Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 06/23/17 in all areas

  1. 37 likes
    Era da un po' che non tornavo in gallery e vi presento una bici piuttosto rara che ho preso qualche tempo fa,il montaggio iniziale era un po ad cazzum ..ora credo abbia una coerenza. telaio: rigi pista inox 55cc ruote:mavic su mozzi campagnolo record pista 32 guarnitura:campagnolo record pista corona da 51 pedali:campagnolo record pista/gabbiette ale mc: campagnolo record pista tubo sella/sella: campagnolo nr-cinelli unicanitor Pipa/piega:3ttt mod 2 pista/3ttt pista ss:campagnolo pista
  2. 35 likes
    Ci risiamo, 2º njs, avrei preso un altro Samson ma poi ho visto questo su njsExport e mi son convinto, scrivo a Toshi e dopo una settimana ho il telaio, forcella e foderi alti in max, tubi non so con certezza ma son davvero leggeri,Tombino dice siano Spirit Keirin, io non ne ho idea, con il Samson che era in Tange aveva azzeccato al volo, fatto sta che fanno un rumore totalmente diverso da tutti gli altri acciai che ho avuto, comunque anche i foderi bassi sono quelli degli spirit keirin, l'altra idea è qualche set di Kaisei, però visto che foderi alti e forca sono in Max penso sia più probabile la prima ipotesi ( se qualcuno sa come riconoscerli parli). Il montaggio è il solito mischione che arriva dal Samson, però tutto sommato mi piace anche così e va davvero bene, sicuramente da cambiare : reggisella, ruote, pipa e catena. Qui due parole su Yoshi Konno aka 3rensho, maestro di Makino e Yamaguchi https://www.google.it/amp/s/loosebearings.wordpress.com/2011/02/26/builder-profile-3rensho/amp/ Due foto brutte e lista della spesa : Telaio/forca: Makino njs 53ccx54cc, dropouts: the infamous 110x8 (penso 2012) sterzo/pipa/manubrio/manopole: Hatta swan super deluxe njs / Nitto Jaguar njs/ Nitto B125 njs / Soyo long Keirin grips reggisella / sella: Dura ace aero/ San Marco Aspide protek Mc/guarnitura/corona/pedali: Hatta R9400 njs/ dura ace 7600 167,5mm njs/ dura ace 51denti/ mks sylvan o exustar pr200 Ruote:Araya aero1/Dura ace 7600 28f/ tufo elite jet 20mm peso: 7,1kg con i pedali da corsa
  3. 34 likes
    Ciao a tutti, sono il nuovo admin di Fixed Forum. Mi chiamo Marco Toniolo, forse qualcuno di voi mi conosce per via di www.mtb-mag.com o www.bdc-mag.com, di cui sono anche amministratore. @ciaba e @Richard cercavano un successore che potesse continuare a gestire il sito, mi hanno contattato ed io ho accettato l'offerta. Ciò non toglie che loro continuino ad essere presenti, mentre la mia, di presenza, sarà "tranquilla", in quando mi occuperò soprattutto dello sviluppo della parte editoriale (l'articolo sulla nuova Diverge era una prova) e del software. Per questo motivo vi chiedo anche un po' di aiuto: se avete news, report delle vostre uscite, storie, ecc, non esitate a contattarmi qui o in privato, così vedo se riusciamo a pubblicarla nella parte magazine o blog che dir si voglia http://www.fixedforum.it/blog Non sono un grande esperto di fisse, visto che prediligo la MTB, ma sono aperto ad ogni suggerimento. In parole povere: nel forum non cambierà praticamente niente, quindi continuate a pedalare e a scrivere come avete sempre fatto! Marco
  4. 34 likes
    SCISSIONE diretur, mavaffanculo! La goliardia di questo forum NON SI SPEGNE Specy merda
  5. 32 likes
  6. 31 likes
    Eccoci qua di nuovo, oramai è una valanga....una bici dietro l'altra! Vi presento la mi interpretazione di un Viner FCI Special course '82 acquistato da @giamez. Inizialmente mi ero ripromesso di montarlo con pezzi di pregio e completamente coerenti tra loro, poi un po' la fretta di vederlo finito un po' la mancanza di soldi alla fine questo è il risultato. TELAIO: Viner Pista taglia 52x52 circa (verniciatura homemade con colore fatto su mia specifica dal colorificio) SS: Gipiemme sprint; MC: Campagnolo Record; GUARNITURA: Gipiemme dual sprint 165mm @adamilcare, CORONA: Gipiemme pista doppio spessore 46t @Piter; PEDALI: VP componente, GABBIETTE: integrate PIPA: TTT record 85mm; MANUBRIO: Piega TTT record REGGISELLA: Economico da 26, devo trovare qualcosa di meglio! SELLA: Selle Italia Flite Titanium; CATENA: KMC; CERCHI: FIR EA60 copertoncino, RAGGI: 36 Alpina; MOZZI: Miche primato modello vecchio, PIGNONI: Miche 16t; Scatenate l'inferno!
