Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 08/26/17 in all areas

  1. 37 likes
    I telai da pista per nani non esistono. Anzi esistono, ma solo in Giappone. Anzi ne abbiamo uno anche in Italia. Ed è il mio. Ok ce ne sono altri ma il mio è più bello. L'ho preso a marzo da @Antonio_Torino (grazie 🙏🏻). Fu subito ammmmmmore. Telaio e forcella: Boeris Bikes pista 48x50 saldato da Villata (Questo è quel che mi ha scritto Boeris: "Il telaio dovrebbe essere stato saldato durante gli anni 80, riteniamo che sia stato utilizzato dai corridori Fiat (della squadra) o costruito per pista (vendita al pubblico). Il telaio è stato saldato per noi da Giuseppe (Villata), che all'epoca lavorava qui. I tubi sono Columbus, la scatola movimento e le congiunzioni sono Agrati". Serie sterzo: Ft Bologna in titanio Movimento centrale: Ft Bologna extra rolling Guarnitura: Gipiemme Cronosprint corsa fresata brutalmente, con annessa @Ceciocorona da 47 Pipa: 3ttt Reggisella: 3ttt Riser: italmanubri Sella: brutta Ruote: cerchi Nisi Toro 36h, mozzi Miche e Atala. Ho pure un raggio storto, ma prima di morire mi raggerò una coppia di ruote nuove e così avrò un altro modo per perdere tempo, non studiare e fare danni. Peace
  2. 34 likes
    Tutte le storie d'amore prima o poi finiscono, ma questa purtroppo è durata meno di tutte.. si potrebbe quasi dire "una botta e via" Montata abbastanza a caso, ma con i pezzi che più mi piacevano, recuperati quasi tutti nei due anni passati downunder, sarà presto in vendita sui vari canali, ma prima di cederla ho voluto farle delle foto che le rendessero giustizia Frameset: Faggin Pista, ex Team Biemmezeta Serie sterzo: Timec Cockpit: pipa ITM Krystal da 120mm con piega ITM Italia Pro Guarnitura e mc: Shimano Dura-Ace 7710 Reggisella: Shimano Dura-Ace 7410 Team Edition Sella: Flite Titanium Ruote: Mavic CXP12 su mozzi Miche Primato Pista flangia bassa, gommate Vittoria Zaffiro Tutte le altre foto qua sotto https://www.pedalroom.com/bike/faggin-pista-team-biemmezeta-34647
  3. 32 likes
    Volevo condividere con voi questa breve lettera scritta sotto le armi da un mio prozio a mio nonno, l'ho trovata scartabellando scartoffie in casa. Si trovava al momento a Verona, e da li a poco lo avrebbero trasferito sul carso triestino. questo ragazzo che al tempo avrà avuto 20-22 anni (mio nonno, il più giovane, era del 1898) si raccomanda che stiano tutti bene, che mio nonno si dia da fare visto che è l'unico rimasto a casa e... che suo zio gli ingrassi la bicicletta, che si conservi bene per quando torna... purtroppo il mio prozio non è più tornato, è morto pochi giorni prima dell'armistizio, e ufficialmente dato per disperso. Mio nonno ha chiamato con il suo nome mio padre, che dopo decine d'anni, ha trovato la tomba delle spoglie che riposano al cimitero di Re di Puglia. ecco qui: ***************************** Verona li 12 - 4 - 16 Caro fratello Emiglio ti mando questo bilieto a farti sapere la mia ottima salute e così spero anche di te. Ti racomando che guardi da lavorar che lo sai anche te che devi a far melio che puoi perchè lo sai che sei tu sollo e noialtri tre siamo sotto le armi in questa disciprina e in pericolo della vitta. e ditte a mio zio Pierino che ingrasa bene la Bicicletta e poi che la tenga picata e che la sia bene pulitta. altro non o da dirti altro che mandarti li più affettuosi saluti e (?) tuo fratello Gelindo ************************************ penso si capisca tutto, ci sono errori grammaticali compiuti da una persona che aveva fatto si e no la seconda elementare, unica "traduzione" forse non necessaria è "picata", cioè appesa, la bicicletta doveva essere appesa ala ruota anteriore alla rimessa, come si usava una volta e pure oggi. ovviamente quella bicicletta non c'è più, mi resta qualche foto di mio padre in bicicletta da corsa nell'immediato dopoguerra (intendo la seconda ovvio), e la passione per un hobby... di famiglia. sapeva che ogni giorno era quello giusto per morire, ma sperava ancora di tornare per assaporare la libertà di una pedalata tra campi e fossi della campagna trevigiana...
