Sign in to follow this  
lelegab

Spazio alle bici sui marciapiedi

26 posts in this topic

Dal sito del corriere della sera:

Parte la sperimentazione: una pista da via Padova alla Martesana. Il Comune: una rete capillare

bici sulle piste ciclabili

Ciao (non ho controllato se la discussione era già aperta)

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ennesimo spottone elettorale della giunta sMoratti.

dopo aver perso circa 4 milioni di euro per la mancata realizzazione delle piste ciclabili in progetto per cui aveva ricevuto il finanziamento, il comune di milano lancia questa massiccia campagna di promozione della mobilità sostenibile: strisce gialle su marciapiedi con figurina della bici.

si sono veramente sbattuti questa volta.

mavacaghèr!

bless

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ennesimo spottone elettorale della giunta sMoratti.

dopo aver perso circa 4 milioni di euro per la mancata realizzazione delle piste ciclabili in progetto per cui aveva ricevuto il finanziamento, il comune di milano lancia questa massiccia campagna di promozione della mobilità sostenibile: strisce gialle su marciapiedi con figurina della bici.

si sono veramente sbattuti questa volta.

mavacaghèr!

bless

ti quota in pieno... stanno realizzando pezzettini di ciclabile a cazzo di cane in vista delle elezioni, mi sembra una grandissima presa per il culo....

cmq apprezzo che la campagna vada in questa direzione..vuol dire che hanno capito che è un punto fondamentale...che poi non abbiano fatto un cazzo è un altro discorso!!!

dai che prima o poi avremo una città vivibile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ennesimo spottone elettorale della giunta sMoratti.

dopo aver perso circa 4 milioni di euro per la mancata realizzazione delle piste ciclabili in progetto per cui aveva ricevuto il finanziamento, il comune di milano lancia questa massiccia campagna di promozione della mobilità sostenibile: strisce gialle su marciapiedi con figurina della bici.

si sono veramente sbattuti questa volta.

mavacaghèr!

bless

ti quota in pieno... stanno realizzando pezzettini di ciclabile a cazzo di cane in vista delle elezioni, mi sembra una grandissima presa per il culo....

cmq apprezzo che la campagna vada in questa direzione..vuol dire che hanno capito che è un punto fondamentale...che poi non abbiano fatto un cazzo è un altro discorso!!!

dai che prima o poi avremo una città vivibile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ho capito bene o è ciclabile insieme a pedonale????? minchia con la gente che cammina in modalità zombi la vedo davvero dura!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ho capito bene o è ciclabile insieme a pedonale????? minchia con la gente che cammina in modalità zombi la vedo davvero dura!!!!!

io penso che facciano semplicemente una striscia gialla sui marciapiedi abbastanza spaziosi...

ma tanto sai non cambia molto...i milanesi sono così poco abituati alle ciclabili ch enon si rendono neanche conto di camminarci dentro anche quando sono su livelli diversi (esempio via olona) o ci parcheggiano dentro (esempio quella cagata in via carducci)...

Edited by amok (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ho capito bene o è ciclabile insieme a pedonale????? minchia con la gente che cammina in modalità zombi la vedo davvero dura!!!!!

Infatti e' proprio cosi': a Torino ne abbiamo alcune di queste "miste" ciclabili e m'e' gia' capitato di inchiodare a pochi centimetri da un idiota a piedi che veniva nella direzione opposta alla mia ma che siccome stava telefonando ha pensato bene di scartare all'ultimo minuto, finendo davanti alle mie ruote.

Forse si e' svegliato dopo, per gli urli che gli ho tirato.

In generale queste piste sono pessime, specie se devi arrivare da qualche parte in orario: la strada e' di gran lunga meglio.

Edited by Valter (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ho capito bene o è ciclabile insieme a pedonale????? minchia con la gente che cammina in modalità zombi la vedo davvero dura!!!!!

io penso che facciano semplicemente una striscia gialla sui marciapiedi abbastanza spaziosi...

ma tanto sai non cambia molto...i milanesi sono così poco abituati alle ciclabili ch enon si rendono neanche conto di camminarci dentro anche quando sono su livelli diversi (esempio via olona) o ci parcheggiano dentro (esempio quella cagata in via carducci)...

per non parlare di melchiorre gioia.... camminano SOLO dove andrebbero le bici...tu arrivi e loro ti guardano con faccia da mongoli e non l' hanno ancora capita che dove c'è il disegnino ci va la biciclettina ..che manica di rincoglioniti

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ho capito bene o è ciclabile insieme a pedonale????? minchia con la gente che cammina in modalità zombi la vedo davvero dura!!!!!

io penso che facciano semplicemente una striscia gialla sui marciapiedi abbastanza spaziosi...

ma tanto sai non cambia molto...i milanesi sono così poco abituati alle ciclabili ch enon si rendono neanche conto di camminarci dentro anche quando sono su livelli diversi (esempio via olona) o ci parcheggiano dentro (esempio quella cagata in via carducci)...

per non parlare di melchiorre gioia.... camminano SOLO dove andrebbero le bici...tu arrivi e loro ti guardano con faccia da mongoli e non l' hanno ancora capita che dove c'è il disegnino ci va la biciclettina ..che manica di rincoglioniti

mi è successa la stessa cosa...ma erano in tre e parlavano fermi...mi sono dovuto fermare!

infatti spesso e volentieri vado in strada anch ein corrispondenza di una ciclabile...è meno pericoloso perchè non ci mettono un cazzo a buttarsi in mezzo alle ruote...

