Michy

Studi americani

18 posts in this topic

un'articolo completamente inutile, non c'è uno straccio di dato se non che quando ti schianti in bici è facile rompersi l clavicola, per forza, ogni sport in cui si cade ha parti più soggette a rompersi, per lo sci sono le gambe, per lo snowboard polsi e spalle, per il ciclismo è la clavicola

poi siamo seri il fissato medio non è che fa tutti 'sti km, al massimo giro un'oretta e poi si riempie di birra e di grassi assortiti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra una roba tipo "giocare a calcio fa venire la Sla". e poi non si trova alcuna causa accertata.

Beh, a scanso di equivoci basta bere più latte la mattina e più birra la sera...

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe mica vorrai vivere per sempre, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe mica vorrai vivere per sempre, no?

non c'è pericolo, che tutto quello che mi potevo spaccare mi sono spaccato

Share this post


Link to post
Share on other sites

un'articolo completamente inutile, non c'è uno straccio di dato se non che quando ti schianti in bici è facile rompersi l clavicola, per forza, ogni sport in cui si cade ha parti più soggette a rompersi, per lo sci sono le gambe, per lo snowboard polsi e spalle, per il ciclismo è la clavicola

Secondo me sarebbe anche interessante vedere un confronto tra ciclisti professionisti e ciclisti che usano la bici non per correre (si, è diverso da non professionisti... sigh)...

...qualcuno ha detto doping?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stando seduti in poltrona tutto il giorno non ci si rompe nessun osso. A meno che non ci cada in testa il soffitto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stando seduti in poltrona tutto il giorno non ci si rompe nessun osso. A meno che non ci cada in testa il soffitto.

l'x-box fa più vittime del fumo passivo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche questo forum uccide.

oh, poi e' l'universita dell'oclaoma eh.

da quando ho il telaio in alluminio e la sella fighetta ho meno sensibilita' penica. questo si che e' un dato di fatto. porco cazzaccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

da quando ho il telaio in alluminio e la sella fighetta ho meno sensibilita' penica. questo si che e' un dato di fatto. porco cazzaccio.

con selle italia flite gel e telaio in alluminio dopo 3-4 ore di bici mi addormentava la pistola, con relativi formicolii.

stesso telaio ma sella san marco aspide con il buco, nessun problema.

telaio in carbonio e sella fizik airone, nessun problema.

credo che la sella sia la cosa piu' personale in assoluto, difficile dare consigli, ogni culo e' diverso.

di certo dopo 5-6000 km la sella andrebbe cambiata, perche' si sfonda, prende la forma del culo e non ammortizza piu'.

di piu', nin zo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quelli dell'oklaoma ci hanno ragionissima

io mi son distrutto un ginocchio alla cogs&kebabs e pensare che l'ho solo organizzata

bici fritte kill hipsters e ingegneris

Share this post


Link to post
Share on other sites

bici fritte kill hipsters e ingegneris

e visto che è tutta una questione di pornografia, si diventa pure ciechi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

da quando ho il telaio in alluminio e la sella fighetta ho meno sensibilita' penica. questo si che e' un dato di fatto. porco cazzaccio.

con selle italia flite gel e telaio in alluminio dopo 3-4 ore di bici mi addormentava la pistola, con relativi formicolii.

stesso telaio ma sella san marco aspide con il buco, nessun problema.

telaio in carbonio e sella fizik airone, nessun problema.

credo che la sella sia la cosa piu' personale in assoluto, difficile dare consigli, ogni culo e' diverso.

di certo dopo 5-6000 km la sella andrebbe cambiata, perche' si sfonda, prende la forma del culo e non ammortizza piu'.

di piu', nin zo.

eeeh

piou che altro una perdita di sensibilita' generalizzata...ma vabbeh. ,agari ste cose le discuto con l'urologo!

pero non vedo l'ora di rimettere in strada il telaio in acciaio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

da quando ho il telaio in alluminio e la sella fighetta ho meno sensibilita' penica. questo si che e' un dato di fatto. porco cazzaccio.

con selle italia flite gel e telaio in alluminio dopo 3-4 ore di bici mi addormentava la pistola, con relativi formicolii.

stesso telaio ma sella san marco aspide con il buco, nessun problema.

telaio in carbonio e sella fizik airone, nessun problema.

credo che la sella sia la cosa piu' personale in assoluto, difficile dare consigli, ogni culo e' diverso.

di certo dopo 5-6000 km la sella andrebbe cambiata, perche' si sfonda, prende la forma del culo e non ammortizza piu'.

di piu', nin zo.

eeeh

piou che altro una perdita di sensibilita' generalizzata...ma vabbeh. ,agari ste cose le discuto con l'urologo!

pero non vedo l'ora di rimettere in strada il telaio in acciaio.

che spettacolo...comunque se domandate ad Ico, lui è il professore della zona peri-anale, e sa darvi delucidazioni in merito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.