  4. 26 likes
    Ciao amici, mi ero ripromesso di non convertire più bici, ma sono peggio di un politico in gambaggna elettorale. Ho preso questo telaio nel mercatino tempo fa dal simpatico Leo @lesente, perchè mi giravano le palle a vederlo lì senza che nessuno lo prendesse. Oggi pomeriggio invece, mi giravano i coglioni a vederlo li in garage senza che nessuno lo montasse, così ho preso quasi tutti i componenti che avevo montato sul Maietti e li ho messi qui. E' divertente da pedalare per i nani come me. Vado con la lista componenti, come ogni bravo utente sa che deve fare. Telaio: Faggin Campione del mondo tg 52x53 in oneste tubazioni Columbus Aelle Forcella: Dodisciscicli pista, modello Tollero poco i copertoni da 21, quelli da 23 mmmmm, quelli da 25 ahahahahahaah no. Serie sterzo: Cambio Rino a filetto diocaro è bella fes Stem: Cinelli Pista 90mm carteggiato come se non ci fosse un tumorrou perchè Migovic ce l'aveva solo nero Manubrio: riser alluminio Ridewill da 7 euro con manopole Oury Movimento centrale: Shimano non so il modello (arrivato con il telaio) Guarnitura: Gipiemme Spescial Pista 165mm con corona pista Fixkin girata dall'altra parte perchè sono in quaresima e non dico le parole brutte. Pedali: spd Shimano M520 Reggisella: Campagnolo Chorus da 26.8 o forse Athena o forse no. Vite reggisella is for boys, vite e dado is for alpha men Sella: Flite titanium più in bolla di quel che sembra Ruota anteriore: Gipiemme raggiata a nido di chiurlo Ruota posteriore: Cerchio alu con mozzo Fixkin iso/iso con pignone Fixkin da 17 perchè a me mi piace avere i punti schìd e anche un pignone da 16 dellà. Copertoni: Michelin Dynamic sport dei poveri come me Ma diocane adesso ho capito perché si lamentano tutti della dimensione delle foto che si possono caricare. mi è già quasi passata la voglia. fanculo
  5. 24 likes
  6. 23 likes
  7. 22 likes
    When you can't find a pollaio and you are obliged to use internet.
  8. 20 likes
    Ho cucito sta hipsterata per @GOFRENGOGO ieri pomeriggio, usando le sacchette thomson, spero sia d'ispirazione per qualcuno ;)
  9. 19 likes
    A parte la presentazione che manca ma vabbè, sei mica il primo... A parte che non mi piacciono i colori e neanche il telaio ma degustibus... Per il freno a disco è perché qua non sei nessuno (senz'offesa) ma in streetcred gallery se ne sono viste parecchie e... giù bordate di like, sarà perché non sei svedese o americano ma sei solo de roma? ;) Usala e divertiti ;)
  10. 18 likes
    cancellatemi da questo sito di merda. cit
  11. 16 likes
    Cosa: FRAMESET Tipologia: CORSA Marca: VITUS Modello: team Baronchelli (bg) Taglia / misura: 56 Dettagli tecnici: alluminio a congiunzioni incollate, leggerissimo e con particolari porno Stato: usato Segni di usura o segni particolari: alcuni punti si colore saltato, segnetti da stoccaggio Smembro: no Prezzo*: 200 Costo e tipologia spedizione*: preferisco non spedire Precedenza*: primo in coda / primo che paga In vendita su altri canali*: sì, FB
  12. 15 likes
    Ecco a voi la mia seconda fissa, progetto iniziato un paio di mesetti fa con l'acquisto del telaio Dolan, di cui mi sono innamorato subito. Può essere ancora migliorata, in quanto aspetto fondi per compare una sella più coerente e magari anche una nuova piega, ma per ora penso vada più che bene così. Scusate per le foto,lo so che non sono il massimo. Cosa ne pensate? Critiche e commenti sono ben accetti! Lista componenti: Telaio: Dolan Pre Cursa 2017 tg.58 Guarnitura: miche Primato Advanced 165mm da 48t Piega Manubrio: FSA Omega Compact Attacco Manubrio: FSA Omega Pedali: Look Kéo Classic 3 Serie Sterzo: Alpina Ruote: MICHE Pistard Silver Copertoni: Veloflex Master 700x25 Mozzi: MICHE Pista Primato Forcella: Alpina Sella: San Marco Rolls( da cambiare) Reggisella: Alpina