  7. 31 likes
    Su questo forum siamo ben predisposti ai cambiamenti tanto quanto gli abitanti dell'Alabama sono ben predisposti alle etnie colorate e agli uominisessuali
  8. 30 likes
    ciao a tutti. Dopo un paio di anni su una Gitane convertita (“quel cancello immondo”, cit. ciclofficina artigiana) ho deciso di salire di livello. Ho fatto un paio di domande qui sopra, ho ordinato un telaio così e cosà a Corvese, ho passato un po’ di mesi ad aspettare, cercare pezzi e aspettare. Intanto ovviamente ne approfittavo per studiare consigli tecnici e gallery del forum discutere su cose di cui non so nulla sul forum. molte risate, alcuni WTF e diverse ore a dire “staminchia”. Quindi adesso che mi sono rotto il cazzo di aspettare e sono riuscito a finire il lavoro ve la presento. Il frameset viene da Cicli Corvlex (o meglio, dal telaista che per lui li fa), sella catena ragno e collarino da planetx, copertoni reggisella e manopole decathlon, il resto dal mercatino. Rigidità onesta, aggressività importante, no overlap, fila come un siluro. (l’ho montata da me da cima a fondo, compreso taglio del cannotto forca, quindi se non mi demolite voi ci penserà un automezzo in corso massimo quando si staccherà qualche pezzo) telaio: Corvlex TS3 taglia L, tubi Columbus Altec2 Plus forcella: no brand carbonio-alluminio, rake gioviale ss: FSA integrata riser: raceface OS tagliato a 50.5mm @Fuser manopole: deca attacco manubrio: cinelli pista 100mm @stepix freno: leva promax, pinza miche @GABOBARI sella: san marco ponza reggisello: deca collarino: selcof guarnitura: sram s100 48t pedivelle 165mm @stepix mc: truvativ power spline 108mm BSA @stepix catena: sram PC1 pedali: flat DH marca boh @fra1993 + cinelli kinks @matte82 ruote: mavic ellipse - Anteriore radiale - posteriore in seconda, fixkin lock, pignone 17t @matte82 copertoni: per ora vittoria randonneur da 28 (ma li cambio appena posso, sembra di stare su un trattore) I componenti brutti subiranno un dovuto upgrade nel tempo e può darsi che ogni tanto cambi le ruote con delle Weinmann da battaglia per girare in città, comunque per ora vado con queste che mi fanno goder. ringrazio tutto il forum per avermi insegnato un bel po’ di cose, quelli che mi hanno venduto la roba per avermi venduto la roba, mia madre per avermi fatto magro e megan fox per essere così figa. siate clementi. much love
  9. 28 likes
    Bella raga, sono quasi due anni che questa bella bici mi accompagna e credo sia giunto il momento di presentarvela. telaio: paciucci modello p ruote: mozzi mack cerchi no brand carbo che mi ha dato paolo guarnitura: campagnolo pista m.c.: campagnolo pista reggisella, manubrio, stem: zipp service course serie sterzo: cane creek sella: san marco regale è una bomba. In giro per alley e eventi vari probabilmente l'avete vista con delle basso profilo (cerchi ambrosio su mozzi campi) e con una sella italia turbo (quella sella è un divano per il mio culo). Il riser lo ha visto solo una volta per fare hill bombing, altrimenti sempre piega.
