Search the Community

Showing results for tags 'consigli'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 93 results

  1. ciao, avevo intenzione di verniciare il telaio da solo, ma sono inesperto e mi servono consigli. per esempio: che prodotti devo usare? in che successione? quando tolgo la vernice vecchia, la tolgo del tutto o faccio solo una passata veloce con la carta vetrata? avete altri consigli?
  2. Buonasera, sono interessato ad acquistare una bici in stile fixed con freni (se usassi una scatto fisso nella mia città non camperei un'ora). Un mio amico mi ha consigliato una margot per non spendere, molto ma il mio negozio di bici di fiducia mi ha sconsigliato assolutamente le margot poichè dicono essere di qualità molto molto bassa e mi hanno proposto una Megamo NoName dal loro catalogo e mi hanno detto che per quanto riguarda il rapporto qualita'/prezzo la Megamo è 100 volte meglio della margot a parità di prezzo (entrambe costano 250 euro) Quindi volevo sapere se qualcuno possiede già una Megamo e avere magari una sua opinione. Accetto anche consigli per gli acquisti considerando che ho un budget massimo di 300 euro (ho 19 anni e ancora non lavoro). Spero di ricevere risposte e ringrazio tutti in anticipo. #InBikeWeTrust
  3. Inizio settimana prossima mi arriva il telaio, MASH CXSS taglia S assieme a trittico Cinelli (manubrio/attacco manubrio e reggisella) e poi... Poi bo! Nel senso che non ho idea di come assemblarlo. Utilizzo: giornaliero (casa-lavoro), qualche uscita asfalto + strade bianca con puntatine CX. Unica cosa sicura è che su questa bici non voglio tubolari. Ruote e trasmissione sono le incognite maggiori; si accettano consigli. Discorso freni, probabilmente saranno gli avid shorty ultimate.
  4. Ciao a tutti! Sono niubbio, ma mi applico, quindi piano piano sto imparando e conoscendo....portate pazienza ;) //Intro// ho una classica city bike da uomo scassata con vecchio telaio . In passato ho provato a far collaborare il deragliatore ma, prima che avesse lui la meglio, l'ho eliminato brutalmente e fatta diventare single speed. Stessa sorte è toccata alla dinamo che ogni tanto si inseriva da sola....cestinata! I freni sono ancora lì, ma posso contarci poco, sopratutto ad efficacia. Utilizzo della bici : città, principalmente casa-lavoro con terreno misto, buche, porfido, bestemmie! //ora// sto guardando ad una nuova bicicletta, ovviamente senza cambio, che soddisfi alcune necessità e vorrei sottoporre a vostro giudizio e consiglio i miei parametri di ricerca... - telaio NON cinesata, mie misure: 1,83cm cavallo 89cm e con dimensioni, se possibile, (non sono ancora riuscito a capire bene quali sono) che mi permettano in futuro di montare eventualmente un contropedale e che non mi costringano ad usare la bici con ruota libera o cambiare bici, nel caso non mi trovi con lo scatto fisso (lo so vi si son rizzati tutti i peli, ma è una possibilità che non vorrei escludere, anzi era da lì che ero partito con le mie prime ricerche) - cerchi non per forza con profilo alto l'importante è che possano portare copertoni adatti ad affrontare le strade disastrate di Padova e ad affrontare le giornate piovose - freni posteriore e anteriore (e anche qui in un po', ma molti meno di prima, con i peli dritttiii) - parafanghi tipo Zefal - budget circa 600€ Ho guardato qui in forum nel mercatino, su subito.it, sto guardando nei mille negozi online cercando di non incappare in finte fixed, ed infine ho provato a passare in un paio di negozi ma, anche qui, il dubbio è se mi stanno dando un buon prodotto/telaio o rifilando quelle soluzioni economiche/pacco che quando voi più esperti le vedete passare pensate "che inc****ta!" grazie a tutti intanto e.... 3....2.....1..... via libera a commenti e benvengano anche insulti, sentitevi liberi ;) francesco
  5. Cari fixisti, oggi, dopo un bel giro in caleido nelle campagne della bassa, il rientro in città è stato più devastante del solito. a milano le ciclabili sono solo un nome nudo per i cartelli elettorali, gli asfalti..., il codice della strada..., i sensi unici..., le preferenziali, le rotaie..., i pedoni..., i marciapiedi..., i bus turistici..., vedo tantissimi ragazzi che si fanno l'80 km in fissa quotidiana per lavoro. domando: è possibile almeno chiedere graditissimi consigli spirituali e tecnici a chi se ne intende per sopravvivere e godersela girando sull'asfalto trafficato? oppure viva lo scooter?
