Search the Community

Showing results for tags 'lucchetto'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 22 results

  1. Salve ragazzi, di recente ho aperto un thread dove ho chiesto consigli per la mia prima fixed. Alla fine ho optato per una Aventon Mataro Low del valore di circa €700. Ora però mi è sorto il dubbio sulla sicurezza di portarsi la bici per spostarsi a Milano (la città in questione) e utlizzarla quasi ogni mattina per arrivare al Politecnico di Milano Bovisa, lasciandola per un bel po di tempo (orario delle lezioni ecc) legata da qualche parte. Mi ero rassicurato grazie al fatto di comprare un lucchetto adatto al valore, quindi molto valido, ma ho visto che lucchetti di quel tipo (a U + cavo metallico per legare telaio, ruota posteriore e ruota anteriore al palo) vengono comunque scassinati. Fin qui voi direte "vabbè il lucchetto perfetto non esiste", ma ho visto episodi in cui sono stati scassinati per bici di valore ben minore rispetto a quella che ho scelto io (con tutto il rispetto figuriamoci). Vi volevo chiedere quindi, conviene fare un investimento di questo tipo se la routine quotidiana sarà poi quella di lasciare la bici incatenata per un pò di ore, in particolare nella zona del Politecnico (magari qualcuno è pratico del posto)? Conviene lasciare perdere completamente? Comprare una fixed molto più scarsa ed economica per non versare lacrime amare? O usarla solo quando ci si sposta davvero in città incatenandola quasi mai? Grazie in anticipo! :D P.S. la bici è esattamente il modello allegato in foto.
  2. http://m.repubblica.it/mobile/r/repubblicatv/mondo/cile-bici-a-prova-di-ladro-la-catena-e-il-sellino/175047/173678?fb_action_ids=286513271552518&fb_action_types=og.recommends&fb_ref=s%3DshowShareBarUI%3Ap%3Dfacebook-like&fb_source=other_multiline&action_object_map=%5B728180353923880%5D&action_type_map=%5B%22og.recommends%22%5D&action_ref_map=%5B%22s%3DshowShareBarUI%3Ap%3Dfacebook-like%22%5D
  3. Lucchetto a U

    Partendo dalla premessa che finora non ho mai avuto la necessità primaria di "proteggere" la mia bici e che abitando in un paese piuttosto piccolo non mi sono mai preoccupata troppo del lato sicurezza. Avendo fatto qualche piccolo investimento ora mi sembra doveroso acquistare un lucchetto come si deve, e finora mi hanno consigliato (minchiata?) di comprare un Kryptonite. Sorge il problema del modello. Avrei bisogno di qualcosa che fosse pratico e leggero da trasportare ma altrettanto sicuro quindi avevo pensato a uno di questi modelli (tenendo conto di una spesa massima di 40euro): 1) http://www.amazon.it/Kryptonite-Keeper-12-Lucchetto-Nero/dp/B000O38DDE/ref=sr_1_14?ie=UTF8&qid=1438449370&sr=8-14&keywords=kryptonite 2) http://www.amazon.it/Kryptonite-Kryptolok-Serie-Lucchetto-Grigio/dp/B005YPK9FW/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1438271925&sr=8-7&keywords=lucchetto+kryptonite 3) http://www.amazon.it/Kryptonite-Kryptolok-Serie-Lucchetto-Grigio/dp/B005YPK8R6/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1438272375&sr=8-5&keywords=lucchetto+kryptonite+mini Quale è il migliore fra questi? O avete altri suggerimenti che rientrano nel budget di 40euro? :) (la versione MINI risulta essere tanto scomoda al momento di dover chiudere la bici, vista la lunghezza limitata?)
  4. https://www.kickstarter.com/projects/189084529/litelok-lightweight-flexible-and-super-secure-bike?ref=video
  5. FURTO sotto porta manin

    buongiorno a tutti, volevo chiedere aiuto per ritrovare la mia bici. sabato scorso 21-2-15 sotto porta manin tra le 4 e le 7 del pomeriggio è stato tagliato di netto con un tronchese il lucchetto della catena con cui era legata la mia fixed che ovviamente al mio ritorno non era più li. allego una foto del mio carro... vi chiedo solo di avvertire se lo vedete scorrazzare ingiro. grazie
  6. Non ho capito bene se è già in commercio o meno ma sarebbe il lock definitivo http://www.bicycling.com/bikes-gear/new-bike-gear-previews/new-bike-locks-kryptonite
  7. sto cercando la miglior soluzione x legare la mia single speed. Ho letto che una buona strategia è usare due tipi diversi di lucchetto ovvero da richiedere due tipi differenti di strumenti per aprirgli/tagliarli. Al momento ho Un Kryptonite Evolution Mini-5. Pensavo di prendere anche Abus Bordo Lite 6050. Vorrei capire se con un unico strumento è possibile tagliare entrambi o se ne occorrono due diversi. Nel caso, cosa consigliate come secondo antifurto? Ps ho anche un abus cobra x ruote e sella.