  10. 28 likes
  11. 28 likes
    Comunque è l'ennesimo admin non voluto dal popolo! Gli italiani in tenda e i migranti in albergo! BASTAAAAAA
  12. 28 likes
    Ecco dove sono finiti isoldi dei jersey
  13. 27 likes
    Mi farò un fixedforum tutto mio con black jack e squillo di lusso
  14. 27 likes
    Io so solo che hanno il ritmo nel sangue ed il pisello grande (cit.)
  15. 26 likes
    state inquinando il flame
  16. 26 likes
    Siete mai caduti voi?? Ovvio. Chi non è mai caduto o è bugiardo o non va davvero Lol Come riesco a frenare di più con le gambe se sto andando veloce?? Un po' alla volta a forza di frenare, ti si svilupperanno dei muscoli delle gambe che nemmeno pensavi di avere, che renderanno la decelerazione/frenata più efficace Siete mai stati fermati da polizia?? "Too fast for polizia, you show me paletta, I desappear" Che pensano le persone per strada? Che sono un pirla. Ma lo pensano anche quando vado a piedi.
  17. 25 likes
    sarebbe stato tutto molto più semplice con un po' di emo-vaselina, o almeno nella mia fantasia ... VECCHI ADMIN "ciao ragazzi, vogliamo presentarvi il nuovo direttore del forum; l'impegno qui è grosso e non riusciamo più a starci dietro. Vi ringraziamo tutti per essere cresciuti insieme, ma è venuto il momento di passare la mano. Siamo sicuri che il forum manterrà viva la sua tradizionale verve e che le novità saranno entusiasmanti. Noi continueremo a frequentare le pagine come i vecchi amici che siamo. Vi amiamo tutti" NUOVO ADMIN "buongiorno a tutti, sono il Diretur, nuovo admin del forum. sono esperto di forum, ma non molto di bici fisse, perciò conto sul vostro aiuto a capirci un po' di più. Le idee sono tante e spero davvero di passare bel tempo con voi. Ho letto le pagine più calde di FF e vorrei riuscire a mantenere la gogliardia e la freschezza di questi anni. Il cambiamento forse non sarà facile, ma mi sbatterò per esserne all'altezza. Pedalo tantissimo, mi piace la figa e voglio diventare un gay passivo come voi" CORO DEI GAY "Cazzo, benvenuto al nuovo frocione! Siamo un pubblico un po' grezzotto e con pochi peli sulla lingua, ci dispiace per i vecchi admin, ma la vita si sa, è lunga e tortuosa, in bocca al lupo a loro per quello che vorranno fare e a te per il tuo ingresso in questa gabbia di matti. Dacci un'anticipazione sulle novità, magari ti diamo una mano a spingerle"
  18. 25 likes
    Ormai sto invecchiando o forse solo crescendo. Chi può dirlo? Mi sono iscritto qui più o meno all'inizio, sapevo una sega di fisse, capivo qualcosa di bici, seguivo e andavo in mtb dall'inizio dei '90 e quando io facevo salti mortali per comprare un portaborraccia ringlè molti di voi ancora andavano all'asilo. Questa è roba tipo "tu non sai chi sono io"... e l'ho scritta per davvero. Quello che è successo nel 2009-2010-2011 è stato molto simile, anche se più veloce e frenetico "grazie" al web, a quello accaduto al mondo mtb nei primi '90, fermento, nuovi marchi di cui molti artigianali (leggi fatto in garage...), allegria, gambe pelose, voglia di divertirsi, mille eventi fatti in casa ma croccanti freschi belli, gente che usava il disk drive in dh, che è più o meno come giocare a polo con un telaio NJS o fare le Crit in Jeans.... un pò come quando esci con una ragazza da due settimane, non senti stanchezza, ti bastano tre ore di sonno, non ti frega niente se la pizza fa schifo ma ti basta mangiarla con lei e ce l'hai