  6. Se a qualcuno può interessare, Bikerumor.com ha messo in free download una guida tipo "consigli per gli acquisti" in free download al seguente link http://www.bikerumor.com/2016/08/30/bikerumor-201617-cyclocross-buyers-guide-free-download/
  7. Ciao ragazzi, era da un pó che spulciavo in siti diversi alla ricerca di cerchi 32 fori neri(pista frenante inclusa), piú per curiositá che per eventuale upgrade, e mi sono imbattuto in questi (cerchi 666) che linko qui sotto. Giá per come si chiamano mi fan venire freddo ai polsi, peró mi interessava sapere se qualcuno li avesse giá provati, o per lo meno visti dal vivo, per eventuali consigli. http://www.lastazionedellebiciclette.com/site/vendita/page/cerchio-alto-profilo-666 have a nice trip ;)
  8. Ciao! Sono un ragazzo di Piacenza, e partecipo per la prima volta allycat. Visto che non conosco molto bene questa competizione, vorrei sapere alcune cose. Volevo sapere che pedali mettere, che io ho i pedali automatici ma magari sono meglio altri (quelli a gabbiette); che abbigliamento usare, il più comodo; e per ultimo se lasciare su la piega o mettere la barra dritta da mtb. Grazie mille
  9. Ultimamente molti amici, non curandosi della mia inutilità ciclistica (cit), mi hanno chiesto consigli per comprare (o addirittura farsi fare) un telaio da viaggio. Visto che è un argomento su cui c'è tanto da dire, e credo di aver accumulato una discreta esperienza, pur non pretendendo di elevarmi a guru del settore, ho pensato che poteva essere carino mettere a disposizione i miei consigli a tutto il forum. Partiamo col dire che il cicloturismo a cui mi indirizzo io non è quello del cinquantenne tedesco con manubrio a farfalla e stem regolabile: ciò che mi piace fare è viaggiare veloce e leggero su asfalto ma anche ghiaia e sterrati leggeri, campeggiando piuttosto che fermandomi in albergo ma senza sconfinare nel bikepacking. La stessa bici con cui faccio queste cose, poi, è anche una buona gravel e un'ottimo mezzo per il commuting. Ecco quindi cosa sceglierei e cosa cercherei se dovessi farmi una bici da viaggio da zero. Telaio Senza dubbio la parte più importante della bici. Il mio materiale preferito è l'acciaio; non è ovviamente il più leggero, ma senz'altro quello che risponde meglio alle caratteristiche secondo me fondamentali: resistenza, elasticità e riparabilità. Un telaio in alluminio è ugualmente resistente, ma molto più scomodo, uno in carbonio è elastico ma difficile da caricare. Va poi detto che l'acciaio è il più personalizzabile come occhielli e passacavi vari. Geometrie: la bici da viaggio deve essere più comoda che reattiva, perché a nessuno interessa rilanciare a cannone con 15kg di borse appresso. Meglio quindi scegliere un carro lungo e una forcella con rake abbondante (45 o 50mm sono generalmente la misura più diffusa). E' importante anche avere tolleranze generose, per poter montare copertoncini tassellati o parafanghi ed evitare che il fango, incastrandosi nelle ruote, rischi di fare da tappo. Altro punto importante è lo sloping: un telaio con orizzontale 0° costringe quasi sempre a mettere un paio di spessori sotto l'attacco, per evitare drop sella-manubrio esagerati o stem positivi. Meglio quindi scegliere un telaio con sloping positivo. Occhielli: gli occhielli sono quei simpatici fori filettati che permettono di attaccare portaborraccia, portapacchi, parafanghi ed altri accessori indispensabili per noi che amiamo viaggiare carichi come muli. L'ideale è avere due occhielli per ciascun forcellino (si possono così montare contemporaneamente