Edited by amok (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

.... camminano SOLO dove andrebbero le bici...tu arrivi e loro ti guardano con faccia da mongoli e non l' hanno ancora capita che dove c'è il disegnino ci va la biciclettina ..che manica di rincoglioniti

Forse un po' di sana ultraviolenza...:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

.... camminano SOLO dove andrebbero le bici...tu arrivi e loro ti guardano con faccia da mongoli e non l' hanno ancora capita che dove c'è il disegnino ci va la biciclettina ..che manica di rincoglioniti

Forse un po' di sana ultraviolenza...:)

fai il bravo Alex!!!! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fermate Milano, voglio scendere!...

Postato stamattina su ciclistica, ribadisco anche qua.

Mentre da vecchietto che con le mani dietro la schiena guarda gli scavi scopro con orrore che, per non so bene quali lavori in corso (Metropolitana?!...), hanno raso al suolo tutte le piante che formavano quel bellissimo viale alberato di San Siro che andava da p.le Segesta al Parco di Trenno, scopro un altra truffa pre-elettorale. Solo che stavolta la truffa è già evidente nelle premesse.

L'articolo è linkato qua, segnalo solo tre passaggi:

1) Pedoni e ciclisti, in questo test, sono alleati, complici, non nemici: sono uniti da un «patto sociale» anti traffico e da una nuova idea di «mobilità mista» che vuole «diffondere l'uso della bici in una città complicata», a misura d'auto.

Fantastico, "la città è a misura d'auto"!... Non si sa bene in base a cosa, ma hanno deciso loro che è così. Gli altri vengono catalogati come inadeguati: una volta si chiamava "ghetto", oggi si chiama "patto sociale"....

2) Il masterplan della mobilità dolce è incardinato su tre livelli d'intervento: una raggiera di piste dal centro alla periferia; un sistema concentrico ad anelli (la corsia sulla Cerchia dei Navigli, già avviata, e quella sulla circonferenza della 90/91, da realizzare); e un intreccio di circuiti misti.

Ottimo, hanno capito talmente bene qual'è il problema del traffico milanese che cercano di fare con le bici quello che dovrebbero fare con auto e furgoni. E allora avete stravinto...

3) «Milano ha 600 auto ogni mille abitanti, più di Londra, Parigi, Copenaghen» e pensare di eliminare le macchine, osserva Masseroli, è una partita persa: «I marciapiedi, soprattutto quelli poco sfruttati, consentono di recuperare spazi per le due ruote».

Quindi, Milano ha tante auto alla faccia delle metropoli dei paesi civili, facciamocene una ragione e mandiamo i ciclisti a rompere le scatole ai pedoni.....

Insomma, il concetto mi pare chiaro: non si può rinunciare alle auto perchè sono tante (ragazzi, diamoci alle rapine: con 600€ rubati ogni mille abitanti otteniamo l'impunità!...) , però stavolta lo ammettono prima ancora delle elezioni, invece di farsi smascherare successivamente. E il Presidente di Ciclobby gli va pure dietro, chiedendo un' "ordinanza sindacale" per "i percorsi promiscui".

Mi viene in mente una parolaccia ma non la dico: pensatela voi, una qualsiasi.....

p.s.: tè'l chì el patto sociale:

Edited by Dane (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

caro Dane questo è il messaggio più bello che hai scritto da quando leggo il forum ...... +++++ mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che il progetto di marciapiedi promiscuo parta dal ragionamento medio autocentrico: Ciclist/e e pedoni/e sono cagacazzi (/e?) da canalizzare in percorsi lontani dal flusso maleodorante, con la speranza che non sarà l'autoveicolo ad attraversare il percorso promiscuo, pena il dover scalare noiosamente la marcia, ma il suo contrario, con più facilità di guadagnare la precedenza.

Con questa fantastica idea si innesca la guerra fra poveri/e (di cavalli fiscali).

Non c'è da preoccuparsi, da me, nella città paludosa, dove se lanci un sasso non parte neanche un cerchio, le piste ciclabili sono promiscue e non dovrebbero esserlo. Quando dico promiscue intendo che spesso diventano parcheggio per disadattati sociali...

Non molto tempo fa, a Spèza, ci fu una proposta di ordinanza, votata all'unanimità, scritta da un consigliere di opposizione, un fallito completo, ciarlatano della politica, che vietava l'uso della bicicletta nel centro (cosiddetto) storico, per la sua pericolosità intrinseca(???). La storia è stata seppellita dalla fragorosa risata generale cittadina. (La Spezia ha un servizio/format di bici in prestito....presente evidentemente non in periferia).

Finché non ci sarà qualcuno/a che reputa importante favorire la deambulazione ad impatto zero, o chi riuscirà a conquistare certi inviolabili diritti, si parlerà sempre più spesso di aumenti tariffari perché "tanto nessuno usa i mezzi pubblici" (holdings del trasporto urbano), se è nato prima il traffico o la strada e noi continueremo a guardare con affannosa invidia le STRADE ciclabili del nord Europa, poste nelle contrade di altrettante disprezzabili democrazie, ma con ancora un briciolo di rispetto, quantomeno socialdemocratico.

A noi rimane che una modalità: la resistenza.;)

Edited by Capiero (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.