sempre duro. Piano piano molti hanno lasciato le bici in garage, poi le hanno vendute, hanno smesso di pedalare (la bici è stata una moda del momento) oppure si sono dati alla mtb, alla bdc, al nuoto sincronizzato. Succede, è fisiologico. Nel 2005 ero certo che la mia vista sarebbe sempre stata guidata da una Maxxis da 2.5, una bella minion dh-f 42a e vai da tutte le parti, poi le cose cambiano. Vado ancora in fissa, per la verità pochino rispetto a prima, impegni, ginocchia, famiglia etc etc mi hanno portato a cambiare abitudini, vado più in bici da strada che in mtb, una roba che solo a scriverla mi prende male, ma così è... @diretur qui è sempre stato così, cazzate e mercatino, novelli che chiedono informazioni a volte banali, qualche flame, foto di bici splendide e organizzazione di ritrovi tra amci mascherati da alleycat o garette fatte di sudore e birra. Le recensioni? molto difficili da fare. Poche bici escono già montate, puoi dire come va un telaio, ma un Vigorelli lo vedi sfrecciare nelle crit e arrampicarsi sui passi alpini, con la piega o col riser da 70, ruote HED o basso profilo con mozzi fixkin, come lo recensisci? Qui non c'è da testare il nuovo modello di freni formula su una discesa da 15km o l'ultima trovata in fatto di forcelle da enduro. A grandi linee, escluso mozzi, catene e guarniture, tutto viene preso in prestito dal mondo mtb o bdc Fatevi meno seghe, il forum non sarà mai più quello del 2009 o 2010, è la vita e vi dirò anche un'altra cosa, magari tra 5 anni molti di voi non andranno più in bici e frequenteranno un forum di orologi oppure di cucina macrobiotica.
  19. 24 likes
    ciao, dato che ho quasi 2h di render da aspettare, vi racconto la situazione di come mi sono messo in testa di costruirmi una cargo. _________________________________________________________________________________________________________ premessa: non ho l'auto, mi serve qualcosa per portare in giro roba grossa senza doverla infilare nell'Ortlieb, perchè comprarsi un Bullitt quando è più divertente saldarsene una brutta copia più pericolosa, pesante, ignorante, ingombrante? non lo so sinceramente, ma ormai sono in ballo. io con le manine santissime e l'esperienza di @wolt ce stiamo approvà. ho documentato tutto sin dall'inizio quindi mi pareva figo creare un wip qui per lasciare traccia della costruzione. cercherò di aggiornare quando posso (i render lasciano un po di tempo libero) ovviamente tutti gli aggiornamenti live su instagram --> @fuck039 https://www.instagram.com/fuck039/ _________________________________________________________________________________________________________ COMINCIAMO PARTE 1 : IL TELAIO parto con un vecchio telaio che avevo in box, a congiunzioni, bello massiccio mtb anni 90, marca anonima. sarebbe diventato una tallbike, ma ho preferito dargli una sorte diversa. la parte principale di una cargo homemade è il tubone inferiore (la colonna vertebrale) e si è optato per un palo dello STOP trovato nel naviglio. è zincato, quindi abbiamo dovuto rimuovere col flessibile tutto prima di saldare a elettrodo (da fare sempre perchè la saldatura a elettrodo su superfici zincate sprigiona vapori tossici). la prima spesa è stata il tubo sterzo, preso direttamente da un telaista perchè non recuperabile in breve tempo nei soliti leroy merlin e simili. con un trapano a colonna e punta tazza si è fatto un foro nel tubone a distanza indicativa, abbiamo