parafanghi e portapacchi), uno per parte ai foderi posteriori, e altrettanti a metà forcella anteriore. Alcuni modelli di serie (Surly su tutte) ne hanno anche alla testa forca, anche se l'unico accessorio per cui servano è un portapacchi prodotto dalla stessa Surly e ben poco diffuso. Altro punto importante sono i portaborracce: l'ideale è avere la predisposizione per montarne tre. Non capiterà quasi mai di viaggiare con tre borracce d'acqua, ma quello sotto al tubo obliquo è ottimo per portare una bombola di gas liquido per il fornello. Ricordate poi di far forare anche la testa forcella, indipendentemente dai freni che sceglierete, e i due ponticelli posteriori: senza quei fori (che non devono per forza essere filettati) sarebbe quasi impossibile montare un fanale e dei parafanghi. Tutti gli occhielli, infine, dovrebbero essere filettati M5: è uno standard universale che vi permette di trovare ricambi ovunque e sistemare tutte le viti della bici con una brugola da 4mm. Passacavi: si tratta di un punto molto discusso: mentre alcuni preferiscono averli interni, per evitare che i cavi freno o dell'impianto luci possano impigliarsi in giro, altri obiettano che sono punti potenzialmente pericolosi per l'ingresso di acqua e umidità nel telaio. La cosa migliore è ovviamente discuterne con il telaista e, se sceglierete quelli interni, usare dei piccoli anellini di gomma in corrispondenza dei fori per prevenire l'ingresso di acqua. In ogni caso vi serviranno dei passacavi per i deragliatori e per il freno posteriore (e se avete i dischi anche per quello anteriore). Molto comodi sono anche dei passacavi per i fili dei fanali: anche se non pensate di farvi da subito un impianto con dinamo nel mozzo, predisponete già un passaggio al fodero destro della forcella, e uno lungo il tubo obliquo per il fanalino posteriore. Ma di questo parleremo meglio più avanti Freni Visto che servono per fermarsi, è evidente che si tratta di un accessorio di notevole importanza. Per comodità di manutenzione e semplicità di riparazione, i migliori sono senza dubbio quelli meccanici. I caliper tradizionali non sono adatti perché accolgono copertoncini fino al 28 e basta, e i dischi - già abbastanza ostici come regolazione - limitano molto il montaggio di portapacchi anteriori. La scelta ideale sono quindi i Mini V-Brake. [I dischi non sono in ogni caso il male assoluto, la mia bici li ha; sono solo abbastanza rognosi e imparare a conviverci non è stato facile]. Trasmissione I gruppi migliori sono quelli da ciclocross o addirittura mountainbike, che hanno due vantaggi: la rapportatura molto ampia che permette andature veloci e salite impegnative, e la resistenza a qualsiasi agente esterno. Davvero, ho fatto le peggio cose al mio Deore XT e va ancora bene come il primo giorno. Al momento sono disponibili gruppi 2x11 così come 1x11: personalmente, eviterei i secondi perché una corona singola davanti, a meno di non essere in mtb, è davvero limitante. Manubrio Ovviamente, una piega. Non tutte le pieghe, però, sono uguali: è necessario guardare il drop, che non dev'essere esagerato (i 120mm di una compact sono l'ideale), e anche la forma. La mia preferita è la Salsa Cowbell, che si allarga verso il basso permettendo un'ottima stabilità in presa bassa; anche una normale piega abbastanza larga (44mm) fa bene il suo lavoro. Ruote Le ruote di una bici da viaggio sono, di fatto, delle 29er da mountainbike con copertoni più snelli. Il numero perfetto di raggi, almeno per mia esperienza, è 32 (raggiati in terza). Il giusto compromesso tra peso, robustezza