  13. 15 likes
  14. 15 likes
  15. 15 likes
  16. 15 likes
    Introduzione Telaio appartenuto a gente con gambe prestigiose, protagonista e vincitore a diversi Criterium, credo anche a RHC. Semplice, ma efficace, in alluminio con forcella in carbonio. indossa decine di adesivi che testimoniano la storia gloriosa attraversata da questo alu-carbo. Che dire di più, se non che ad un prezzo cosi, un pezzo cosi non lo trovate in giro facilmente? Cosa*: telaio e forcella Tipologia: pista / ss Marca: 8bar Modello: V3 Taglia / misura: orizzontale 53c/c Dettagli tecnici: Stato*: / usato / Segni di usura o segni particolari *: qualche graffio da usura, tanti adesivi Smembro: noPrezzo*: 180 Costo e tipologia spedizione*: da concordare con l'acquirente Precedenza*: primo in coda / ritiro a mano / altro (specificare)In vendita su altri canali*: per ora noAllegare foto originali* [togliere questa riga]
  17. 15 likes
    Io vorrei far notare quanta cura nei dettagli ci sia. Voglio dire... proporre la gnocca con i capelli della stessa combinazione di colori del telaio e per giunta nello stesso ordine, è da applausi.
  18. 14 likes
    @maestroyoda aveva ragione. Bici davvero Scomodissima, molto bassa e lunga con pure il baricentro bassissimo. Telaio: Koga Full Track Pro " Nemo " - 56 Serie Sterzo: il solito Movimento Centrale: " Guarnitura: " Corona: " Catena: " Ruote: " Reggisella: " Pipa: " Manubrio: " Pignone: " Lockring: " Pedali: " Sella: "
  19. 14 likes
    Ciao a tutti! Siccome è proprio grazie al forum che ho conosciuto le persone migliori e vissuto alcune delle esperienze più significative, mi ritrovo al punto di dover chiedere qua. Premessa: Sono partito dall'altra parte del mondo 3 anni fa, a Melbourne in Australia e da allora è iniziata la mia carriera come meccanico di bici, iniziando da zero e riuscendo man mano a lavorare in negozi sempre più belli e importanti, raggiungendo traguardi e qualifiche sempre più alte. Ho lavorato poi a Gran Canaria, nel più grande test center di Cannondale al mondo, come meccanico per le bici date in affitto ai clienti - sia amatori che professionisti - che da tutto il mondo vengono ad allenarsi durante il periodo invernale, avendo l'onere e onore di mettere le mani anche su bici di altri marchi (tutti i giorni tra l'altro, siccome erano i marchi che trattavamo), come Specialized, Pinarello, BH e Haibike, oltre alle Giant, Avanti e Scott su cui lavoravo downunder. Mica pizza e fichi per intenderci. Tornato finalmente in Italia e dopo aver scandagliato tutti i negozi della provincia (e pure molti al di fuori), sto cercando quindi lavoro stabilmente nel belpaese, se possibile, in un negozio di alta gamma e dove possa mettere in pratica le mie capacità e continuare ad imparare per raggiungere livelli sempre più alti. Preferirei lavorare specialmente su bici da strada, pista e gravel/ciclocross, ma sono aperto anche al mondo delle ruote cicce e ammortizzate. Mi affido quindi a voi per sapere che conoscete qualche bel negozio che cerchi un meccanico qualificato, con una forte etica lavorativa, tanta voglia di lavorare e imparare. Ho viaggiato per 3 anni, non ho certo problemi a spostarmi e trasferirmi in altre città o addirittura all'estero. Grazie a tutti!