poi fatto la prima saldatura attorno. prese le prime misure, abbiamo iniziato con i pre-tagli PARTE 2 : ADATTARE IL TELAIO dopo aver saldato il tubo sterzo in corrispondenza del tubone (lasciando nella parte inferiore una decina di cm che poi staranno 'sotto' per la parte sterzo) abbiamo tagliato l'obliquo e lo sterzo del telaio donatore, per poi adattare l'mc all'inserto del tubone. questo va opportunamente sgolato e adattato, perchè deve sia adattarsi bene, è una delle saldature piu importanti da fare, ma anche rispettare l'angolo di 90° che il tubo sterzo della cargo deve avere con l'orizzontale del telaio donatore. dopo un paio di prove e due punti di saldatura per fissare tutto, abbiamo ripreso misure e tirato dei bei cordoni per fissare il tutto. PARTE 3 : SPAZIO PIANALE E ANGOLO STERZO finite le parti precedenti, si inizia a definire gli ingombri. voglio che abbia un pianale utile più grosso di quello del bullitt, quindi abbiamo optato per 83cm di lunghezza (la larghezza sarà 65 ma la vedremo prossimamente con la parte PIANALE). measure twice, cut once, quindi tagliamo e dopo aver sgolato e puntato per vedere che tutto fosse allineato, si procede con i cordoni importanti per fissare l'angolo tra pianale e tubo sterzo. l'angolo è stato deciso in correlazione con il rake che la forca da 20" avrà, per cercare comunque di contenere il passo totale della bici e non renderlo un bus da guidare nel traffico. Almeno spero CRISTO, perche non so come sarà guidabile finchè non la monterò. SPEREM. finita la saldatura dell'angolo, mettiamo tutto in dima (dima AKA la grata dei box con 2 ruote a caso che diano l'idea che tutto sia allineato e così pare). finito questo e appurato possa funzionare, passiamo al tubo sterzo. PARTE 4 : TUBO STERZO un buon telaio trovato in un fosso ha donato il tubo sterzo (la forca da 20" già l'avevo). dopo averlo rimosso dal telaio lo flessibilo tutto dai rimasugli della vecchia saldatura e lo tiro lucido. prese misure e tagliamo il tubone all'altezza corretta. abbiamo poi praticato due tagli perpendicolari nel tubo STOP (e giù di martellate) per adattare la sezione circolare a qualcosa di più ovale che accogliesse meglio il tubo sterzo. due puntini di saldatura per controllare la posizione. PARTE 5 : STERZO (ancora) E RINFORZO cordoni belli pesanti a chiudere il tubo sterzo con il tubone, e via andare (anche queste, come altre, sono saldature da rifinire. una flessibilata superficiale per attenuare le asperità la faccio prima di verniciare. col trasparente, ovvio). ci avanzava l'altra metà del telaio verde donatore, per cui abbiamo sezionato la parte coi fori portaborraccia, sgolato e adattato, e l'abbiamo inserita zona mc. credo possa funzionare per un'irrigidimento generale, e cosi almeno ci porto sul serio una borraccia. PARTE 6 : STERZO (forcella) cominciamo a capire come far curvare questo transatlantico. forcella: per la lunghezza della sbarretta acciaio a cui si innesterà l'asta sterzo, abbiamo ragionato in termini di spazio che questa asta andrà ad occupare nel sottoscocca (che seguirà il tubone inferiore, quello che starà sotto il pianale) quindi una spanna in fuori. contemporaneamente abbiamo ragionato sul fatto che questa asta non potrà essere una retta che collega sterzo con pendino forca (stando a destra del tubone, la bici non girerebbe a sinistra) ma dovrà compiere un certo angolo in zona forcella. questa cosa dell'asta la vedremo nel prossimo passaggio. come 'dima' per lunghezza e angolo di sterzo abbiamo usato 1.40mt di barra filettata M8, saldata insieme giusto perchè stesse insieme. risalderemo un tubo su quelle dimensioni quando comporremo lo sterzo vero e proprio. dicevamo la sbarretta. 