e confort di guida anche su sterrato. Per l'anteriore consiglio un mozzo dinamo, il migliore è di sicuro lo Shutter Precision PD8; al posteriore un qualsiasi mozzo mtb va bene, tenendo conto che il peso di quelli economici influisce non poco sul totale. I copertoncini sono una scelta molto personale e dipendono anche da cosa volete fare con la bici. Dei 32 o 35 con scolpitura profonda (ma non tassellati) sono forse i più universali: vedi Vittoria Randonneur o Schwalbe Marathon. Accessori Veniamo ora alla voce più ricca di questa lista: il bello di una bici da viaggio è, infatti, la possibilità di spendere quantità di denaro virtualmente illimitate per comprare accessori belli e utili. Parafanghi: ottimi per l'uso su strada o più in generale per il commuting di tutti i giorni, devono essere circa 1cm più larghi del copertone per fare il loro lavoro. Molti, sul web, consigliano gli SKS longboard, i parafanghi più lunghi del mondo. Non fate come me, non cascateci. Sono belli, al primo impatto, ma sono davvero troppo lunghi: ho spezzato l'anteriore scendendo da un marciapiede sovrappensiero, e da quel momento uso un flap di plastica morbida [un ass saver] fissato a ciò che rimane del parafango. Continuo ad avere i piedi asciutti, e posso scendere tranquillamente dai gradini. Morale della favola: è fondamentale avere un parafango (specie anteriore) che arriva fino a terra, ma dev'essere molto flessibile per non rompersi: meglio quindi un modello corto con l'aggiunta di un flap. Portapacchi: parlando di portapacchi, bisogna innanzitutto rispondere all'eterna domanda peso davanti o peso dietro? Beh, assolutamente davanti. A meno che non abbiate bisogno di montare 4 borse - e a me non sono mai servite, nemmeno per viaggi di una settimana - è fondamentale montarle sul portapacchi anteriore. Così facendo sono molto più basse ed evitano di far dondolare la bici, grande difetto di quelle montate dietro. La sterzata, poi, è molto più precisa, e l'aderenza della bici ne guadagna. I migliori portapacchi sono quelli con un piano d'appoggio sopra, che purtroppo si contano sulle dita di mezza mano: Nitto Campeur, esageratamente costoso, Blackburn Outpost, quasi introvabile in Europa, e Surly Nice Rack, non economico ma comunque accessibile e robustissimo. Generalmente ci carico la tenda e il sacco a pelo. Borse: si fissano ai portapacchi di cui al punto precedente, ma non solo. Il mio setup preferito è infatti borse da 20l anteriori e borsa Carradice da 24l sotto la sella. Le anteriori esistono di tantissime marche diverse, e l'unico requisito fondamentale è l'impermeabilità; la posteriore invece esiste di ben poche marche e quella appena citata è senz'altro la migliore come rapporto qualità/prezzo. Si fissa agli anelli dietro la sella (quindi serve una Brooks o similare) e ad un telaietto a sua volta fissato ai rail della sella. Fanali: la scelta migliore è un impianto luci collegato al mozzo dinamo. Il prezzo può spaventare, ma approfittando del mozzo Shutter Precision e delle offerte bike24, quasi sempre attive, si riesce a farsi un set completo con luci Supernova a poco più di 200€. Non dovrete più ricaricare i fanali o portarvi appresso batterie di riserva, e avrete un'intensità luminosa costante quasi impossibile da trovare in luci di altro tipo. Marchi ottimi sono appunto Supernova ma anche Son e BüschMuller. Mi pare sia tutto (e credo di aver scritto un bel mappazzone). Spero di essere utile a qualcuno, e ovviamente sono sempre qui se volete chiedermi qualcosa o discutere del setup migliore per il viaggio!
