Sign in to follow this  
Followers 0
oromisso

cose non belle

14 posts in this topic

ecco, queste sono cose non belle, meglio non sapere il tedesco che sennò ci si incazza assai.

Le immagini del parco bici sequestrate fa male dentro.

Mio collegamento

e anche questo, dove le fisse sono paragonate a Waffen, ossia armi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

non seguo... sono bici sequestrate solamente perchè fixed?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non seguo... sono bici sequestrate solamente perchè fixed?

SiSi.. credo proprio semplicemente perchè senza freno...avevo gia sentito di questa storia...io impazzirei!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

non seguo... sono bici sequestrate solamente perchè fixed?

SiSi.. credo proprio semplicemente perchè senza freno...avevo gia sentito di questa storia...io impazzirei!!!!

si, la cosa era nota, ma qui quello che fa male è vedere il poliziotto in borghese che ti fa vedere come va avanti e indietro, che fa il numero da pirla con la pericolosissima "arma" sequestrata.

L'unico aspetto che rende la cosa (più o meno) sopportabile, è che non la mettono all'asta, ma con 160 (vacca aiala!) euro e tre punti di patente te la riprendi.

A me sembra solo l'ennesima caccia alle streghe. A furia di vedere pericoli e armi dappertutto (dai terroristi all sigarette, dall'alcol alle bici) e di chiedere più sicurezza stiamo trasformando le città europee in carceri a cielo aperto.

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

è che i tedeschi son precisi. la legge dice che le bici devono avere un sistema frenante per ogni asse? allora le fisse senza freni son fuorilegge, e giustamente le sequestrano. se la legge dicesse il contrario, o non ne parlasse affatto, allora bon, ma cribbio è la legge. ci lamentiamo che qualcuno la applica?

se fosse sbagliata, ci sono modi di cambiarla. questa è la libbbbertà eh, mica berlusconi.

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Art. 50 (Velocipedi)

1. I velocipedi sono i veicoli con due o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare, per mezzo di pedali o di analoghi dispositivi, azionati dalle persone che si trovano sul veicolo.

2. I velocipedi non possono superare 1,30 m di larghezza, 3 m di lunghezza e 2,20 m di altezza.

Torna su.

Art. 68 (Caratteristiche costruttive e funzionali e dispositivi di equipaggiamento dei velocipedi).

1. I velocipedi devono essere muniti di pneumatici, nonché:

a. per la frenatura : di un dispositivo indipendente che agisca in maniera pronta ed efficace sulle rispettive ruote;

b. per le segnalazioni acustiche: di un campanello (interessante quanto espresso dall'art. 22 del Regolamento: "Il suono emesso dal campanello deve essere di intensità tale da fornire una segnalazione utile almeno a trenta metri di distanza").

c. per le segnalazioni visive: anteriormente di luci bianche o gialle, posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi; inoltre sui pedali devono essere applicati catadiottri gialli ed analoghi dispositivi devono essere applicati sui lati.

2. I dispositivi di segnalazione di cui alla lettera c) del comma 1 devono essere presenti e funzionanti nelle ore e nei casi previsti dall'art. 152, comma 1 "da mezz'ora dopo il tramonto del sole, a mezz'ora prima del suo sorgere. Nelle gallerie in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità"....

3. Le disposizioni previste nelle lettere b) e c) del comma 1 non si applicano ai velocipedi quando sono usati durante competizioni sportive.

4. Con decreto del Ministro dei lavori pubblici sono stabilite le caratteristiche costruttive, funzionali nonché le modalità di omologazione dei velocipedi a più ruote simmetriche che consentono il trasporto di altre persone oltre il conducente.

5. I velocipedi possono essere equipaggiati per il trasporto di un bambino, con idonee attrezzature, le cui caratteristiche sono stabilite nel regolamento

in teoria anche da noi...

Edited by Gallistor (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho paura...mi ricorda da pischello una volta un poliziotto mi ha fermato dicendo che non potevo passare sul marciapiede con la bici...avevo una dino cross rossa con ruote da 16...l'incubo ritorna

Share this post


Link to post
Share on other sites

è che i tedeschi son precisi. la legge dice che le bici devono avere un sistema frenante per ogni asse? allora le fisse senza freni son fuorilegge, e giustamente le sequestrano. se la legge dicesse il contrario, o non ne parlasse affatto, allora bon, ma cribbio è la legge. ci lamentiamo che qualcuno la applica?

se fosse sbagliata, ci sono modi di cambiarla. questa è la libbbbertà eh, mica berlusconi.

che la libertà non sia Berlusconi e l'umma umma da furbetti del quartierino, d'accordissimo.

Resta però che le forme di resistenza, dalle più serie e drammatiche alle più facete, si sono spesso abbinate alla contestazione attiva della legge, e questo non solo in regime dittatoriale. Se le leggi democratiche, anche di un ordinamento legale forte come quello italiano, fossero applicate alla lettera, le conseguenze sarebbero devastanti, potrebbero portare alla disperazione, alla rovina, e financo alla morte diverse persone.

Tutto questo va ovviamente ben al di là di quattro bici sequestrate, alla fine nessuno muore se ti sequestrano la bici.

Tanto il rispetto della legge, quanto una certa insofferenza nei suoi riguardi, sono strumenti di salute della democrazia. Anche se bisogna considerare che entrambi (rispetto e insofferenza) possono produrre pure l'esatto contrario, ossia la forma presente delle legislazioni europee, spesso lassiste con i potenti, e rigidissime tanto con quattro pirla in bici, quanto con i più sfortunati in generale.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho paura...mi ricorda da pischello una volta un poliziotto mi ha fermato dicendo che non potevo passare sul marciapiede con la bici...avevo una dino cross rossa con ruote da 16...l'incubo ritorna

vedi sopra.....

