Sign in to follow this  
red mallet

già che siamo a pedalare

3 posts in this topic

"....devo confessare che non avevo mai creduto che Hitler fosse davvero così sprovveduto da attribuire sul serio tutti i mali del mondo agli ebrei. Credevo che lo avesse fatto per pura convenienza, cioè per sfruttare i sentimenti razzisti del suo popolo, che razzista lo è sempre stato, anche prima di lui. Quando scoppiò la prima guerra mondiale, a Berlino, non so quale principe prussiano gridò in un salotto"è colpa degli ebrei". Un Rothschild,che era presente, rispose "Sì, degli ebrei e dei ciclisti". "Cosa c'entrano i ciclisti?", ribattè il principe, interdetto. "E cosa c'entrano gli ebrei" replicò Rothschild.

Non pensavo che Hitler avesse il cervello di quel tale principe prussiano.(...)

No, la verità è che era un cretino,e,tutto il segreto del suo successo sta unicamente in questo: che, a differenza di tutti gli altri che non ci credevano, lui credeva nelle sue cretinerie con un cieco furore refrattario a qualsiasi dubbio, impermeabile a qualsiasi critica....."

da un testo di Indro Montanelli del 1961, pubblicato ne'"i grandi avvenimenti della storia visti dal corriere della sera" un po' di anni fa...vi ricorda qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma alla fine non ho capito: è colpa degli ebrei o dei ciclisti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.