  10. Buonasera, sperando di aver scelto la sezione corretta, avrei bisogno di un vostro aiuto. Per un ragazzo sui 60kg, alto 180, quale taglia di bici sarebbe più corretta per lui? 54 o 58? questo è il sito della bicicletta: http://www.margotcycling.com/scatto-fisso/bici-margot-toro-loco/#cc-m-product-6421438456 vi ringrazio ancora, come sempre!
  11. buonasera ragazzi! ho una domanda per voi.. ho bisogno di un nuovo telaio.. volevo chiedere a voi, sicuramente più esperti di me, quale telaio abbastanza leggero (non cinese possibilmente) posso portarmi a casa con 150 euro o poco di più! lo so che sono pochi, ma ho 15 anni e questi ho! grazie in anticipo.. buona serata
  12. Finalmente ho tutti i pezzi per convertire la mia Atala e finirla: ruota posteriore Miche Pistard (devo solo comprare pignone 13 e catena miche). Mi è arrivato il manubrio Deda Piega, perché ho voluto mantenere la pipa che ho è per fare economia (è la bici da palo). Ho già il nastro e devo decidere come montate il freno anteriore, perché è la prima fissa e, anche se faccio più fuori città, vorrei stare tranquillo all'inizio. Vorrei stare in presa bassa il più possibile, sono flessibile e la compact aiuta, quindi vorrei evitare i freni in presa alta. I freni da corsa un po' mi rompono, più che altro perché mi sembrano superflui. Sto pensando a un freno da tt, però non vorrei fosse una cavolata. È anche vero che il prima possibile voglio girare brakeless, quindi preferisco una soluzione del genere, piuttosto che qualcosa di più importante sia a livello economico che visivo. Cosa ne pensate?
  13. Buonasera a tutti, Pomeriggio in chat con @mar_lad e @Woodstock stavamo discutendo sui vari tubi sterzo e siamo arrivati a un tasto dolente per tutti: IL MITOLOGICO TUBO STERZO DA 44MM ora sono qui a chiedere agli esperti del forum cosa ne pensate e quali sono i suoi pro e contro... Magari il tutto cercando di dare una risposta a questi quesiti (che penso siano quelli chiave) -a livello tecnico che migliorie porta in confronto al 1-1/8? E al conico? -é davvero pratico come sembra? -esteticamente vi piace come soluzione? In molti pensano che sia una trovata dei telaisti per evitare gli sbattimenti di saldare un tubo conico... Io non ci credo percio mi prendo la briga di taggare telaisti e non per scoprire la veritá sul mito del 44mm @indio @marinaio @Aldo @fraccazzo @Pablohoney @Leonida @revanche @NicoKosch @Ferro biciclette @Choppah @T'omby PS. PREMETTO CHE SIAMO SU FIXEDFORUM QUINDI SAREBBE BELLO SCOPRIRE L'USO DI QUESTO TUBO SALDATO SU TELAI PISTA O CMQ DI USO STRADALE E NON MTB SALUTI E BACI A TUTTI CHE IL FLAME ABBIA INIZIO
  14. Salve a tutti, Due settimane fa ho comprato a 60€ la bici che era in offerta all'unieuro (questa, per intendersi). Mi sono accorto subito della componentistica scadente e siccome la voglio usare tutti i giorni vorrei modificarla per evitare che mi si rompa, soprattutto perchè voglio portarmela in germania e dove vivo tutto ciò che riguarda le bici è una macchina succhia soldi. Ho trovato un negozio che trattano bici fisse e per 50€ mi ha montato questo movimento centrale e una corona da 52 denti, in alluminio, di una vecchia bici da corsa. Ho visto che pure la ruota dietro, che è in ferraccio di pessima qualità, comincia a deformarsi, quindi avrei intenzione di comprarne una sul mercatino (magari anche quella davanti). Se mi potete dare una dritta su cosa guardare sulla mia bici per comprare una ruota giusta, ve ne sarei grato. Il telaio della bici è a forcellini orizzontali e la distanza tra essi è di circa 11.5 cm (misura fatta a cazzo di cane qualche giorno fa, quindi da prendere con le pinze). Ah, devo partire il 7, sarebbe buono trovare qualcuno a firenze, dove vivo adesso, che ha dell'usato da vendere. Grazie!
