne sa qualcosa o ha provato? non mi ricordo quale fosse il blog, ma proverò a rintracciarlo. intanto a tempo perso proverò a farlo su una vecchia gurnitura, posterò i risultati...

scusa ma non penso proprio, il processo per cromare non è così semplice

http://it.wikipedia.org/wiki/Cromatura

tutto quello che non è fatto nei modi indicati non è cromatura

Share this post


Link to post
Share on other sites

va beh è chiaro che i risultati non sono gli stessi... si parla di un processo che "lucidi" sto provando su una vecchia guarnitura, serve un po' di olio di gomito, ma funziona! ottieni una superficie brillante e lucida. il blog dove l'ho vista non lo ricordo.. se lo ritrovo lo posto

Share this post


Link to post
Share on other sites

va beh è chiaro che i risultati non sono gli stessi... si parla di un processo che "lucidi" sto provando su una vecchia guarnitura, serve un po' di olio di gomito, ma funziona! ottieni una superficie brillante e lucida. il blog dove l'ho vista non lo ricordo.. se lo ritrovo lo posto

se vuoi lucidare allora è un altra storia!

esistono kit x lucidare con creme/paste apposta e dichetti di stoffa da montare su trapano o mola.

io ne ho preso uno a novegro in fiera, da dei tedeschi!

risultati spettacolari...per' ci devi lavorare. pero alle fine sembra cromata!

sto facendo una guarnitura.

quando è finita posto le foto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

cromare è una cosa, lucidare è un'altra. anche come resa/duratura è molto differente.

dipende anche cosa intendi portare a specchio.

se si tratta di guarnitura (poi dipende anche dal tipo di guarnitura e quale era la finitura originaria), o altri componenti solitamente butti sulla mola e via di pasta abrasiva, brillantante e rulli. se il lavoro è fatto bene l'effetto dura un bel po' e alla peggio quando smonti per pulire e fare manutenzione ci dai un colpetto per lucidare di nuovo.

Se il materiale è di buona qualià (vedi Campagnolo) e il lavoro fatto ad arte il componente rinascerà a nuova vita e sembrerà da vetrina.

Ottieni circa lo stesso con carta da carrozzeria e olio di gomito, e una passata finale con qualche prodotto per lucidare.

Comunque dischi e la mola sono meglio: senti proprio al tatto la differenza sulla superficie (oltre a fare meno fatica) e sono più adatti se il componente presenta delle lavorazioni (prendi una guarnitura vintage Campagnolo, Gipemme et similia, che ha il punzone e le scanalature: con i dischi lucidi meglio tutto e non rischi di rovinarla).

Per guarniture, sganci rapidi, cerchi e roba del genere invece già cromati (non alluminio!) conviene lucidare con un panno morbido e una goccia di qualche prodotto apposito. se sono sporchi/ossidati ripulirli bene con la paglietta da cucina. è possibile che affiorino prò i punti dove la cromatura è saltata (quindi fonte di futura ossidazione).

Per parti come il telaio... tanto olio di gomito sul ferro nudo, appunto con carta abrasiva a scalare, acqua e gran pazienza.

Alla fine del lavoro però dovresti passare una vernice trasparente, altrimenti il ferro nudo comincia ad ossidarsi da subito. Meglio ancora se nelle ultimissime fasi, prima di passare il flatter, si utilizzano i guanti per non lasciar segni con le dita.

Altrimenti cromatura, che però sulle grosse superfici costa e devi preparare la base molto accuratamente prima di portarla dal cromatore (un po' come per la verniciatura).

Differenze? (sempre considerando un telaio)

- lucidatura: hai il ferro nudo e crudo (a me per esempio piace moltissimo) e puoi anche lasciare i segni della abrasione, che regalano un effetto molto bello. anche in questo caso, appena fatto il lavoro, è molto piacevole al tatto (però poi tanto dovresti passare il flatter...). Il lavoro è abbastanza delicato: se salta via il traparente (che comunque deve esser anche messo su bene senza goccia) avrai lo scalino e comparirà la ruggine.

- cromatura: l'effetto è completamente diverso (dato che si tratta di un procedimento praticamente opposto), al tatto e alla resa finale, sia estetica che in utilizzo, anche se ti sembra in entrambi i casi di avere una superficie a specchio. la cromatura ha di buono che se fatta bene è bella coriacea e protegge molto bene. d'altro canto può rigarsi e se fatta male oppure prendi un gran colpo rischia di saltar via.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.