  20. 14 likes
  21. 13 likes
    E' molto semplice gli Olandesi sono empatici e rispettosi del prossimo, stanno attenti gli uni agli altri e si comportano in maniera conseguente all'affollamento, la cosa bella è che pur essendo mediamente rispettosi tra loro sono mediamente refrattari alle regole. Se c'è l'incrocio libero passano con il rosso se c'è un bambino sbadato nelle vicinanze rallentano e ci stanno attenti, vivono come comunità e non solo come individui. In Italia siamo egoisti viviamo in un paese ultraaffollato ma adottiamo la mentalità del Cowboy che viveva solo ai confini del mondo, quindi ci ostacoliamo continuamente a vicenda, a piedi in macchina, in bici. hai presente quando si apre l'ascensore e tutti si buttano dentro senza lasciare spazio a chi deve scendere per uscire? Hai presente quando sei in coda al supermercato e ttti si ammucchiano cercando di fregarsi il posto a vicenda? Hai presente quando un coglione qualsiasi ignorante e maleducato fa il prepotente e nessuno gli dice niente? Hai presente quello che butta il sacchetto del pattume nel campo perchè intanto li non è casa sua? Ecco questo è il fallimento di un popolo, eravamo caput mundi siamo dei falliti incapaci di gestire i rapporti sociali. Falliti ignoranti e buzzurri... w l'itaglia...
  22. 13 likes
    Nuovo montaggio aka tutta colpa di @Nicholasenne. Dopo aver parlato e visto un paio di robe col biomeccanico, siamo arrivati alla conclusione che per stare un po' di più in presa alta avevo bisogno di un attacco più lungo per "simulare" le leve da bdc. E così subito slam that stem e via di Thomson X2 130mm. Grazie a Nicholas, che nelle vesti di diavolo tentatore ha reso possibile questo, ho montato un paio di ruote serie. Basta cinesate mezze rotte. Qui un paio di American Classic 420 Aero track con i soliti GP 4000 SII da 25. E poi vabè, la Rotor col suo mc. Perdonate la risoluzione di merda. E' stato difficile rientrare in questi miseri 2mb scarsi.
  23. 13 likes
    Momento DIY. ho voluto creare un portapacchi stile CETMA che andasse bene per Milano, ossia fare la spesa, portare l'acqua a casa e le birre agli amici. Super robusto, esattamente come il CETMA 5 rail, da cui ho spudoratamente copiato praticamente tutte le misure. Costo CETMA 140$, costo del mio 25€. Va ancora perfezionato, verniciato (pensavo trasparente) e montato definitivo con viti giuste ecc (anche se lo monterò solo all'occorrenza). Devo ancora decidere se smerigliare le saldature oppure no. Peso 1,5kg, acciaio inox. Se interessa a qualcuno comunque potrei fare una guida. Direi che per ora il suo lo fa. Speriamo che la quantità immensa di birre che può portare non mi facciano cappottare. Dopo averle bevute ovviamente.
  24. 13 likes
    Passato dal buon @Matt91x in mano mia. L'avete visto e rivisto probabilmente questo telaio, ma volevo aprire una discussione in cui metto le modifiche in corso d'opera finchè non diventa la bombetta che vorrei. Il telaio mi fa impazzire sia per il colore sia per i tubi a sezione variabile. La forcella originale è andata distrutta in un mio maldestro tentativo di sistemarla dopo l'incidente di mattia, in arrivo a breve una forca custom made by Renesto che probabilmente farò cromare. La cosa più assurda per ora è che la linea catena, nonostante il megamix di componenti, non è affatto male. La bici gira che è una bomba, per me che ero stato senza fissa per un paio d'anni è stato come tornare bambino. Per ora siamo messi così: Telaio: Coppi KL Lux MC: Campagnolo Record (suppongo strada) SS: Shimano 105 Manubrio: combo pipa-piega 3ttt nastrata fluo di riciclo Reggisella: Un selcof anch'esso di recupero, appena lo lucido metto il ritchey classic Sella: ovviamente Flite Ruota post: Campagnolo lambda su mozzo record pista, pignone 15t e lock campagnolo Ruota ant: provvisriamente una drc con profilo a goccia su mozzo record Guarnitura: una nervar da strada 52t (mi faccio schifo) Pedali: roba nobrand, devo ancora decidere.
