moruz

Il contropedale ucciderà lo scatto fisso.

149 posts in this topic

colazione al bar sabato mattina: entro nel mio bar di fiducia e ordino il mio solito cappuccino e mentre sto per addentare la mia brioches sento una voce provenire dal dehor (maschio sulla 60) che mi dice " ragazzo è tua questa bici" io rispondo certo, e non curante continuo a mangiare la mia fumante brioches...." scusa questa ha il contropedale vero?" io rispondo no è uno scatto fisso, lui " quindi freni con il contropedale?", io rispondo di no e dopo aver speigato il funzionamente lui continuava a sostenere la sua cazzo di idea del contropedale. Gli dico di provarla e lui senza esitazioni e non curante del pericolo va a sfracellarsi contro l'edicola (la bici non ha nessun graffio)mi avvicino e gli dico "ha capito adesso la differenza tra contropedale e sactto fisso?" tutto questo sotto le risa dei perfidi amici dell'anziano signore

jimmy io forse ti ho visto sabato mattina, la fissa parcheggiatat davanti al tabbacaio vicino al black out era la tua?

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi mi han riferito fonti certe che a roma i piu "tamarri" o "coatti" per frenare sgommano con la ruota dietro (con una qualsiasi singlespped) e fan mezzo giro con i pedali indietro.

non aggiungo altro.

poi scrivono T.U.R.B.O. con le tracce della gomma.

cmq si, io di solito per quelli che dicono 'ah, all'olandese' rispondo sempre: 'fatti un giretto'. problema risolto in 25 secondi, non vedo perchè ci si cruccia tanto.

Per quello che pensano gli altri quando ti vedono (è una contropitale!) ci sta tutto un sonoro 'estigazzi!

Edited by mugnaio (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

colazione al bar sabato mattina: entro nel mio bar di fiducia e ordino il mio solito cappuccino e mentre sto per addentare la mia brioches sento una voce provenire dal dehor (maschio sulla 60) che mi dice " ragazzo è tua questa bici" io rispondo certo, e non curante continuo a mangiare la mia fumante brioches...." scusa questa ha il contropedale vero?" io rispondo no è uno scatto fisso, lui " quindi freni con il contropedale?", io rispondo di no e dopo aver speigato il funzionamente lui continuava a sostenere la sua cazzo di idea del contropedale. Gli dico di provarla e lui senza esitazioni e non curante del pericolo va a sfracellarsi contro l'edicola (la bici non ha nessun graffio)mi avvicino e gli dico "ha capito adesso la differenza tra contropedale e sactto fisso?" tutto questo sotto le risa dei perfidi amici dell'anziano signore

jimmy io forse ti ho visto sabato mattina, la fissa parcheggiatat davanti al tabbacaio vicino al black out era la tua?

mi sfugge dove sia il blackout sul corso...nel caso fosse quello non ero io

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quest'ultima risposta mi piace proprio. Grazie delle vostre opinioni ragazzi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scatto fisso vs contropedale è stato un argomento di accese discussioni con un negoziante qui in zona da me, che sostiene che lo scatto fisso va solo di moda perchè, leggete attentamente, i fornitori italiani hanno mandato i componenti in disuso in italia in america, li sono andati di moda e noi facciamo i fighi a copiare gli americani.

Tale personaggio dice pure di aver corso in velodromo. Non mi sono neanche messo a discutere a dire la verità.

La cosa bella è che mi è venuta voglia di farmi la prima fissa dopo aver visto la sua contropedale esposta in vetrina..

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, io ho da un lato una fissa, dall'altro un'olandese col contropedale (niente doppi sensi, è una bici).

La mia olandese la amo moltissimo, rappresenta una tradizione di pacata e sicura lentezza che uso spesso in città, fino ai, diciamo, otto-dieci chilometri di percorso. Quindi, di per sè, non mi sento di attaccarla, fa il suo mestè.

Ma c'è anche un'altra parte di ragionamento, per assurdo, che mi fa stare il contropedale quasi simpatico: quando giro con la fissa, molti non capiscono, e pensano che sia un contropedale. E cosi mi sento parte di una minoranza incompresa e segreta, che si cela sotto mentite spoglie.

Non è sempre un male, essere in incognito. E' in fondo destino di tutte le avanguardie non essere capite.

la tua è una scelta consapevole e quindi merita grande rispetto, prima o poi una biciona da passeggio me la farò anche io, anche se sono un fan dei freni a bacchetta (in certi modelli il posteriore quasi non lo vedi, e comunque zero cavi in giro...)

Vado a attaccare la scritta "Turbo" sulla bici.

