ketam

prima volta

44 posts in this topic

ciao a tutti premetto che da oggi in poi è probabile che vi inebetisca con delle domande idiote (non si nasce imparati come si suol dire ... ma prometto che imparo velocemente).

normalmente vado in mtb soprattutto in discesa ma per puro caso mi sono imbattuto nel fantastico mondo della fissa e ho deciso di convertirmene una.lo so che c'è chi sostiene che non ne vale la pena ma è più una sfida con me stesso visto che non ho una gran manualità.

ho recuperato un po' di telai in discarica (con i soliti forcellini verticali) e ho un paio di guarniture (una 46 e l'altra 48 denti) ma entrambe con una sola pedivella, si può fare qualcosa o devo trovarne una con tutte e due le pedivelle?

per quanto riguarda la ruota posteriore come faccio posso usarne una "classica" o serve un mozzo particolare e quindi la devo comprare già fatta?

per il momento grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, in breve...in termini puramente tecnici, finche l'altra pedivella e' della stessa lunghezza (e direi di peso simile, e si attaccano entrambe al tuo movimento centrale, non ci sono problemi, certo esteticamente e' un po uno schifo...ma le cose fatte a budget zero sono belle anche per quello.

per il mozzo...alcuni si arrischiano ad avvitare un pignone su un mozzo normale, ma e' pericoloso, perche i mozzi da pista hanno il controfiletto ovvero una filettatura contaria a quella del pignone su cui si avvita una ghiera speciale che evita che il pignone ti molli...

con il mozzo normale "fissato" tieni il freno davanti, stringi molto e prega le divinita' a te piu care. molti girano da anni con un mozzo cosi e non e' mai successo nulla, ma ti dico solo che in gergo e' conosciuto come suicide hub (il mozzo da suicidio). oramai una ruota post fissa non dovrebbe essere difficile da trovare sotto i 100 (credo anche 80) euro completa... oppure cercati un mosso novatec da 40 euro e impara a costruire una ruota da te:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, il problema maggiore lo hai con la trasmissione,

con lo scatto fisso infatti devi arrivare ad avere una catena ben tesa e questo è facile se hai un telaio con i forcellini orizzontali.

Se hai forcellini verticali, ci sono una serie di opzioni che comportano une sborso (mozzi o movimenti eccentrici), oppure, se sei fortunato, imbrocchi la combinazione "magica" di corona anteriore+ pignone posteriore, eventualmente ti puoi aiutare con una "mezza maglia".

Per quanto riguarda il mozzo, i mozzi "classici" hanno la ruota libera, devi trovarne uno più datato, di quelli che ancora avevano la ruota libera sul pignone e non dentro il mozzo e sono i mozzi più economici , oppure un mozzo da pista.

Nel primo caso hai giusto un problema, che il pignone rimane in sede finchè pedali, ma nel momento in cui blocchi i pedali, rischi che si svita, dunque montare i freni è d'obbligo, nel secondo caso sei più sicuro perchè il pignone ha un controanello di sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non avevo letto la cosa dei forcelli orizzontali...cambia telaio, fai prima.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho trovato la seconda pedivella (quella della guarnitura da 48) ma è un po' arruginita al massimo la faccio ricromare o se si può le coloro. ho letto in giro che le pedivelle per la fissa devo essere più corte è vero ? quelle che ho io misurano 195 mm totali o si misurano da centro foro a centro foro?

per quanto riguarda il movimento centrale (non so come siano quelli moderni) ma mi sembra un po' vecchiotto praticamente ci va il grasso con delle sfere può essere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non avevo letto la cosa dei forcelli orizzontali...cambia telaio, fai prima.

ma c'è un sacco di gente che converte telai simili se no che senso avrebbe parlare di conversioni se la bici nascono già fisse? magari ho detto una caxxata

Share this post


Link to post
Share on other sites

convertono telai da corsa un po' vecchiotti che hanno i forcellini "orizzontali" (tra tante virgolette) , pochissimi convertono quelle coi forcellini verticali, si riesce ma devi essere un drago della meccanica ciclistica e ci vuole pure del culo ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non avevo letto la cosa dei forcelli orizzontali...cambia telaio, fai prima.

ma c'è un sacco di gente che converte telai simili se no che senso avrebbe parlare di conversioni se la bici nascono già fisse? magari ho detto una caxxata

Di solito è più facile convertire telai che hanno i forcellini "obliqui", esistono anche telai MTB così.

Se invece hai un telaio con forcellini verticali, ci sono due possibilità:

1) trovi la combinazione giusta (se guardi nella gallery c'è giusto una mtb così convertita)

2) compri un mozzo eccentrico che permette di tensionare la catena, ne esiste solo uno e costa circa 150 euro,

oppure, stessa cosa ma con un movimento centrale eccentrico, la spesa è più o meno quella.

per le pedivelle, se la ruggine è superficiale, toglila con una paglietta metallica,

la lunghezza si misura centro-centro, di solito si mettono pedivelle più corte per evitare di toccare in curva con i pedali (che ruotano sempre), però la MTB ha un movimento rialzato e non dovresti soffrire di questi problemi a meno che non ti metti in piega!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per il mozzo...alcuni si arrischiano ad avvitare un pignone su un mozzo normale, ma e' pericoloso, perche i mozzi da pista hanno il controfiletto ovvero una filettatura contaria a quella del pignone su cui si avvita una ghiera speciale che evita che il pignone ti molli...

c'è anche un'opzione intermedia che consiste nel molare un po' il pignone dalla parte esterna in modo da lasciare qualche millimetro di filettatura libera sul mozzo da ruota libera per avvitarci una ghiera da movimento centrale a mo' di ghiera di fissaggio.

Non garantisce la stessa solidità ma è comunque un'assicurazione in più che trattiene il pignone dallo svitarsi rispetto al puro suicide hub

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora forse mi sbagliavo il telaio che ho dovrebbe avere i forcellini obliqui.

comunque oggi sono andato da 5 negozianti a chiedere se avevano telai con i forcellini orizzontali.in 2 mi hanno guardato come se fossi un marziano ,uno come se gli avessi chiesto la figlia in sposa e gli altri mi hanno dato qualche speranza.il più serio tra poco si metterà a commercializzare biciclette a scatto fisso e contropedale di un suo amico che ha trovato un telaista in brianza che gli ha fatto i telai.(prezzo del telaio attorno ai 400 €) un altro invece ha dei telai che fa fare e poi li monta con selle brooks etc. per fare delle biciclette vintage a contropedale a nome suo.ha detto che mi potrebbe dare anche solo il telaio (circa 150 €) ci sono due misure 52 e 56 e le geometrie sono quelle classiche delle bici da uomo vintage.quindi come primo esperimento cosa mi conviene fare proseguire con il mio telaio o prendere quello da 150 euro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.