10cm, sgolata, bucata per alloggiare una vite a brugola M8x40. Dadi autobloccanti, ranelle e snodi Uniball fanno il resto. Questi snodi sono gli stessi che Bullitt e Omnium usano nelle loro vere cargo, sono gli unici snodi che permettono una torsione in tutte le direzioni grazie alla sfera forata centrale a bagno d'olio. Difficili da trovare ma la mia ferramenta a Monza di fiducia me li ha fatti uscire a un buon prezzo. PARTE 7 : PIANALE presente quando sui marciapiedi trovate un appartamento smontato da buttare e in mezzo c'è anche una rete letto? perfetto. un buon pianale free per noi. le dimensioni pattuite come dicevo sopra, sono 83 lunghezza per 65 larghezza. mentre gli 83 erano già stabiliti da lunghezza orizzontale tubone, i 65 devono essere ridotti dalla rete del letto. quindi abbiamo iniziato a cannibalizzarla per riutilizzare più elementi possibili per il pianale cargo. le sponde comporranno il profilo, mentre (a meno che nel frattempo non troviamo altro) le parti dritte dell'altra metà del letto andranno a comporre i rinforzi triangolari lato sterzo e lato forcella. giù di seghetto e flessibile, accorciato e composto secondo misure decise, poi saldato. le due parti più lunghe (i tubi bianchi, quelli verso lo sterzo) sono stati lasciati piu lunghi con cognizione, perchè li andranno collegati i due traversini dal tubo sterzo (il primo triangolo) Nelle foto qui in pianale è solo appoggiato
  20. 24 likes
    Già il tour ultimamente è una rottura di cazzo disumana poi togli Sagan è peggio che togliere a Baywatch le tette.
  21. 24 likes
    nel frattempo mi sono fatto fare sto telaio, una volta da lì uscivano i ferriveloci, poi i paciucci ed ora i Fabrica, sta di fatto che a me piacciono tutte un casino. Il montaggio? niente di esoterico, si bada alla sostanza mantenedo il 10V che tanto ho già altre due bici e tre coppie di ruote 10v ed in ogni caso per il momento 10 o 11 mi cambia una sega, tanto la salita devo evitarla più possibile. Spessori da rivedere, tubo forcella da tagliare, ma sono cose che vanno fatte dopo qualche migliaio di km che poi tornare indietro è un casino, si i pedali poi li rimetto sulla mtb e qui ci metto sempre dei CB ma più carini... le foto fatte col cellulare fanno mediamente schifo, magari un giorno le farò con una macchina fotografica...
  22. 24 likes
    Vi anticipo le prossime mosse padronali della ItalPetrolCemenFIxedForumTermoTessilFarmoMetalChimica: Kuello ke la Ka$ta non ti vuole dire Contiviti e laika subito!!!1!1
  23. 24 likes
    Qua dentro le cose si risolvono a schiaffi fuori dal gasoline o sotto i portici si varsavia
  24. 22 likes
    (scusate, non mi passava un cazzo) Ora si attende la risposta di @ciaba e @Richard
  25. 20 likes
    non stai pensando abbastanza in grande: METTI IN VENDITA IL FORUM SUL MERCATINO.
  26. 20 likes
    una vita a prendere in giro quel forum di babbi e ora...
  27. 20 likes
    make @diretur muntabaiker again!
  28. 20 likes
    A me spedite pure per ultimo. Lo scorso venerdì è nata la mia prima figlia, Caterina. Mi sa che quest'estate userò poco la bici. Userò il jersey di ff mentre spingo la carrozzina.