PS: nel mercatino adesso metto un "cercasi : campanello udibile a trenta metri di distanza in contesto urbano"

(se lo trovo e lo uso, va pure a finire che la polizia mi ferma perchè fa troppo rumore)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

le leggi democratiche, anche di un ordinamento legale forte come quello italiano, fossero applicate alla lettera, le conseguenze sarebbero devastanti, potrebbero portare alla disperazione, alla rovina, e financo alla morte diverse persone.

o_O ma che idea di democrazia hai?

dai - piccolo inciso per gusto. Leggi con conseguenze devastanti "se applicate alla lettera" sarebbero da abrogare immediatamente, non credi?

Una democrazia dà gli strumenti al cittadino di poterlo fare: il fatto è che non devono essere 'devastanti' solo per uno o per pochi cittadini, ma devono riguardare problemi di una certa importanza, che riguardino cioè un bel po' di cittadini.

il fatto che si guardi alla legge con diffidenza ti mette dall'altro lato rispetto a chi guarda la legge come ad una protezione del più debole contro il più forte. E' una tua 'arma' se volessimo utilizzare un lessico più forte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magari ho capito male ma stiamo misurando il livello di libertà individuale con la possibilità di montare o meno il campanello?

Tutto questo è surreale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

le leggi democratiche, anche di un ordinamento legale forte come quello italiano, fossero applicate alla lettera, le conseguenze sarebbero devastanti, potrebbero portare alla disperazione, alla rovina, e financo alla morte diverse persone.

o_O ma che idea di democrazia hai?

dai - piccolo inciso per gusto. Leggi con conseguenze devastanti "se applicate alla lettera" sarebbero da abrogare immediatamente, non credi?

Una democrazia dà gli strumenti al cittadino di poterlo fare: il fatto è che non devono essere 'devastanti' solo per uno o per pochi cittadini, ma devono riguardare problemi di una certa importanza, che riguardino cioè un bel po' di cittadini.

il fatto che si guardi alla legge con diffidenza ti mette dall'altro lato rispetto a chi guarda la legge come ad una protezione del più debole contro il più forte. E' una tua 'arma' se volessimo utilizzare un lessico più forte.

ciao mugnaio,

prendo con grande serietà quello che dici. Infatti non dico che si debba guardare alla legge solo con diffidenza. Sono pienamente d'accordo quando dici che la legge deve essere protezione del più debole. Dico solo che la legge è sempre un'arma a doppio taglio. Occorre spesso rispettarla, anche contro il proprio interesse, appunto perchè il suo rispetto coincide con la possibilità docmune di difendere tanto l'interesse del più debole, quanto quello della collettività Al contempo, a ben guardare, ci sono leggi pericolosissime, che già portano ad effetti drammatici, ma che spesso sono disattese. Per esempio le leggi che riguardano l'immigrazione. E' perchè esse sono disattese - e anche combattute - che i gli effetti più disastrosi non si fanno sentire. Se io fossi rispettoso della legge al 100% non solo la rispetterei, ma denuncerei quello che vedo di illegale. Ora, fra i miei amici, molti sono artisti non eruopei, che ogni tre mesi escono da uno stato europeo, si fanno un giro, e entrano da un altro, per avere un nuovo visto trimestrale. A seguire alla lettera la legge, dovrei denunciarli, e farli spedire in un CPE, in attesa di essere imbarcati in manette sul primo aereo. MA io questo non lo farò, neppure con la pistola alla tempia. E accidenti, non sono neppure i più esposti fra gli immigrati, sono persone ben inserite, colte, che semplicemente, per come è fatta la legge, è impossibile che ottengano in tempi decenti un visto da artista.

La sera li andiamo ad applaudire nei club di mezza europa, ma di giorno sono degli immigrati illegali che fanno strani giri per rinnovare con sgamo il visto turistico. A me questa situazione fa venire il vomito. E non sto parlando di una dittatura, ma di una democrazia.

Non sono per disattendere la legge, e capisco e sottoscrivo il tuo ragionamento, dico sul serio.

Dico solo che, anche nel migliore dei mondi possibili, la legge è una parte della politica, non il suo tutto. Il resto è lotta e pensiero.

E di fronte a queste cose, delle nostre amate fixies si finisce per fregarsene un po'.

Boh, comunque sono off topic di brutto, chiedo scusa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per ritornare in topic...

ho fatto vedere i video a un mio amico che sta a Berlino e mi ha detto che da due anni a questa parte la polizei ha dichiarato guerra alle fisse, pare sia successo dopo che uno con la fissa aveva investito un bambino che poi era morto..

dunque periodicamente fanno ste campagne di terrore, mille posti di blocco e un po´di fisse sequestrate.. poi tutto torna normale..

quando il poliziotto hubert dice KEINE FREILAUF vuol dire che non ha la ruota libera!

una nostra amica che gira in fissa si e´presa tipo quaranta euri di multa, perche´ non aveva la luce, i catarifrangenti e il freno dietro..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco, queste sono cose non belle, meglio non sapere il tedesco che sennò ci si incazza assai.

Le immagini del parco bici sequestrate fa male dentro.

Mio collegamento

e anche questo, dove le fisse sono paragonate a Waffen, ossia armi!

Non ho capito se le hanno sequestrate a Dustin o meno!

Cmq grandi cicli berlinetta! Sono stati ospiti da me per l'eroica l'anno passato :)

Gente incredibile!!

troppo forti!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.