  15. ciao a tutti chiedo consigli sull acquisto di nuovi pedali su cui montare gli straps grazie!
  16. Buonasera ragazzi, sono nuovissimo, mi chiamo Francesco, ho 20 anni, sono alto 181 (magari serve saperlo?) e sono un grande appassionato di escursioni in MTB che però si è ritrovato improvvisamente su strade non più sterrate a causa di un trasloco a Firenze. In questo periodo ho deciso di farmi una bici semplicissima a scatto fisso che non venga complessivamente a costare più di 400-450€. Soltando che non so da che parte rifarmi :D visto che tutti mi consigliano di farmela pezzo per pezzo da me, sapreste aiutarmi? Vi ringrazio, a presto!
  17. Salve ragazzi, volessi acquistare una cassetta attrezzi di quelle giá preconfezionate...secondo voi é una buona idea? Ce ne sono di buon rapporto qualitá-prezzo? Consigli?
  18. Ciao a tutti, mi servirebbe un parere. Sto cercando di acquistare la mia prima fissa. Per questioni legate principalmente al tempo (libero) e alle scarse conoscenze in materia vorrei prendere almeno per ora una bici pronta. Ho già letto le guide/consigli per la prima fissa (utilissimi tra l'altro) ma il problema è sempre quello. Poco tempo e bassissime nozioni. La cosa migliore sarebbe partire da un mezzo già pronto e col tempo andare di sostituzioni, apportare qualche miglioria. Premetto che la userei per andare saltuariamente a lavoro e per spostamenti pomeridiani (no lunghe distanze). Sul web ho buttato un occhio su queste due fisse (una ahimè attualmente ha freno pedale). A seguire i links: http://www.subito.it/vi/131928028.htmhttp://www.subito.it/biciclette/scatto-fisso-monza-137921307.htmLa Focale44 ha telaio 55 (non viene citato sull'annuncio). Secondo voi valgono quei soldi? Qualcuno mi ha già suggerito che sulla Focale si potrebbe limare qualcosa in termini economici. Nel caso in cui possa servire al fine di avere consigli utili sono alto 1,76 con altezza cavallo 82 (stando ai calcoli dovrei starci su una 54/55) Grazie anticipatamente a tutti!
  19. Salve a tutti, attualmente monto un riser cinelli pepper però vorrei passare a questa piega (http://www.chainreactioncycles.com/it/it/manubrio-bici-da-corsa-vero-compact-road-bar-fsa-/rp-prod36060), voi cosa consigliate ? passare o no ? non vorrei avere difficoltà nello skiddare con la piega FSA. Un altro dubbio è sulla larghezza della piega... le mie spalle misurano 40 cm, conviene prendere la piega da 40 o 42 cm? Grazie
  20. Salve a tutti ragazzi! Chiedo un consiglio a voi esperti. Utilizzo la bici per spostamenti quotidiani e negli ultimi due anni ho usato una mtb base (poco più di 100 euro) che mi hanno regalato. Un giorno, facendo la salita ripida del mio garage, la ruota posteriore non regge più e si piega su se stessa... La mtb la trovo troppo pesante, non cambio mai il rapporto, inoltre questa per me è pure piccola come telaio, insomma voglio cambiare e mi sono orientato verso lo scatto fisso, che mi incuriosisce molto. Il mio sogno sarebbe di costruire la bici da solo ma purtroppo ho e avrò per tutto il prossimo anno pochissimo tempo, sicuramente non posso iniziare questo progetto adesso (rimane per il futuro!). Eppure mi serve una bici per spostarmi. Avevo valutato l'acquisto quindi di una delle tante ss o flip-flop che si trovano in giro, ma con 400 euro circa di budget non voglio spendere su una cosa tipo margot, vorrei riuscire a trovare qualcosa di decente, che mi duri nel tempo e che possa eventualmente upgradare pezzo per pezzo. Un ragazzo che conosco vende questa bici fixata da lui http://www.depop.com/it/helmutberta/bici-bianchi-da-pista-a e me la passa a 450. È un prezzo giusto? Che ne pensate di questo telaio? La mia altra alternativa al momento è sistemare la mtb, magari renderla SS, operazione che avrebbe comunque un prezzo e con cui mi ritroverei comunque con una bici piccola e dal telaio/componenti scadente. Cosa mi consigliate? Cosa fareste considerando l'assenza materiale di tempo libero da dedicare ad un progetto di conversione?