  25. 13 likes
  26. 12 likes
    Ciao ragazzi molti di voi già mi conoscono altri no, in breve in 3.4 anni sono passato da fare Hill bombing a correre il campionato italiano assoluto elite piazzandomi in modo dignitoso e anche gli europei master la settimana scorsa qualificandomi col 2 tempo e piazzandomi purtroppo solo quarto..ina decisione dei giudici e la mia poca esperienza nei duelli non mi hanno permesso di andare a podio.....diciamo così...... Se avete curiosita , consigli , critiche o altro scrivetemi pure e magari seguitemi alle mie pagine https://www.facebook.com/search/top/?q=vladi pista https://www.instagram.com/vladi600/
  27. 12 likes
    forse qualche repost. https://www.pedalroom.com/bike/antonov-elin-33247 https://www.pedalroom.com/bike/takhion-winter-bike-34085 https://www.pedalroom.com/bike/aventon-cordoba-le-2017-33341 https://www.pedalroom.com/bike/chesini-rat-33865 PS: non pensavo un aventon potesse finire in questa gallery, ma tant'è.
  28. 12 likes
    Dai l'ho fatto perché così sembra che ho un sacco di componenti! E poi è bella anche da quel lato, bisogna farla vedere ogni tanto. Tipo il moroso di Belen, che la tromba sempre a pecora, ma e una volta ogni tanto si ricorda che anche di viso e bombe non é messa male e allora la gira. never forget
  29. 12 likes
  30. 12 likes
    E allora scusa? Non si possono più fare telai a congiunzioni da 1"? Se vuoi un corsa sloppato, conico, ecc. come giustamente dice Simone, vai da Fabrica, Legor o chi ti pare dato che è pieno il mondo di telaisti che fanno questi lavori. Che senso ha criticare chi ancora preferisce soluzioni di una volta? Vai a dirglielo a Sachs che lo sterzo da 1" e le congiunzioni hanno rotto il cazzo. A me vien da pensare che sia una gran cosa che tra la moltitudine di telaisti che ci sono oggi ci sia ancora una nicchia che fa questi lavori.
  31. 12 likes
    La perfezione http://www.cycleexif.com/vintage-luxury-bicycles-koinago
  32. 12 likes
  33. 12 likes
  34. 12 likes
  35. 12 likes
    Ciao sono nuovo del forum ma mi hanno detto che una volta chi postava in gallery e poi vendeva veniva bannato, qualcuno può confermarlo? @Cecio @NappiaGufo @beforeitwascool
  36. 11 likes
    c'ho il report: Sveglia ore 5.01, ho il treno ale 6.40 da compiobbi e mi devo prendere per tempo perche so come son fatto e perche per assicurare buone possibilità di winnare bisogna uscire la cacca prima della competanza, che come dice @GORI "in bici meglio un chilo in spalla che un etto in culo". Treni molti come sempre, a Bologna per il cambio becco @Aldo, @Cecio, @enky (now with less jeans) e @il_gobbo. Arriviamo a fidenza e bisso la cagata. Sembra ci sia un po poca gente ma i meglio son presenti, anche se nessuno degli Arnesi di Firenze si e' presentato. Poi arriva il resto della banda con ospiti speciali dalla riviera ligure a innalzare il livello. Insomma dopo un po di stronzate e foto si parte. Il tempo di far sbagliare strada all'80% dei partenti e mi ritrovo a menare dietro al gruppo di testa cercando di riprenderli ma nulla. Alla prima salita riesco a passare un po di gente ma i due in testa son sempre la che se c'e una curva non li vedi pppiu. Continuo a faticare da solo, passo una specie di check che pero non era un check e spero che il discesone pratoso avanti sia quello dal quale ci aveva messo in guardia @taldeital ma niente, non e' quello, anche se per le mie skillz e' troppo ripido da fare in sella. Altre salite, altre discese e un po di piano. Ricomincio a vedere i due in testa ( @Lukigno78 e @Stick): sembra che abbiano rallentato.. Si voltano... Mi stanno aspettando!! Li raggiungo con grande dispendio di energie e ci facciamo il piano insieme. Appena ricominciano le salite ho la conferma che mi stavano aspettando, infatti ricominciano al loro passo e io rimango indietro. Arriviamo al check, un paio di dubbi su che strada seguire e cominciamo il primo sterro del percorso. Saliamo, facciamo una bella parte di crinalozzo e poi si scende. E' ripida e sassosa, ci provo, sgancio dopo tipo 5 metri, tento la carta del piede-sulla-ruota-post FAIL. EJECT, GOOSE, EJECT!!! Mi lancio a destra schiacciandomi il naso sul terrapieno. Stick e Luca arrivano a piedi e decido che si, a piedi e' meglio. Si riparte, Stick ci lascia un po indietro, Luca perde la sacchetto degli attrezzi e torna indietro per prenderla, io proseguo da brava merda e quasi riprendo Stick. Si risale a Salsomaggiore, si riscende e mi schianta il copertone post: c'e un buco che ci entra il dito e il rest e' alla tela. Mando posizione a Danilo per i soccorsi, cammino e dopo 5 min arrivano @mAs, @RudeRider , Tito e Luca. I ragazzi hanno una confezione di gel usata e una di una barretta e la usano per costruire un mancione artigianale per il copertone che decidiamo montare all'anteriore per aumentare le possibilità di riuscita. Luca riparte senza lo straccio di una idea di dove andare, lo ritroveremo all'arrivo quando ormai le birre son quasi finite... Arriva @VitoCosmaj con la macchina pronto a recuperarmi ma siamo già in sella. (grazie Vito!) Gli ultimi 10km li ho fatti col culo strettissimo mentre il bubbone sulla ruota di ingrossava sempre più e si avvicinava pericolosamente alla testa della forcella ma pure spingendo abbestia per non perdere la posizione. Arrivo, birra, cibo, gente, risate. Tutto bene Grazie a tutti/e, percorso spettacolare e pedalabilissimo tranne quei due/tre punti che mi sa erano necessari per congiungere pezzi di tracciato ma #cista. Ho scoperto che la mia vicini da pizta e' anche un ottimo mezzo per gravel, vai a sape'. Ho pure scoperto che #contalabici: l'altr'anno con il cancello Mosconi del Danilo ho fatto #schifoalcazzo, quest'anno con una bici fully pro and totally up-to-specs e' andata molto meglio. Ringrazio lo sponsor tecnico continental che mi ha fornito in anteprima 2017-2018 il nuovo modello di gomme per fixyboys "gp4000 pre-skidded ultimate" Fuck Tuscany Roads, go Sabba.
  37. 11 likes
    Abbiamo stabilito che "primo imbroglione" è un po' forte, @Cecio ha quindi vinto il premio "miglior percorso alternativo". Io ho organizzato solo la preparazione a tarda notte di una discutibile farinata con le cipolle. Punto sempre sul fatto che siate molto affamati a fine giro. @NappiaGufo piacere anche mio! @enky troppo buona, ma non ti preoccupare, se eccedi abbastanza potrai avere alti e bassi umorali e slanci emotivi immotivati anche verso i 40, e senza drogarti! Un vantaggio assurdo. Comunque mi ha fatta sentire utile versarti il disinfettante addosso mentre due pastori tedeschi enormi ci sorvegliavano. Anche se conto "come il due di coppe quando sotto c'è bastoni" ho delle idee per l'anno prossimo e cercherò di rompere le scatole il più possibile a @Fresh420 e @taldeital in modo che, dopo avermi ascoltata blaterare con aria assente, facciano esattamente come quest'anno, cioè adottarmi anche se sono una schiappa e organizzare una roba bella con la gente bella. Grazie grazie grazie, forse l'ho già detto ma sono stata fortunata ad approdare qui.