I.D.O.L.O.

cmq si, io di solito per quelli che dicono 'ah, all'olandese' rispondo sempre: 'fatti un giretto'. problema risolto in 25 secondi, non vedo perchè ci si cruccia tanto.

questa me la segno, ottimo metodo! E non ho certo paura che mi aggiungano sù la riga sul telaio n°2983 ;)

Ma che ti frega? Io sono vero, tu finto... Vero cosa?

Ti senti meno fico se ti dicono che hai il contropedale? La bicicletta non si ama, si lubrifica.

...ma anche "si modifica" :)

Vogliamo parlare del fissato tipo? Alle alleycat la maggior parte di noi sembra uno stereotipato/modajolo/appenasbarcatodallaluna/maètuttomoltomoderno. Alla partenza per lo meno; all'arrivo più sei fluorescente peggio ti piazzi. Non per niente ci chiamano i neopaninari.

un po' è vero, ho sotto gli occhi l'esempio lampante di enry, che qui a torino vince le alley con la sua fissa che sprizza "cassonetto" da tutti i pori...eppure con testa e gamba mette dietro tutti!

Pochi apprezzano la bellezza della pedalata solidale, del corpo umano propulsore e timone biologico dell'insieme uomo-strumento. Anche qui dentro.

La bellezza del fisso si esprime in Newton e in stile. Quando pedali bello si vede, anche con la scassona del supermercato. La bicicletta è uno strumento dinamico e l'estetica del movimento non è solo opinione. Chi posa, per contro, è statico. Quindi a moda il fissato è messo piuttosto male già di suo.

assolutamente d'accordo, chi sa veramente stare sulla bici lo vedi dopo 10 metri!

Share this post


Link to post
Share on other sites

io modificherei il post in "i fissati uccideranno la bicicletta insieme ai petascioni" ahahaha

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso che la mia prossima bici sarà una cosa del genere tanto in bici fra pista e strada ci sono sempre a manetta quindi se alla sera o per le commissioni o la spesa mi prendo un po di relax non mi farà male no??? ed ora via coi -1 o i flame

post-1829-0-64993200-1308208045_thumb.jp

Edited by HUXLEY (see edit history)
  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

io modificherei il post in "i fissati uccideranno la bicicletta insieme ai petascioni" ahahaha

ahahahahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

di solito a me succede così:

" ma hai il fisso?"=massimo rispetto( di solito sono ciclisti in attività o ex e da lì in poi mezzora di chiacchere)

" ma che bici è?" se alla spiegazione reagiscono come dico io massimo rispetto altrimenti pazienza

" ma ha il freno a contropedale?" risposta:"si..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, Io sono un "vecchio" ciclista e un nuovo "fissato".

Ho usato ed ho in garage biciclette di tutti i tipi, Contropedale, a Bacchetta, da corsa, da Trekking, Carrelli porta bimbi ecc ,alcune bici restaurate, alcune malandate altre che sembrano nuove.

Dal mio nick capite che non sono proprio un velocista ed è proprio per questo che sono arrivato alla fissa.

Mi spiego: il movimento fisso, il fatto di dover pedalare sempre, di dover stare attento a come imposti una curva, a quanto passi vicino ad un muretto (a Modena abbiamo alcune ciclabili strette e contornate da cordoli che fanno paura), ti impone una pedalata pensata.

Non parlo di girare senza freni (a proposito di ciò che pensa la gente sul mio langster ho ancora tutte e due i freni, potete partire con la valanga di -1 :-D ) e di dover predire il traffico o i movimenti delle macchine, ma di pensar tutto l'andare in bici!

Le altre bici sono anche più facili, meno impegnative, anche più comode, ma l'eleganza del pedalare sempre del non fermarsi, del pensare anche la discesa come pedalata attiva è impagabile.

Ciononostante in montagna vado con l bici da corsa, per sentieri con una bici da trekking, a far shopping con la bici a bacchetta.

Quindi per quel che mi riguarda non mi curo di gente che mi chiede se ho o no i freni, se ho o no il cambio, mi preoccupo di gente che dice (come successo anche domenica) "Ci vuol del coraggio andare in ciclo", ed anche "vergogna a portare in giro i bimbi in maniera pericolosa" (Il carrello)

Secondo me l'ignoranza ucciderà lo scattofisso e tutte le altre bici

just my 2 cents

PS per chi c'è ci vediamo allo standskid questa sera

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso che la mia prossima bici sarà una cosa del genere tanto in bici fra pista e strada ci sono sempre a manetta quindi se alla sera o per le commissioni o la spesa mi prendo un po di relax non mi farà male no??? ed ora via coi -1 o i flame

cazzo ti darei -1 io ma li ho finiti oggi! ahaha piuuupiuupiuuuuu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.