  29. 19 likes
    E' giunta finalmente l'ora, dopo un anno e mezzo di uso sconsiderato come bici da commuting giù a Melbourne, di riportare questo ferro alle origini e di rimontarlo con cognizione di causa. Ebbene, questa bici la comprai con l'aiuto del leggendario @PELT, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile, che mi ritirò la bici dal tizio e me la spedì nella terra dei canguri. Sapevo poco di Scapin all'epoca, la presi perchè il telaio mi piaceva da morire e ben presto capii il perchè. I tubi migliori dell'epoca, saldati dalle mani sapienti dei fratelli Barco (storici telaisti di Scapin) e montato con uno dei gruppi migliori di sempre nonchè forse il più bello in assoluto. Lista componenti: Telaio: Scapin KS Pro, anno 1996, tubi Columbus Nemo (che non c'entra proprio nulla con il Cinelli Nemo tig, fatto in Columbus Spirit) Gruppo: Shimano Dura-Ace 7700 9v, con reggisella e serie sterzo della serie 7410 Cockpit: pipa ITM Krystal Titanium con manubrio ITM Super Italia Pro 260 (un ringraziamento speciale a @modu) Ruote: Mavic Cosmos, con copertoncini Continental Grand Sport Extra da 25 Sella: beh, la unica ed inimitabile Flite Titanium.. Notare il tocco di classe del piccolo gear indicator accanto al comando destro, piccola chicca dell'epoca Per tutte le altre foto, potete trovarle sul mio profilo di Pedalroom https://www.pedalroom.com/bike/scapin-ks-pro-1996-34172
  30. 19 likes
    Probabile sia un attacco hacker da parte di uno studio di avvocati
  31. 18 likes
    "Per tradizione druidica, nel giorno dell’equinozio, gruppi di persone usavano riunirsi a circolo in un bosco per dividere il pane fatto in casa, e bere idromele o birra. Il primo pezzo di pane ed il primo sorso di bevanda venivano restituiti alla madre terra che ha permesso la loro crescita. In questo giorno infatti il ciclo vitale e naturale, iniziato in primavera, giunge a compimento. Luce e tenebre sono in perfetto equilibrio. Ed è proprio in conseguenza di questo equilibrio che, quando la natura e la vegetazione cominciano ad ingiallire, la parte spirituale dell’intero universo tende a prendere il sopravvento" Si corre ancora nelle terre parmensi, quest'anno ci riuniamo per festeggiare l'equinozio di autunno che cade nella notte fra il 22 e il 23 settembre.. Come lo scorso anno renderemo omaggio alla terra correndo veloci nei boschi, arrancando in salita e incontrando il Demonio in discesa. A fine gara festeggeremo con birra artigianale e prodotti di forneria fatti in casa. Gara a check point di bici a scatto fisso senza freni. Percorso misto (città, sentiero, collina) Distanza circa 60 Km Dislivello 1.000 m Il percorso verrà dichiarato a inizio settembre. Vi forniremo la traccia GPX e forse una mappa cartacea RITROVO H 10.00 STAZIONE FS Piazza Repubblica, Fidenza (PR) ISCRIZIONE: 5€ (birra / cibo / stickers) (A nostra discrezione, potrà iscriversi anche chi volesse gareggiare con biciclette a ruota libera ma fuori classifica senza mettere in pericolo gli altri ) Premieremo il PRIMO BRAKELESS e PRIMO IN FISSA SAVE THE DATE PER INFO : [email protected] IN SINTESI Nome evento: SABBA DE STIRONE 2 - AUTUMNI AEQUINOCTIUM Dove: FIDENZA Data: 23 SETTEMBRE 2017 Orario di ritrovo: 10.00 Orario di partenza: 11.00 Tipo di evento: country and hill velocity / hillbombing Tipo di bici: fissa / brakeless / corsa / cx / qualsiasi bici Costo iscrizione: 5 euro compreso birra, cibo e stickers Cosa portare: casco / gomme adatte / attrezzi / gps / cellulare Mappa consigliata: a settembre Link evento FB: in arrivo Hashtag: #sabbadestirone #hillbombing #deltanove #fidenza #praisethehills #hailgreatmother #notdead #sublimatio #balanceofthelements #runtothehills #brakeless #trackbike #fissa #pendenze #birra #sabba #sabba2017
  32. 18 likes
    Che problema hai con le stronzate da bar, il bello di questo forum è proprio quello sei al bar ma comodamente seduto a casa tua e con tanti amici di ogni dove, si parla sempre di qualsiasi tipo di bici e al terzo gallone di whiskey qualcuno diventa nostalgico e ci scappa il flame. Io sono iscritto anche sul forum marrone ma sinceramente non mi sono mai sentito parte della community
  33. 18 likes
  34. 18 likes
    avete notato che anche il blu di fondo, non è piu il solito? questo sembra il colore delle auto della polizia...
