Dens

La più bella sfida sportiva del 2010

20 posts in this topic

Gare del genere ne capitano poche!

Se vi è piaciuto cercatevi la sintesi della gara a puntate sul tubo ne vale la pena.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono già stanco IO al 37esimo secondo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe il mio sogno poterne fare uno ma non ne ho le doti fisiche.

Rispetto dal primo all'ultimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

2 cose: il tipo che si versa il bicchiere nei maroni,spero per lui che sia solo acqua :-D

Secondo: il rispetto dell'avversario che c'è negli sport di resistenza quali maratona e ciclismo,penso non ci sia da nessun altra parte,quì si vedono parecchie strette di mano e pacche sulla schiena tra atleti superati.

Immaginatevi Gattuso (giusto per fare un nome) che và a stringere la mano e a complimentarsi con un'attaccante che gli ha appena fatto un gol spettacolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabbè però l'ironman è diverso: è fatto apposta per essere una sfida contro se stessi, tantochè la cooperazione non è ammessa (in bici, è vietato tenere la scia!). Per cui è logico che non ci sia troppo astio tra atleti, dato che non c'è nè contatto fisico nè gioco sporco.

in ogni caso, si è una figata massima, sarebbe da fare anche solo il mezzo ironman: secondo me se uno ci lavora bene per un po' ce la può fare - d'altro canto, le categorie arrivano fino a 75 anni!

conosco una ragazza che ha corso alle hawaii, e a quanto dice è stata l'esperienza della sua vita. ricordiamo che stiamo parlando di un 3800 metri a nuoto in mare, poi una tappa da giro d'italia (180km) e poi, per finire, una bella maratona (42 e rotti km). Tutte cose che da sole basterebbero a distruggere la maggior parte di noi :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me piace tantissimo Raelert (quello che arriva secondo) perchè ha un atteggiamento da campione assoluto, nella frazione in bici non riesce a prendere un rifornimento e la prima cosa che fa è chiedere scusa a chi glie lo stava passando, dopo, solo dopo si guarda la mano per vedere se si è fatto male.

Poi in maratona fa un numero incredibile corre ad un ritmo folle, aggancia Macca e non tenta tatticismi non sta li a studiare l'avversario semplicemente lo affianca e si mette al suo passo, senza nascondersi, la sfida è lì e lui e lì che si va a mettere poi si stacca un po' e poi va ancora lì, poteva essere un suicidio atletico ma lui non sta a difendere la sua seconda posizione semplicemente si gioca fino in fondo l'unica sfida che conta davvero. Notate come barcolla dopo il traguardo, è finito! Altra cosa che ai miei occhi lo rende un campione assoluto è che sul traguardo è quasi morto ma alza la testa e sorride e poi rende onore al vincitore che glie lo restituisce. Cazzo che bravi.

Poi ci sarebbero anche i tempi che sta gente riesce a fare ma quelli sono davvero straordinari, sta gente nuota da nuotatore si spara una crono da 180 km a più di 40 km/h e poi ha ancora energie per correre una maratona sotto i 4 minuti al km! Raggiungere un livello di preparazione atletica così alto è straordinario, in certi sport la gara è una liberazione perchè la cosa dura per davvero è riuscire a massacrarsi di fatica per mesi per arrivare preparati quel giorno driblando frustrazione, infortuni, perdita di motivazione desiderio di strafare, gestire la preparazione per un ironman non deve essere per nulla banale.

Quanto alla bicchierata sui maroni credo che le abrasioni cutanee per gli atleti di alto livello siano un bel problema, in pratica nuoti pedali e corri sempre vestito uguale perchè non puoi perdere tempo a cambiarti e dopo un po' non c'è vasellina che tenga, il sale brucia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi ci sarebbe anche questo

qui non ci sono parole per commentare.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me piace tantissimo Raelert (quello che arriva secondo) perchè ha un atteggiamento da campione assoluto, nella frazione in bici non riesce a prendere un rifornimento e la prima cosa che fa è chiedere scusa a chi glie lo stava passando, dopo, solo dopo si guarda la mano per vedere se si è fatto male.

