Mr Burns

Ciocc Mokba 80

25 posts in this topic

Cosa ne pensate? Ora che Ciocc è tornato al mio paesello non ho più scuse per non farmi una fissa come si deve! E' un buon prodotto??????? Consigliate il freno anteriore (quindi forcella forata) o pista pura?

Edited by Mr Burns (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono loro cliente da qualche anno per la bdc...e anche a me era venuto in mente di farmi il Mokba 80 ma il prezzo del solo telaio era all'incirca quello che hanno fatto a sfrenato. Al momento nel nuovo negozio di Curno hanno due opzioni per quanto riguarda i telai "da pista": un basso di gamma con geometrie corsa secondo me ottimo per iniziare (non presente a catalogo, 350€ completo se non ricordo male) e un top di gamma che secondo me è un San Cristobal a cui hanno modificato i forcellini posteriori (per intenderci non il vero Mokba 80 nero presente a catalogo). Purtroppo a mio avviso non sono posizionati correttamente sul mercato, passi che Ciocc è un marchio storico ma un minimo sforzo nel "produrre" un vero telaio pista ad un prezzo concorrenziale doveva essere fatto.

P.S.

Per il vero Mokba 80, forcella pista pura 8)

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è già un thread aperto (da me) molto tempo fa per questo argomento..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto, effettivamente un po' troppo caro. Da Pelizzoli non ci andrei nemmeno sotto tortura, per questioni più di persona che lavorative. Cmq esteticamente mi piace parecchio, volevo sapere se tecnicamente era valido!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto, effettivamente un po' troppo caro. Da Pelizzoli non ci andrei nemmeno sotto tortura, per questioni più di persona che lavorative. Cmq esteticamente mi piace parecchio, volevo sapere se tecnicamente era valido!

Dai un occhiata in gallery ai vari Faggin e Legor così ti fai un idea..spendi meno e godi di più..e cosa importante te lo fai come vuoi te

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono tipo da autoproclamazioni e nemmeno mi piace fare pubblicità non in lòinea alle regole, ma due cosette le vorrei proprio dire a riguardo.

- PELIZZOLI GIOVANNI non costruisce più telai marcati CIOCC da più di 25 anni

- Lavorando per un artigiano non commento un prodotto industriale fatto in cina e firmato con un marchio storico del ciclismo italiano

- Con tutto il rispetto per Uais e i figli Faggin, ma forse qui non si sa chi è Giovanni

- Giovanni molto spesso è irriverente e istintivo, ma consiglio a chiunque di conoscerlo e di farci due chiacchiere, per un oretta buona rimani impassibile, stupefatto e divertito dai suoi racconti che da 40 anni sono la storia del ciclismo italiano

- Gente che spende cifre folli per un cinelli o masi di 30/40 anni fa e non sa neanche chi è il costruttore...

Concludo dicendo solo di venire da PELIZZOLI, di conoscere GIOVANNI e di toccare con mano i suoi telai, poi a te le conclusioni

  • Like 2
  • Downvote 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ale hai dimenticato di inserire nella firma "Pelizzoli World - Marketing dept."

Si scherza ovviamente... occhiolino2.gif

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto, effettivamente un po' troppo caro. Da Pelizzoli non ci andrei nemmeno sotto tortura, per questioni più di persona che lavorative. Cmq esteticamente mi piace parecchio, volevo sapere se tecnicamente era valido!

credo che "tecnicamente" (come chiedi tu) fatto salvo Dario Pegoretti che è il MIGLIORE AL MONDO, Giovanni Pellizzoli sia uno dei migliori telaisti italiani ancora in vita, se non il migliore. e le cose migliori si pagano.

(ovviamente è un'opinione personale, ma che nel campo del ciclismo è supportata da chi ne sa molto più di me e molto più di chi scrive in questo post)

io personalmente ho 3 faggin, e fino ad oggi non mi sono pentito nemmeno un secondo dei soldi spesi per i telai che mi son fatto fare.

ho anche un Pellizzoli (un CIOCC per essere precisi) ed il telaio è perfetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendo la palla al balzo Pherri per ricordare che al giorno d' oggi, Giovanni è l' unico telaista al mondo ( ancora al lavoro ) che abbia alle sue spalle tante vittorie professionistiche costruendo telai per campioni.

Altro appunto, Giovanni ha costruito telai pista per la federazione Italiana ( tandem e stayer ) per non parlare di Cinelli, Masi e compagnia bella...Si parla molto spesso di Pegoretti e Zullo e poi si ha il coraggio di dire che un telaio fatto da Giovanni ( ora in vendita allo stesso prezzo del MASH, forse anche meno...) costa troppo!

Sai come risponderebbe ol Giuanì? ALA' FIGU'! eheheheheh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendo la palla al balzo Pherri per ricordare che al giorno d' oggi, Giovanni è l' unico telaista al mondo ( ancora al lavoro ) che abbia alle sue spalle tante vittorie professionistiche costruendo telai per campioni.Altro appunto, Giovanni ha costruito telai pista per la federazione Italiana ( tandem e stayer ) per non parlare di Cinelli, Masi e compagnia bella...Si parla molto spesso di Pegoretti e Zullo e poi si ha il coraggio di dire che un telaio fatto da Giovanni ( ora in vendita allo stesso prezzo del MASH, forse anche meno...) costa troppo!

Sai come risponderebbe ol Giuanì? ALA' FIGU'! eheheheheh

stai facendo la cacca fuori dal vasino!

stimo ed apprezzo Giovanni, e il suo lavoro mi fa arrapare da morire... ma dire che è "l'unico" mi pare na puttanata :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Porto la mia testimonianza da cliente soddisfatto (e interamente pagante):

Giovanni ha saldato un telaio sulle mie misure rispettando le mie specifiche

richieste, rivolte ad ottenere geometrie piuttosto tirate. Naturalmente non

gli ho certo dato indicazioni in merito, visto la sua immensa esperienza.

Il risultato finale è stato esattamente in linea con quanto mi aspettavo,

per cui non ho motivi particolari di lamentela.

Per quanto riguarda la persona, io starei ore a sentirlo raccontare

aneddoti sul ciclismo e sui telaisti più noti, oltre a farmi spiegare

dettagli costruttivi di alcuni telai presenti e passati, materiali ecc.

Per non parlare di alcune chicche che ho potuto ammirare nella sua azienda:

vari Cinelli (laser inclusi) , Masi, Colnago di ogni epoca, inviati da lui per restauri.

Sicuramente, come ha specificato Ale, Giovanni è "irriverente e istintivo", ma

credo che sia un pregio (a molti può non piacere), il fatto di non avere peli

sulla lingua. Quello che inoltre mi ha colpito, è l'entusiasmo da ragazzino nonostante

un'età in cui molti uomini trascorrono i loro giorni tra circoletto e televisione.

Consiglio a tutti i veri appassionati di bici e ciclismo (e qui sono molti) di farsi

un giro da lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto caale senza esitazioni...

abbiamo avuto a che fare con giovanni un bel pò di volte... personaggio senza pari, maestro nel suo mestiere..

andate a trovarlo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.