  8. Oggi ero cosi' felice, perche' ieri sera ho ritrovato la chiave del mio U-lock (la seconda chiare), non la trovavo piu' da 2 settimane, quindi me n'era rimasta solo una, avevo gia scritto alla kriptonite. Ma poi cosa mi succede?! Vado per legare la bici e mi si smontano in mano i pezzi del U-lock. A voi e' mai successo? Come e' possibile? Forse l'ho lanciato troppe volte a terra? Ora anche i lucchetti si devono maneggiare con cura? A chiudersi funziona ma ora mi pare di andare in giro con un fottuto caricatore di un fucile! Posso sentirmi sicura e protetta?
  9. Spot lucchetto

    Miglior lucchetto ;) sbam http://youtu.be/F9TAaEDBzgA
  10. Salve a tutti... questa mattina ero in un parco fuori torino, dove c'era una pseudo manifestazione ciclistica (bimbi in bici) con banchetti di riclico e alcune ciclo officine della zona... bene, tra i vari banchetti c'era il banchetto dell'associazione intorno (http://www.associazioneintorno.it/) sostanzialmente, facevano delle marchiature alle biciclette, e io lo fatta :) come funziona: Ti mettono un adesivo su una parte della bici che scegliete voi, il quale adesivo recita "marchiatura di sicurezza" e su quell'adesivo con un piccolo dremel incidono sul telaio un numero seriale a più cifre il quale identifica la bicicletta alla persona. (mediante registrazione su internet e tesserina) a cosa serva: 1) nel caso in cui rubassero la bici, si fa denuncia alla polizia, inserendo il codice, poi successivamente si inserisce il codice della bici sul loro sito e nel caso in cui qualcuno la ritrovasse si risale immediatamente al proprietario 2) un minimo dovrebbe funzionare da deterrente per il possibile ladro che si ritrova un adesivo identificativo ergo non dovrebbe rubartela, anche perchè (sempre in teoria) non si può rivendere la bici senza dare la tessera identificativa, quindi i vari negozi/negozzietti/officine non dovrebbero ricomprare la bici rubata in compenso però si può sempre rivendere in quanto sul sito si può fare il cambio di proprieta, quindi il giorno (che non arriverà mai) nel quale io volessi vendere la bici a Mario Rossi(n) basta indicare il passaggio sul sito e sarà tutto ok... costo: 5 euro, però per le prime 100 persone era gratis (ergo io gratis)!! che dire, secondo me non è più di tanto una stronzata, anzi penso che sia una cosa ottima da fare... sul sito ci dovrebbero essere le prossime manifestazioni alle quali trovare tale associazione, e credo che ce ne siano di simili un po in tutta italia... :)
  11. http://www.bikeitalia.it/2014/01/27/spiran-la-city-bike-antifurto-superminimale-made-in-sweden/ non so se sia un si o no...
