Sign in to follow this  
ketam

centrare la ruota

20 posts in this topic

usando la funzione cerca non sono riuscito a trovare un post che spieghi bene come si centra una ruota. se c'è già qualcuno potrebbe postare gentilmente il link? in caso non ci fosse qulacuno sarebbe così gentile da spiegare i fondamentali. grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un po' difficile da spiegare a parole: l'ideale sarebbe guardare qualcuno che lo fa o almeno essere davanti a un centraruote.

In ogni caso ci provo lo stesso :)

1. Monti la ruota sui forcellini e centri il foro-valvola, così da avere un punto di riferimento. (dopo ti spiego come centrare)

2. Monti la ruota sul centraruote e regoli i due spessori laterali a 1-2 mm di distanza, all'altezza del foro-valvola.

3. Inizi a far girare la ruota e vedi dove tocca. Se tocca a dx tiri i due raggi a sx (ricordati che, visto che stai guardando dall'alto, devi girare al contrario: antiorario per avvitare e orario per svitare!) di un quarto di giro alla volta. [Allego un disegno esplicativo e dimostrativo delle mie velleità artistiche ;)] Ricordati che puoi anche smollare, sempre di un quarto di giro, i raggi da un lato, per far muovere il cerchio verso l'altro.

4. Un volta che tutta la ruota è centrata orizzontalmente, devi fare lo stesso con il perno che sta perpendicolare al cerchio e controllare l'ovalizzazione. Se il cerchio tocca, devi tendere i due raggi, uno del lato dx e uno del lato sx. Se invece si allontana troppo, devi smollarli. [di questo non riesco a inserire un disegno esplicativo, perchè le mie velleità artistiche e le potenzialità tecniche di paint non arrivano a disegnare il cerchio di lato]

Questo è tutto quello che ci sta dietro... è un lavoro lungo e molto zen. Il mio consiglio è cmq di andare in ciclofficina e guardare qualcuno che lo fa/farsi insegnare...

post-325-128838639326_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

grazie mille! proverò senza centraruota a occhio!

magari esistesse una ciclofficina a mantova!

senza centraruota la vedo dura...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare un bel lavoro bisogna innanzitutto:

1. controllare la campatura, che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo. Prima di qualsiasi altra operazione si fa questo. Per correggerla si tirano o si mollano tutti i raggi dello stesso lato, a seconda dei casi (se i raggi sono già molto tesi, si andrà a mollare i raggi del lato che è più vicino alla battuta e viceversa)

2. togliere il copertone e corregere il salto radiale. Si consiglia di agire sempre su due raggi vicini, tirandoli ad esempio di mezzo giro ciascuno, in maniera di non influire sulla centratura laterale.

Se il "salto" è all'altezza di un raggio, lo si tira ad esempio di un giro e di mezzo giro gli altri due raggi vicini, per controbilanciare.

La centratura radiale è molto difficile da fare senza un buon riferimento, ma è molto, molto importante!!!

3. solo a questo punto, come ultima cosa (è infatti la più facile) si passa alla centratura laterale. Quando il comparatore "tocca" all'altezza di un raggio dalla stessa parte del comparatore, questo deve essere mollato (es. 1/2 o 1/4 di giro), tirando quello precedente e quello successivo (1/4 o 1/8 di giro rispettivamente: lo spostamento laterale si modifica di molto con pochi giri, rispetto a quello radiale). Se invece tocca un raggio che proviene dall'altra parte, questo andrà tirato e quelli adiacenti mollati.

Queste sono le basi, poi ci vuole molta, molta e molta esperienza per acquire altri trucchetti e malizie per velocizzare il lavoro migliorando il risultato finale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare un bel lavoro bisogna innanzitutto:

1. controllare la campatura, che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo. Prima di qualsiasi altra operazione si fa questo. Per correggerla si tirano o si mollano tutti i raggi dello stesso lato, a seconda dei casi (se i raggi sono già molto tesi, si andrà a mollare i raggi del lato che è più vicino alla battuta e viceversa)

2. togliere il copertone e corregere il salto radiale. Si consiglia di agire sempre su due raggi vicini, tirandoli ad esempio di mezzo giro ciascuno, in maniera di non influire sulla centratura laterale.

Se il "salto" è all'altezza di un raggio, lo si tira ad esempio di un giro e di mezzo giro gli altri due raggi vicini, per controbilanciare.

La centratura radiale è molto difficile da fare senza un buon riferimento, ma è molto, molto importante!!!