  38. 11 likes
    KABOOOOOM! grazie, grazie, grazie! Il Sabba sta crescendo, noi organizzatori stiamo crescendo (diventando più stronzi) e la risposta di voi partecipanti è sempre la migliore delle soddisfazioni! Congratulazioni veramente a tutti, quest'anno il percorso era INFAME e pressoché insensato. Salite brutali, discese peggio, sterrati della morte, cinghiali e papere, tornanti, traffico e il solito single track velocissimo (purtroppo ridotto). Grandi tutti che l'avete sbragata! D'altronde non avevo dubbi, se ce l'ho fatta io che sono un sordido ciccione, sicuramente ce l'avrebbero fatta tutti. Comincio col ringraziare una new entry del team @VitoCosmaj, il braccio armato della security, che con i suoi 100 km in Defender ha recuperato feriti, trasportato fotografi, traghettato cibarie e ha fatto sì che fosse un evento un po' più umano per tutti. Grazie a @marghe per i manicaretti e l'organizzazione del cibo, grazie a @Righe per il "premio imbroglioni", davvero clamoroso. Grazie a @Gigik per lo sbattimento al check e per la pazienza che ha avuto mentre ritrovavo le coordinate esatte del punto e a @NappiaGufo, fotografo ufficiale di gran livello e dedizione. e infine, grazie al mio unico e solo partner ciclistico di sempre, @Fresh420, il mio Ultrafragrance, che si è sbattuto come un dannato per adesivi, mappe, odiosi eventi su FB e spam promiscuo. A voi tutti che avete corso, un grandioso GRAZIE da me e dalla Grande Madre, che ricolma di grazia per i sacrifici a lei devoluti (chaone, @enky, grazie per il sangue), vi rilancia l'appuntamento per il prossimo anno per un'altra sbragata clamorosa.
  39. 11 likes
    É il divieto della bici condotta a mano ad essere preoccupante.
  40. 11 likes
  41. 11 likes
  42. 11 likes
    Bella, ma ste bici mi sembrano sporche per finta
  43. 11 likes
    5 minuti spesi bene
  44. 11 likes
    Sto vedendo troppi freni in questa gallery ultimamente
  45. 11 likes
  46. 11 likes
  47. 11 likes
    Stamattina, mentre ero in viaggio verso Bolzano per due giorni di relax la macchina ha deciso bene di fermarsi..ora sono a Mezzolombardo sperando che il meccanico da cui mi sono fermato trovi il pezzo di ricambio, cosi che io possa ripartire...nel frattempo mi arriva una notifica e vedo che ti sei montato la porcaputtanasettordicesimabici...bene, avrei in mente diverse parole, non propriamente carine da rivolgerti, ma penso che vaffanculo possa bastare...
  48. 10 likes
    Ciao a tutti amici di FF, tempo fa ho preso un telaio F. Moser Leader CC (dive CC sta per Con Congiunzioni) con serie terzo Rudelli da un negozio di Trento. Ora finalmente l'ho montato incontrando qualche difficoltà... Per chi di voi non la conosce, la Rudelli è una serie sterzo su rulli, molto scorrevole che permette di montare una forcella molto corta in quanto l'anello di chiusura si avvita alla calotta superiore e non alla forcella. Per svitare la serie sterzo, una volta montata, è indispensabile prima dare un mezzo giro alla calotta superiore che tiene chiuso il dado di chiusura (soprattutto dopo 25 anni). Sarebbe stato meglio conoscere queste informazioni prima di provare a smontarla in quanto non c'è stato verso di toglierla dal telaio se non con la sega. Vabbuò, ora ho capito come si monta e smonta... Una volta smontata decido di montare la bici Campagnolo Chorus, quindi metto la serie sterzo e ... corta!!! Decido allora di montarla Dura Ace (la cui serie sterzo è sicuramente più bassa), metto la serie sterzo e ... corta!!! Alla fine opto per una serie sterzo Rudelli (bel pirla che sono) e decido di montare il telaio Dura Ace 7402: il telaio è un seconda serie, quindi 90/91. Ecco qui le foto e la descrizione: - Telaio F. Moser Leader CC 90/91 - Gruppo dura Ace 7402 tranne la serie sterzo Rudelli Primax - Sella Turbomatic - Nastro Ciclolinea Pelten Shade (bianco blu) - Ruote con mozzi Athena e cerchi Rigida DP18 - Pipa Cinetica e piega ITM Super Italia Pro Se qualcuno di voi si è chiesto che differenza ci sia tra i prima e seconda serie, eccole qui (in rete non ho trovato un CC e ho usato un NP con i dettagli corretti):
  49. 10 likes
    Forse giá passata...ma merita
  50. 10 likes
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00