  12. Oggi volevo montare un lucchetto semplice a Torturella, quindi mi sono recato dal mio biciclettaio e ho preso il classico lucchetto ad arco che si trovava anche sulle bici d'epoca, che serve per bloccare la ruota posteriore. Sono sicuro che mi sarei divertito di più a prendere direttamente un foglio da dieci euro e vedere cosa succedeva a darlo in pasto alle galline, perchè a capire come cazzo montarlo mi ci sono volute due ore e a cercare di sbloccarlo c'è voluto altrettanto. Alla fine, colmo di allegria e soddisfazione ho ripetutamente preso a martellate e lanciato per aria quel cazzo di lucchetto fino a ridurlo a una massa informe di materiale metallico made in china di stocazzo, insieme a una buona dose di dignità. Insomma bimbi, di sistemi di chiusura per le bici ce ne sono tanti (per fortuna) ma se proprio dovete scegliere non prendete mai e dico mai il lucchetto ad arco... è una sofferenza continua, si blocca ed è difficile sbloccarlo, a volte è addirittura difficile bloccarlo! ed è anche pericoloso, perchè se una volta si è su di pensiero (cosa che a me probabilmente sarebbe capitato con la testa che mi ritrovo fin da quando so stato concepito) si parte con il lucchetto chiuso e come per magia la ruota posteriore diventa un macinato di primissima qualità. Io per ora fortunatamente ho una catena bella robusta, non importa se pesa 30 tonnelate ma almeno sono sicuro, ma quanto amaro mi è rimasto in bocca... non sento nemmeno il sapore del panettone addio 10 euro :(... e dignità
  13. Ciao a tutti. Sono qui a chiedervi dei consigli che possono sembrare anche futili, ma che in questo momento mi sarebbero di non poca utilità. Devo andare a Bologna un paio di giorni per questioni inerenti a ricerche bibliografiche per la tesi. Poichè devo visitare tre biblioteche che si trovano in zone non proprio contigue, pensavo di portarmi la mia bicicletta per facilitarmi gli spostamenti e per provare "l'ebbrezza" di muovermi in fissa in una città non mia. Purtroppo so che a Bologna le biciclette vengono rubate con una facilità disarmante. Consigli su come conviene assicurare la biciletta in maniera "blindata"? Ho una catena a maglie cilindriche parecchio resistente, più una piccola in cavo d'acciaio per fare da deterrente...secondo voi possono bastare? La bici poi è una fissa con alcuni componenti non male, ma niente di appariscente o ultrafigo. Per di più alcune zone del telaio si stanno sverniciando (era il telaio di un mio a mico a cui era stata rubata, quando l'ha ritrovata era stata dipinta alla cazzo). Calcolate che mi muoverei esclusivamente di giorno. Purtroppo, però, non so ancora valutare quanto tempo resterei nelle singole biblioteche... Morale della favola: ne vale la pena? Grazie a tutti
  14. ciao a tutti. ho visto questo oggi da longoni. stavo per prenderlo ma preso in mano (ce n'erano 3 e tutti così) ho notato che da chiuso il corpo e l'arco "ballavano" parecchio. potrebbe essere un problema per la sicurezza? sapete dirmi se quello del decathlon rimane "immobile eo ha qualche gioco?
  15. girando in internet ho trovato sto articolo su un test su vari lucchetti cavi etc se vi interessa http://rideons.wordpress.com/2012/11/14/locks-test-2012/ attenzione è in inglese
  16. Ecco la dimostrazione di come il kripto regga, spesso a discapito delle bici. Ho lasciato per una notte in stazione il mio mezzo da palo per fare stazione-ufficio ed ecco il risultato. Il kripto ha retto alla grande, la mtb mi sa che è da buttare. A voi le valutazioni finali.
  17. Qualche giorno fà la nostra stellare coinquilina lamentava l'impossibilità di poter usufruire del suo mezzo di locomozione preferito (dopo le birkenstock), la sventurata aveva smarrito irrimediabilmente le chiavi del suo lucchetto dalla canonica forma U. Io e la mia instancabile consorte coscienti della titanica violazione di un sistema di sicurezza così sofisticato, prodi e senza malizia, abbiamo abbracciato la sfida, con i nostri potenti mezzi. Come potete notare, le nostre esili appendici non sono addatte a sforzi di natura sovraumana. I nostri economici mezzi non sono neanche i più efficaci sul mercato. Il maleddetto lucchetto non ha resistito molto sotto le nostre minacce, in totale tranquillità, con celeri cambi di lavoro, siamo riusciti a forzarlo in 12/14 minuti. L'ultimo allegato espicativo, della meravigliosa sezione di acciaio. Con questo articolo non era nostra intenzione di spaventare o allarmare nessuno, solo portare alla luce quel senso di impotenza riguardo la sicurezza dei nostri amati velocipedi... Un pò come quando fai il caffè e ti tocca bagnare il culo della caffettiera che son dieci minuti che non è uscita mezza tazzina. P.S. Sono sconcertato dal fatto che il termine "sega" non esista come tag.
