Batta

Se skiddo mi si svita

31 posts in this topic

Salve, vi espongo il mio problema. Ho di recente assemblato la fissa, mozzo da pista, flip fliop.

Pedalando normalmente va tutto bene, poi quando provo a skiddare mi si svita, e li provo a ristringerlo, tiene finche pedalo, alla skiddata seguende, tac mi si svita.

Il problema potrebbe essere che non stringo abbastanza, anche se dubito, oppure controfilettaruta troppo corta? Mi han parlato di un freno autoavvitante o robe del genere. Avete idee a riguardo? Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

stringi il pignone con il metodo pettenella poi serra la controghiera. vedrai che così funziona...

http://bicifissa.blogspot.com/2007/03/metodo-pettenella.html

Edited by Gallistor (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se stringi il pignone con la chiave a frusta e il lock con la chiave a settore (ma anche alla vecchia con martello e cacciavite) di sicuro tiene. Se non tiene o hai problemi di filetto, ma dovrebbero essere visibili o altro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il prodotto che dici si chiama frenafiletti ed è una sostanza che si mette sulla filettatura(appunto)

Svita ghiera e pignone

pulisci tutto con benzina

fai asciugare (praticamente si asciuga subito)

poi metti la pasta e avviti tutto a bestia

chiave a settore o cacciavite e martello quasi non fa differenza

picchia duro senza paura e vedrai non svita piu :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

mozzo e pignone con lock son nuovi di pacca, ho provato gia una venerdi mattina a stringere con chiave a settore e chiave a frusta, ma oggi dopo una normale skiddata si è svitato.

domani provero a portarla da un meccanico serio e dirgli di questo frenafiletti.

speriamo.....

intanto vi ringrazio dei consigli!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se hai gli attrezzi non ha senso spendere soldi da un meccanico, compra in ferramenta il frenafiletti, è un barattolino tipo Attack e le fanno varie marche es. Loktite. Comunque se la componentistica è a posto non serve, prob hai altri problemi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora se salta anche con il frenafiletti, non so prorpio che fare allora. domani andro da sto meccanico e provo a vedere cosa combina, è uno che ne sa quindi incrocio le dita!

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho il tuo stesso problema, mozzo nuova di pacca...dopo una settimana che giro ho fottuto la filettatura del controdado ed ora ad ogni skid si svita. è un pignone miche montato su un mozzo novatec... posso dire che è già ora di cestinare il mozzo o posso rimediarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

un alternativa al metodo pettenella potrebbe essere puntare la bici contro un muro e far forza sui pedali come se si volesse andare avanti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che pignone hai?

Potrebbe essere troppo stretto e il lock arriva a battuta sulla filettatura e non sul pignone, a te sembra sia stretto ma in realtà non lo è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mozzo joytech con pignone miche 18. ho risolto con il frenafiletti.

nel catastrofico caso di sfilettare lock fixin da 17 euri e passa la paura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ste storie mi fan morir dal ridere.....allora, andiamo con ordine a smontare alcune leggende.

1) La controghiera non serve a tener bloccato il pignone (come ad esempio le viti dei sistemi fix-kin et similia...), proprio per un cazzo. Non è un blocco di chiusura, è un blocco di sicurezza. Il pignone deve star bloccato di suo, se si muove vuol dire che non è stretto bene o addirittura non è avvitato fino in fondo. La controghiera serve solo a far sì che, nel malcapitato caso il pignone si muova, non venga svitato in una frazione di secondo dalla ruota in marcia lasciandovi a ruota libera.

2) Frenafiletti sì, frenafiletti no, una volta non esisteva e se ne faceva tranquillamente a meno. E' un coadiuvante, ma non è decisivo. E' diventato di moda perchè con lo scatto fisso urbano e gli skid i pignoni sono sollecitati maggiormente, ma il frenafiletti non garantisce la tenuta. Al massimo aiuta un lavoro fatto bene...

3) Io ho mozzi da passeggio fissati alla Pettenella, mai svitati in anni e anni di utilizzo, anzi: quando ho dovuto smontarne qualcuno per cambiare pignone ho pure fatto fatica. Ho sempre seguito la solita regola: sgrassata e pulita bene con petrolio la filettatura del mozzo, ingrassata la filettatura del mozzo per far scivolare il pignone fino in fondo e per garantirmi uno smontaggio futuro. Non ho mai ingrassato la parete laterale del mozzo e quella del pignone dimodochè facciano il dovuto attrito tra loro per "incastrare" il pignone. Se proprio uno vuole stravincere può mettere un po' di frenafiletti nelle ultime 2-3 volute della filettatura del mozzo.

4) La filettatura della controghiera va leggermente ingrassata, il frenafiletti è pressocchè inutile e ti costringe ad un noioso lavoro di pulizia casomai dovessi smontare la controghiera: se lasci la filettatura sporca avrai resistenza quando riavviti, potresti non riuscire ad avvitare la controghiera fino in fondo senza accorgertene (la ghiera si ferma e pensi di essere arrivato a fine corsa, in realtà hai solo incrostato la controghiera, che potrebbe svitarsi sotto grandi sollecitazioni...).

5) Usate metodo Pettenella girando la ruota a catena bloccata, chiavi a settore o lo special estrattore per i pignoni Miche con slitta, al massimo salite sul pedale con la bici piantata contro il muro (a volte così si guadagna un ulteriore piccolo scatto, ovviamente va fatto "prima" di avvitare la controghiera).

Eviterei martelli e cacciaviti perchè la chiave a settore applica una leva sufficiente a fissare il tutto. Martello e cacciavite non hanno controllo dinamometrico e posso spingerti oltre il limite di tolleranza dell'attrito dei componenti sminchiando la filettatura. Parliamoci chiaro, le volute della filettatura di mozzo, pignone e controghiera sono pareti, spingendole una contro l'altra si garantisce l'attrito che blocca il tutto: spingendo troppo si abbattono le pareti che crollano...

In conclusione, la meccanica (che non è la femmina del meccanico...) è una disciplina con leggi scientifiche ben precise. Poi può essere interpretata secondo varie filosofie. Quella italo-americana ad esempio dice "metto 4 viti, così sono sicuro che almeno una tenga...", quella teutonico-svizzera invece dice "metto una vite sola e mi assicuro che sia messa nella maniera giusta perchè tenga senza sorprese".

Ecco, nel campo delle bici, a scatto fisso in particolare, da pista nello specifico, la filosofia che in fase di applicazione dà i migliori risultati è quella teutonico-svizzera. La soluzione migliore è fare i passi giusti in maniera mirata, così si fanno le cose meglio e se ne impara anche meglio il relativo funzionamento.

Inutile pensare di spezzare le reni alla Grecia con martello, cacciavite, frenafiletti, marines e bombe al napalm: okkio che dietro ogni angolo si nasconde un Vietnam....

Edited by Dane (see edit history)
  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.