signal

Telai (pista) francesi.

19 posts in this topic

Apro la discussione per capire quanto siano validi i telai francesi d'epoca(70-90) raccogliendo

pareri, esperienze e magari info tecniche (al di fuori di Sheldon Brown).

Dalla filettatura del movimento centrale alle tubazioni usate alla resistenza...alla minima impressione di chi magari ne è in possesso.

Sarà gradita anche la minima informazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la maggior parte dei telai francesi sono saldati con tubazioni Reynolds (http://www.reynoldsusa.com/) e congiunzioni Nervex (http://www.classicrendezvous.com/France/Nervex_lugs.htm)

personalmente so questo, non ho informazioni su telaisti ma nel mondo professionistico (del tempo dell'acciaio) erano telai molto usati e che hanno anche vinto molto.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero angelo, ma i suddetti telai hanno anche il brutto vizio degli standard francesi...passo, calotte, diametri...ecc....

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

Edited by Pherrill'o (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

beh non è più usato. ma da anni ed anni ed anni ed anni ed anni ed anni................ :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

beh non è più usato. ma da anni ed anni ed anni ed anni ed anni ed anni................ :D

me lo sono dovuto puppare su un behringer :(

io di svizzeri non ne ho visti se non sulle bici dell'esercito

Share this post


Link to post
Share on other sites

me lo sono dovuto puppare su un behringer :(

io di svizzeri non ne ho visti se non sulle bici dell'esercito

si, anche gli svizzeri infatti sono rarissimi.

diciamo che, se volessimo dare una scala di popolarità, in ordine di "numero di presenze" direi:

1. inglese

2. italiano

3. francese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riapro questa vecchia discussione per sapere se qualcuno conosce qualcosa in merito ai telai saldati da tale Andrè Sablière dalla ridente e di platiniana memoria cittadina di Saint Étienne....

 

chi sa qualcosa si faccia avanti...anche se detta così fa un po chi l'ha visto ;-)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.