  18. Voi dove tenete l' u-lock?

    Ciao a tutti! volevo sapere dove tenete l'u-lock, perchè è abbastanza ingombrante. Ho visto che alcuni hanno un porta u-lock per la cintura ma non so dove trovarli. PS: logicamente se ho una borsa lo tengo lì, ma più che altro volevo trovare un modo per tenerlo con me anche quando non ho una borsa. Grazie! :)
  19. Visto che in molti post si parla di lucchetti, e visto che la scelta ricade spesso tra Abus e Krypto, ho pensato di fare questa piccola guida che spero possa aiutare nella scelta gli indecisi. I tre contendenti del caso sono Kryptonite Mini Abus Mini Kryptonite New York STD COMINCIAMO CON UN PAIO DI MISURE: Kryptonite Mini Abus Mini Kryptonite New York CONFRONTO PESI Kryptonite Mini Abus Mini Kryptonite New York TIPI APERTURE CONSIDERAZIONI E DIFFERENZE PRINCIPALI Materiali L'Abus risulta più "plasticoso" nella parte del blocco, mentre più "gommoso" nella zona della U. Questa caratteristica è data da una sorta di rivestimento in gomma intorno alla U che lo rende microscopicamente più morbido del Krypto ma influisce negativamente sulla dimensione interna del lucchetto. Spessore Krypto Mini => 13mm Abus Mini => 14mm Krypto NY STD => 16mm Chiavi/Serratura Tutti e tre i modelli hanno lo stesso tipo di chiave. La Kryto fornisce 3 chiavi di cui una più grande con lucina annessa, l'Abus ha 4 chiavi tutte uguali. Altra differenza sta nella serratura: entrambi i Krypto hanno una protezione che copre il buco della serratura (nel mini si può ruotare la parte nera, mentre nel NY è presente un coperchietto scorrevole) utile in caso di pioggia o contro la polvere. Nell' Abus non è presente nessuna protezione. Il NY e l'Abus hanno la chiusura a doppia serratura, il Mini chiude solo da un lato. Trasporto Solo nei modelli Krypto è presente un perno ad innesto da usare con l'apposito supporto da fissare al telaio della bicicletta (probabilmente nell'Abus non è presente poichè il target aziendale è più motociclistico che legato al ciclo). Scelta discutibile.... Utilizzo I due mini limitano un pò nella scelta del supporto su cui legare la bicicletta. Sono adatti a pali di dimensioni massime simili a quelli della segnaletica verticale e permettono al massimo di legare al supporto ruota e telaio, e solo nel caso di cerchi a basso profilo. Nel caso del Krypto Mini risulta molto utile il cavo Flexy per assicurare al Lock anche la ruota anteriore o la sella. Per il NY il discorso cambia poichè abbiamo a disposizione quasi 2 centimetri in più da sfruttare. Questo non ci permette comunque di utilizzare qualsiasi palo come supporto ma sicuramente abbiamo più scelta su dove legare la bicicletta. Il NY si riesce ad utilizzare anche con ruote ad alto profilo ma si è vincolati sulla scelta del supporto a cui legarla. Prezzi Il Krypto Mini si trova sul mercato corredato dal cavo in acciaio KryptoFlex, in genere il prezzo si aggira intorno ai 50 euro. L'Abus attualmente è in vendita presso i negozi Decatlhon a 25 euro. Il Krypto NY ha un prezzo che si aggira intorno ai 100 euro. Ovviamente questi sono i prezzi medi di vendita sul web, è possibile che a seconda dei periodi si possano trovare offerte e trovarli così a prezzi vantaggiosi. Considerazioni personali Per prima cosa differenzierei due gruppi, ovvero quello dei Mini e il NY. A parte la differenza al tatto di cui ho parlato sopra, si può dire che i due mini sono praticamente equivalenti per quello che riguarda le possibilità di utilizzo. Nel complesso l'Abus è più grande e supera il Krypto di poco più di 120 grammi. Il Krypto ha l'aggancio ad uncino che risulta più comodo durante la chiusura del lucchetto. Il NY a prima vista da l'idea (e si spera non solo quella) di essere più sicuro e solido dei mini, grazie alla dimensione e il peso che è notevolmente superiore ai due più piccoli. In mano è robusto e massiccio, ma sicuramente è più faticoso da trasportare e da utilizzare in spazi ristretti (avrebbe fatto molto comodo anche qui l'attacco ad uncino). Spero che questo mini report sia utile a qualcuni e che possa aiutarvi nella scelta (io nell'indecisione me li sono presi tutti e tre!!! :) ) Ciao
  20. Apro questo thread affinché si dibatta su come 'leghiamo' le nostre bici in nostra assenza. Io solitamente, quando mi muovo da solo, cerco un palo con segnaletica verticale e fisso il mezzo così: Purtroppo il Mini agguanta solamente palo e telaio, le ruote sono però assicurate dal cavo. Per queste operazioni consiglio di non avere fretta; per essere tranquilli e per ritrovare la nostra fissa dove si è lasciata, bisogna usare tutto il tempo che ci vuole. ;-)