Poi in maratona fa un numero incredibile corre ad un ritmo folle, aggancia Macca e non tenta tatticismi non sta li a studiare l'avversario semplicemente lo affianca e si mette al suo passo, senza nascondersi, la sfida è lì e lui e lì che si va a mettere poi si stacca un po' e poi va ancora lì, poteva essere un suicidio atletico ma lui non sta a difendere la sua seconda posizione semplicemente si gioca fino in fondo l'unica sfida che conta davvero. Notate come barcolla dopo il traguardo, è finito! Altra cosa che ai miei occhi lo rende un campione assoluto è che sul traguardo è quasi morto ma alza la testa e sorride e poi rende onore al vincitore che glie lo restituisce. Cazzo che bravi.

Poi ci sarebbero anche i tempi che sta gente riesce a fare ma quelli sono davvero straordinari, sta gente nuota da nuotatore si spara una crono da 180 km a più di 40 km/h e poi ha ancora energie per correre una maratona sotto i 4 minuti al km! Raggiungere un livello di preparazione atletica così alto è straordinario, in certi sport la gara è una liberazione perchè la cosa dura per davvero è riuscire a massacrarsi di fatica per mesi per arrivare preparati quel giorno driblando frustrazione, infortuni, perdita di motivazione desiderio di strafare, gestire la preparazione per un ironman non deve essere per nulla banale.

Quanto alla bicchierata sui maroni credo che le abrasioni cutanee per gli atleti di alto livello siano un bel problema, in pratica nuoti pedali e corri sempre vestito uguale perchè non puoi perdere tempo a cambiarti e dopo un po' non c'è vasellina che tenga, il sale brucia.

mi hai tolto le parole di bocca questo è uno sport prima di tutto per SIGNORI dello sport e poi per atleti, signori perchè sanno davvero cosa vuol dire il sacrificio e la sportività in senso assoluto (sportività della quale parlavo stasera con amici....bene questo è quello che intendo io per sportività ovvero in primis il rispetto dell' avversario).....ho sempre stravisto per l' ironman e rimane un sogno per pochi (a farlo bene) ...grazie per avere postato questo splendido video ...chiaramente +1

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabbè però l'ironman è diverso: è fatto apposta per essere una sfida contro se stessi, tantochè la cooperazione non è ammessa (in bici, è vietato tenere la scia!). Per cui è logico che non ci sia troppo astio tra atleti, dato che non c'è nè contatto fisico nè gioco sporco.in ogni caso, si è una figata massima, sarebbe da fare anche solo il mezzo ironman: secondo me se uno ci lavora bene per un po' ce la può fare - d'altro canto, le categorie arrivano fino a 75 anni!

conosco una ragazza che ha corso alle hawaii, e a quanto dice è stata l'esperienza della sua vita. ricordiamo che stiamo parlando di un 3800 metri a nuoto in mare, poi una tappa da giro d'italia (180km) e poi, per finire, una bella maratona (42 e rotti km). Tutte cose che da sole basterebbero a distruggere la maggior parte di noi :D

il gioco sporco si fa anche nelciclismo di tutti i giorni e non alludo solo al doping....e non c'è contatto fisico neanche li

Edited by HUXLEY (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi ci sarebbe anche questo

qui non ci sono parole per commentare.

e si ....sono dick e rick hoyt....ho conosciuto le loro imprese tempo fa .....gente di un certo livello

Share this post


Link to post
Share on other sites

io lo faccio....o meglio mi alleno per farli in futuro...c'è tutto un circuito di Ironman con diverse lunghezze. C'è la possibilità di partecipare a gare ironman per così dire più soft di queste...Questi sono i campionati del mondo, mi pare. io schiatto appena faccio la corsa...resisto per nuoto e bici. Per dire ragazzi che si allenano con me hanno partecipato ad un circuito Ironman in Svizzera. io conosco un certo Fontana che ha appena fatto Ironman 70.3 ed indovinate un po' dove si disputava la gara???nell'italianissima Pescara

Edited by jonnyblues (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

se non sbaglio in Italia c'è l'Elbaman che per tracciato e panorami dovrebbe essere il top, anche se non appartiene al circuito ufficiale ironman.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto non appartiene ad ironman ma resta comunque una bella sfida...non tanto per i 3.8km di nuoto ma per i retsanti 180 in bici e 42 e rotti di corsetta. Panoramicamente dovrebbe esser mica male. Mi piace il fatto che sconsigliano la ruota lenticolare, specialmente se la giornata è ventosa e lì di vento non ne manca :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.