fabri65

fissa made in Germany

62 posts in this topic

Ciao a tutti, a marzo 2010 mi arriveranno 2 modelli delle bici tedesche Schindelhauer,

le ho viste durante la fiera Eurobike 2009, mi sono piaciute e le ho volute portare in Italia.

http://www.urbanmobility.it/Schindelhauer.html

in questa pagina troverete le foto dei 2 modelli che arriveranno, il link del produttore

e un pdf con le preview 2010; mi dite cosa ne pensate?

fabrizio

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembrano delle belle bighe..

peccato la cinghia!

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' il telaio che sia apre, ci avevo visto bene...

6canjen3i24etzl7cn.jpg

per il resto: a livello tecnico/tecnologico la cinghia non fa una piega anche perchè viste le potenze in gioco nella bici la catena può essere tranquillamente sostituita da quest'ultima, che perdipiù presenta molti altri vantaggi (manutenzione, duata etc...)

però a vederla così non la comprerei mai.....ma forse i tempi sono prematuri e ci farò l'occhio..

Share this post


Link to post
Share on other sites

io onestamente la prenderei, poi dipende dal prezzo... come sempre...

la cinghia ti permette di non sporcarti i pantaloni (anche se la catena della mia fissa è sempre strapulita e non mi sporco più di tanto... però.... la cinghia...)

una piccola anticipazione sul prezzo finale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

discorso da macchinetta del caffè:

la fissa ci piace per la sua reattività, tutto gira attorno alla sua reattività: geometrie, materiali, componentistica.

la cinghia è meno reattiva della catena.

fail.

poi non potresti cambiare guarnitura senza cambiare anche la cinghia, la filosofia del flip flop verrebbe meno e (parere personalissimo) nell'uso urbano con tutte le sollecitazioni e le botte e gli agenti atmosferici la cinghia avrebbe una durata minore rispetto alla catena normale.

l'unico vantaggio che vedo nell'uso della cinghia al posto della catena è che Matte non potrebbe più dirti: togli una maglia a quella catena!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto interessanti come prodotti, adoro le trasmissioni a cinghia..

Ottimi allestimenti, non sapevo che Shimano avesse creato una guarnitura dedicata alla cinghia tale Alfine..

Peccato i prezzi (visibili sul PDF), decisamente alti, da circa 1200€ in su..

Decisamente un prodotto di nicchia, è comunque sicuro che troverà degli estimatori..

Share this post


Link to post
Share on other sites

discorso da macchinetta del caffè:

la fissa ci piace per la sua reattività, tutto gira attorno alla sua reattività: geometrie, materiali, componentistica.

la cinghia è meno reattiva della catena.

fail.

poi non potresti cambiare guarnitura senza cambiare anche la cinghia, la filosofia del flip flop verrebbe meno e (parere personalissimo) nell'uso urbano con tutte le sollecitazioni e le botte e gli agenti atmosferici la cinghia avrebbe una durata minore rispetto alla catena normale.

l'unico vantaggio che vedo nell'uso della cinghia al posto della catena è che Matte non potrebbe più dirti: togli una maglia a quella catena!

si si, si fa per parlare...

per il flip flop xkè dici che verrebbe meno? anche adesso quando monti un mozzo flip/flop scegli i pignoni in base alla lunghezza della catena... che è fissa... o meglio, non penso che qualcuno abbia un pignone da 13 e uno da 19 e ogni volta che gira il mozzo si metta ad accorciare o allungare la catena...

per la guarnitura, ok, verissimo, non puoi fare grosse variazioni senza cambiare anche la cinghia....

per la reattività non ti saprei dire, non ho mai provato bici a cinghia, non penso sia un grosso problema...

per quanto riguarda la durata della cinghia, va vista la qualità del materiale, la dimensione della stessa... sul mio vecchio 125 la cinghia ha durato 15.000km... non penso che il fattore usura sia così importante, anche se quella cinghia durasse "solo" 5.000km sarebbero sempre tantissimi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cinghia avrà mille vantaggi sulla catena, ha lo svantaggio che se compri una bici a cinghia non modifichi nulla della trasmissione, non cambi corone o pignoni, non vendi/compri ruote e pezzi, non ci metti la sugino 75 anodizzata, non tieni 2 coppie di ruote.

E' una bici che compri e lasci così, punto, al massimo cambi sella e manubrio, attualmente almeno per me, questo è uno svantaggio immenso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non credo...

se guardi la configurazione della bici al posteriore monta un mozzo Novatech Pista e la guarnitura è una sugino Rd2

se il pignone è come uno normalissimo da 1/8 e si può avvitare sulla filettatura di un mozzo pista, potrai mettere qualsiasi ruota... no???

di sicuro non puoi usare componenti standard, serviranno corona e pignone dedicato, ma a quanto pare, potrai cambiare tranquillamente le ruote come e quando e ti pare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

di sicuro non puoi usare componenti standard, serviranno corona e pignone dedicato, ma a quanto pare, potrai cambiare tranquillamente le ruote come e quando e ti pare...

già non è facile trovare pignoni e corone da pista figurati ingranaggi per cinghia, e rimane il problema che non puoi scambiare la roba tra la bici che hai già e quella nuova con la cinghia, secondo me va bene come prima e unica bici per qualcuno che non ha voglia di pacioccare, se hai il box pieno di roba e ogni 2 mesi stravolgi il montaggio delle tue bici è un disastro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è chiaro... però l'intercambibilità dei componenti c'è, alla fine basta svitare il pignone "cinghiato" e rimontarlo su un'altra ruota... una cosa da 5 minuti...

l'unico sbattimento è quello, poi se cambi guarnitura ogni mese è un altro discorso... io non ho ancora cambiato niente alla fissa se non sella e piega, la trasmissione è rimasta quella da mesi... almeno per me non sarebbe un grosso problema la cinghia, più che altro i 1.000 e rotti euro che chiedono sono il vero "problema"

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma il problema rimane la reperibilità dai componenti della trasmissione a cinghia..

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema sono innanzitutto le geometrie da bici da corsa. cacchio ma perché fanno tutti ste geometrie slasche per le "urban fixed" quando il bello è innanzitutto la reattività, combinata con il controllo dello scatto fisso.

fanculo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma il problema rimane la reperibilità dai componenti della trasmissione a cinghia..

se decidi di comprare una bici a cinghia un pignone e una cinghia è meglio prenderli subito, insieme alla bici...

cinghia, corona e pignone sono le uniche cose che si differenziano da una bici con la catena... per reperire i pezzi, buon per chi è abituato a passare dal negozio sotto casa e comprare un mozzo miche pistard o un pignone fisso piuttosto che una guarnitura Lasco, a me cambierebbe poco perchè tanto non riesco a reperire niente di pistaiolo... se non online...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.