  35. 18 likes
    poi nel 2021 solo tmax
  36. 17 likes
  37. 17 likes
    Scrivi qualcosa e dopo mezz'ora te lo cancellano.... Ma non vi vergognate @diretur e compagnia cantante? Ma andate a recensire le specialized x favore
  38. 17 likes
    WERAGA! Sono un paio di giorni che ogni volta che apro il forum trovo la home capovolta! Allego screenshot Alcuni amici poi mi parlano di messaggi che spariscono subito dopo esser stati postati e bug vari! @diretur sarà forse colpa dello "sviluppo software"?
  39. 17 likes
  40. 17 likes
  41. 17 likes
    Ho letto LOW e mi ritrovo una AVENTON...
  42. 17 likes
    Comunque mi spiace @andrygroove ma l'unico Corratec che posso amare è questo qui <3 http://www.fixedforum.it/forum/topic/25163-corratec-iko-design-1995/
  43. 17 likes
    Il Fixedforum, è il miglior luogo dove fare due chiacchiere e scambiarsi pareri a suon di birre virtuali. Vado in FISSA in BDC e MTB , leggiucchio anche altri forum. Ma questo è più spontaneo e più " Giovane " M
  44. 16 likes
    io ho venduto la fissa per fare il roadiedemmerda e mi han fottuto la bdc il fixie-karma non perdona
  45. 16 likes
    bah, la figa è sopravvalutata. Io non l'ho mai provata, ma secondo me è tutta una moda!
  46. 16 likes
    Ciao a tutti eccoci qui con la mia prima alluminio L'anno scorso dopo aver partecipato a qualche crit col dodici leggero montato per andarci a lavoro ho deciso di prendere una bici un po piu adatta e sopratutto montata per tale scopo Ho preso la palla al balzo quando @MarcoMarco scambiava uno dei suoi telai ,praticamente nuovo di scatola, e l'ho montato così: Telaio Aventon Mataro low @MarcoMarco Guarnitura Campagnolo Mirage ultra torque compact corona 50T (ho anche una omnium ma non so se metterla su) pedali Look keo classic 2 Ruote carbonio Fixkin le chiamo cosi perchè prese da @etoy e da lui assemblate copertoncini Veloflex e pignone 15T catena kmc piega 3t evo stem 991 Twister sella Cinelli Ram 2 reggi sella aero carboncina è 6 mesi che la pedalo e per le mie esigenze criterium/velodromo va benissimo foto fatte nel velodromo parco nord posto in cui la Tamarro si sente piu a suo agio anche perche dopo finito l'allenamento si va dritto al bar del parco a fare aperitivo (consigliato dal ciclobiomeccanico)
  47. 16 likes
  48. 15 likes
  49. 15 likes
    Vendo purtroppo questa bici della mia collezione per acquisto altra De Rosa importante, devo monetizzare... Cosa: Bici completa Tipologia: PistaMarca: De Rosa Modello: Aerodinamica pista Taglia / misura: 57x57 Dettagli tecnici: Segni di usura o segni particolari *: Pochi segni del tempo, no ruggine, no dents Smembro: NOPrezzo*: 1650€ Costo e tipologia spedizione*: Corriere 25€ Precedenza*: primo in coda / ritiro a mano (Milano)In vendita su altri canali*: sì (ebay.com) Monta gruppo completo Campagnolo Record Pista, pipa piega 3ttt, Selle Italia, Vittoria. Panto De Rosa: reggisella, tappi, laccetti, sella. Usata da Raniero Gradi del team Sammontana, circa 83/84. Forata su forca e ponticello post per allenamento invernale su strada.
  50. 15 likes
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00