3. solo a questo punto, come ultima cosa (è infatti la più facile) si passa alla centratura laterale. Quando il comparatore "tocca" all'altezza di un raggio dalla stessa parte del comparatore, questo deve essere mollato (es. 1/2 o 1/4 di giro), tirando quello precedente e quello successivo (1/4 o 1/8 di giro rispettivamente: lo spostamento laterale si modifica di molto con pochi giri, rispetto a quello radiale). Se invece tocca un raggio che proviene dall'altra parte, questo andrà tirato e quelli adiacenti mollati.

Queste sono le basi, poi ci vuole molta, molta e molta esperienza per acquire altri trucchetti e malizie per velocizzare il lavoro migliorando il risultato finale.

immagino che con un centraruota si abbiano dei riferimenti laterali e verticali per il salto radiale e la centratura laterale ma non riesco ad immaginare quale riferimento si usi per la campanatura. da quel che ho capito serve necessariamente un centraruota.quanto costano sti oggetti? si può autocostruire qualcosa del genere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la campanatura c'è un'apposita dima: la migliore è ovviamente la Campagnolo a mio parere, che costa sui 50-60 euro, ma anche la Minoura (si scrive così?) è buona e costa sui 30 euro.

E' comunque molto facile da costruire!

Per il cavalletto: si trovano da 30 (sconsigliato) a qualche centinaio di euro.

Quello che ho al lavoro è stato fatto dal mio capo a metà anni '70 e sinceramente se ho da costruire una ruota uso quello e non il Park Tool che avevo preso a suo tempo...

Su www.ciclistica.it avevo messo misure e foto del cavalletto in questione, che si può autocostruire con un po' di manualità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare un bel lavoro bisogna innanzitutto:

1. controllare la campatura, che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo. Prima di qualsiasi altra operazione si fa questo. Per correggerla si tirano o si mollano tutti i raggi dello stesso lato, a seconda dei casi (se i raggi sono già molto tesi, si andrà a mollare i raggi del lato che è più vicino alla battuta e viceversa)

Domanda: ma, presupponendo di star lavorando su una ruota appena raggiata, il fatto che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo non dovrebbe essere il risultato finale? Oppure non ho capito cosa intendi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare un bel lavoro bisogna innanzitutto:

1. controllare la campatura, che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo. Prima di qualsiasi altra operazione si fa questo. Per correggerla si tirano o si mollano tutti i raggi dello stesso lato, a seconda dei casi (se i raggi sono già molto tesi, si andrà a mollare i raggi del lato che è più vicino alla battuta e viceversa)

Domanda: ma, presupponendo di star lavorando su una ruota appena raggiata, il fatto che il cerchio sia "in mezzo" al mozzo non dovrebbe essere il risultato finale? Oppure non ho capito cosa intendi...

No, deve essere il punto di partenza.

Se centri lateralmente una ruota non campanata, che senso ha? Poi devi tirare tutti i raggi comunque per campanarla...

Il cavalletto è quello e il complimenti vanno al mio capo. E' uno strumento eccezionale, non flette in nessuna maniera come può invece accadere ad altri cavalletti più "leggeri". Si lavora poi comodamente seduti, i comparatori sono molto precisi perchè appunto molto spessi e non possono flettere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, le ruote sono tutte tonde uguali.

Non so cosa intendesse Umbe, la campanatura è necessaria ed indispensabile, altrimenti si va a minare la stabilità e la guidabilità della bici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Lanerossi.

Penso che Umbe si riferisse al mio mozzo flip flop, che essendo simmetrico non ha bisogno di campanatura ma solo di una centratura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma anche nel mezzo flip-flop la ruota va campanata, cioè il cerchio "messo" al centro del mozzo. Questo è un pre-requisito di ogni ruota a raggi che possa funzionare bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao lanerossi.

Scusa ma forse dalla tuo risposta, credo di non averci capito una minchia fino ad oggi :)

da quello che credo di aver capito: la centratura è portare il cerchio perfettamente al centro del mozzo, mentre la campanatura è il cono che viene a formarsi tra il centro del mozzo,flangia e cerchio.

es.

la linea verde è perfettamente messa tra il centro del mozzo e il centro del cerchio, quindi ho una centratura perfetta

la linea rossa ha una distanza X tra flangia e centro mozzo, che nel disegno è uguale per l'altra parte (diciamo lato pignone), quindi ho una campanatura simmetrica.

Dimmi dove sbaglio.

post-663-128838640056_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.