  21. Purtroppo, come tristemente sappiamo, le nostre amate bici non sono più al sicuro neppure in casa, in cantina o nel nostro box auto. Per questo motivo un’ottima cosa è legarle in modo da fornire un deterrente -o counque far fare più rumore e perdere più tempo- al possibile ladro. Come è facilmente intuibile, un ladro che ti entra in cantina/casa/boxauto, di certo non si fermerà difronte ad un lucchetto...ma è sempre meglio fare il possibile! NB: In questi luoghi chiusi, ancor più che all’esterno, è molto importane avere un buon e solido supporto a cui assicurare la vostra biciletta. Con questa mini guida/recensione vi illustrerò come ho realizzato io ( e come potrete realizzare anche voi) un solido supporto da muro o pavimento senza andare a spendere follie. Prima di iniziare ricordo che in commercio ci sono moltissimo prodotti per assicurare bici e moto alle pareti ma costano tutti dai 70-80€ in su! ...Io ne ho spesi circa 30€ Materiali: -Supporto per bici da muro (dildo XXL a 2 teste acquisabile dal Decathlon per 15€) -2 Occhielli fissi per saracinesche in acciaio cementato Viro (presi in ferramenta a 10€) -2 tasselli da calcestruzzo in acciaio inox Fischer (il diametro del filetto deve essere lo stesso degli -occhielli Virio, ovvero 10mm. 3€) -Una cartuccia di ancorante chimico per porte blindate Fischer (presa sempre in ferramenta a 9€) -Viti e tasselli da muro per installare il porta-bici Procedimento: Prima di tutto ho accorciato il supporto per bici. In teoria era per 2 bicilette, ma io solitamente ne lego una sola! (Poi anche accorciato 2 bici ci stanno benissimo e perlomeno evito di ammazzarmi ogni volta che ci passo vicino!) Ho liberato un pò di spazio su un muro portante del mio garage, ho preso qualche misura e ho installato il supporto con 4 viti. Ho svitato il dado montato sugli occhielli, inserito una seconda rondella molto più piccola e ho avviato il tassello fischer. Dopo aver posizionato la bici sul sostegno, ho preso le misure su dove mettere gli ochielli in modo da non avere proplemi per legarla. Con una punta dello stesso diametro del tassello ho fatto 2 fori molto profondi (circa 3-4 cm più profondi rispetto alla lungezza della vite). Poi con una punta molto più sottile ho cercato di allargare solo il fondo del foro ( senza esagerare se no il tassello non fa più presa sulle pareti) ed infine ho pulito perfettamente il foro (usate uno scovolino o un aspirapolvere...se non volete colorare tutto di un bel rosso mattone evitate di utilizzare il compressore!). A questo punto, inserendo il più possibile il beccuccio della cartuccia di ancorante nel buco per evitare bolle d’aria, ho riempito con una buona quantità di prodotto il foro e poi ne ho spalmato un pò su vite e tassello. (usate i guanti e mettetene molto, quando infilate il tassello ne dovrà uscire un pò). Ho avvitato l’occhiello prima a mano ed in fine con una leva ( attenti però ad non esagerare con la forza di serraggio) La resina si asciugherà in 12min quindi siate veloci ad avvitare!! Carico di rottura allo strappo (trazione) stimato 30-40kN not bad Foto del lavoro quasi finito: Foto con la mia bimba legata <3: In fine nella zona in cui il manubrio sbatte contro il muro ho inchiodato un piccolo rettangolo di gomma piuma..così anche lei dormirà sonni tranquilli :) Probabilmente domani darò un'imbiancata a quel pezzo di muro del garage che è piuttosto sporco e rovinato! (scusate per la qualità di merda delle foto) Consigli utili: -Tenete la bici sempre coperta da un telo (spesso i ladri usano microcamere per vedere cosa c’è di ”buono da rubare”) -Legate la bici o con un buon u-lock o con una gossa catena a maglia quadra e un lucchetto tipo questo,evitate assolutamente cavi in accio che tanto li tagliano un 2 minuti! -Mettete gli ochielli in posizioni “strategiche”, in modo che se vogliono forzare il lucchetto con fiamma ossidrica,crick o flessibile, debbano stare molto attenti a non rovinare la bici. -Non lasciare nelle vicinanze nulla che possa fare risalire al tuo appartemento, potrebbero entrare per cercare le chiavi dei lucchetti - come già detto potete fare la stessa cosa per assicurare la bici al pavimento! Un saluto! Mik. ;) PS: se vi piace sarebbe carino metterlo in evidenza!
  22. Abus U-Mini

    Ciao a tutti, volevo sapere se qualcuno ha mai provato questo lucchetto (penso che sia venduto solo in uk... o perlomeno l'ho visto solo in siti inglesi): Abus U-Mini 401. Ne parla anche Bikeradar in un articolo: http://www.bikeradar.com/mtb/news/article/gear-round-up-abus-ashima-prologo-and-zefal-29028/ Mi interessava un confronto con il Kryptonite Mini. Grazie a chiunque mi dia informazioni! :)