  21. Ciao bbbelli. Mi sto montando il Gazza Bel Rosso. Per ora trittico Cinelli Vai Black che mi gustava assai la grafica. Sella Cinelli quella de gomma nera. Mi mancano guarnitazza (ho già MC Primato e catena e pignone Miche, pensavo all'Advanced o massimo una Stronglight), l'idea di base era di piazzarci le Ambrosio Pista nere nere nere. Però sto andando fuori budget. Decisamente fuori budget. Quindi chiedo consiglio a voi...alternative VALIDE alle Ambrosio Pista (quindi meno dei 178 eurozzi a cui si trovano), possibilmente nere nere nere ma coi raggi bianchi sarebbe il top per come piacerebbe a me la biga. Che dite? Ci mollo il cash e prendo queste Pista? No mozzo flip flop, thnx
  22. Ciao a tutti. Come vi avevo già scritto nelle presentazioni possiedo un telaio da convertire ma ho molti dubbi da chiarirmi prima di cercare i componenti necessari e cominciare il lavoro. Per iniziare volevo chiedere se secondo voi il telaio in questione è adatto ad essere convertito. Ecco il telaio in questione (chiedo scusa fin da subito per la qualità delle immagini)
  23. Bella, appena registrato ma seguo il forum da mesi, cerco dritte per il mio primo viaggio in bici. Col mio socio avremmo optato per la tratta Parigi-Amsterdam: qualcuno lo ha fatto? percorso da consigliare? volevamo fare un percorso diverso dalla ciclabile Bruxelles-Amsterdam poichè la hanno già fatto nostri amici, mi attraeva la ciclabile Berlino-Copenaghen, ma raggiungere Berlino in bus o comunque spendendo poco è difficilissimo (qualcuno conosce bus Milano-Berlino? pure blablacar zero). Mentre cercavamo sul sito di bus low cost troviamo due biglietti Milano-Parigi a 12 euro l'uno..... e ci viene in mente Parigi-Amsterdam (anche se Berlin-Copenaghen rimane una valida alternativa). Detto ciò, per l'attrezzatura pensavamo di rifornirci alla decathlon, poichè il viaggio è stato improvvisato e non vorrei essere di vittima di spedizioni troppo in ritardo (partiremo i primi di agosto), che ne dite? Mi servono portapacchi a fascetta e borse da montare su telai corsa in acciaio anni '80 spero di aver azzeccato sezione e ripeto è il mio primo viaggio in bici accetto qualsiasi tipo di consiglio!
  24. ciao a tutti e la prima volta che scrivo in questo forum.... da un paio di mesi giro con una convertita che ho fatto diciamo ad istinto, non sono sicuro che il telaio sia da corsa e nemmeno di alta qualità ma sembra funzionare tutto l'assemblaggio,ora sono qui per chiedervi se secondo voi ho fatto degli errori o minkiate detto in francese XD grazie in anticipo e mi scuso se ho sbagliato sezione ps: non ho avuto tempo di fare foto migliori http://postimg.org/image/fugzp7qwz/
  25. Salve a tutti, non ho trovato topics a proposito del mozzo con cambio integrato, quindi ne ho aperto uno per chiedervi chiarimenti..... Il mio problema è che vorrei convertire la mia bici in una scatto fisso e la userei in posti con tantissime salite e discese (alcune delle quali si fatica a farle anche con le bici a marce). Quindi volevo chiedervi qualche consiglio, e insomma capire se era possibile mettere un mozzo con cambio integrato su una fissa per riuscire a fare queste salite....